Home / Ethereum: Guida completa ad Eth coin / Comprare Ethereum: ecco come fare

Comprare Ethereum: ecco come fare

La criptovaluta Ethereum è diventata, negli ultimi anni, una delle reti di negoziazione più utilizzata dopo Bitcoin. Milioni di utenti al giorno utilizzano il sistema Ethereum per scambiare contratti o monete. Il metodo più veloce per entrare in questo nuovo mondo è l’acquisto diretto di Ether. Il token è utilizzabile in ogni transazione all’interno di Ethereum. Questa guida cercherà di risolvere ogni dubbio riguardante la nuova criptovaluta.

Ethereum: storia e caratteristiche

La storia di Ethereum inizia nel 2012 all’interno di un pub di Toronto. Una sera, un gruppo di giovani studenti si ritrovò a parlare di Bitcoin, un nuovo metodo di pagamento, all’epoca non ancora famoso come al giorno d’oggi.

ethereum rete
La rete Ethereum è stata appositamente creata per la diffusione di smart contract.

Proprio quella sera, venne progettata una nuova criptovaluta ed una nuova blockchain. Ethereum ha un obiettivo differente da Bitcoin. Essa infatti si presta a diventare un metodo di pagamento “universale” e adatto a tutti. Ethereum invece vuole essere un sistema atto alla creazione e diffusione di smart contract.

Questi contratti intelligenti non potranno essere modificati o manipolati una volta creati. Attraverso la nuova blockchain potranno diffondersi tra utenti o tra aziende.

Questi contratti possono essere di varia fattura: dal contratto assicurativo ad un progetto di crowfunding.

All’interno della rete potrà essere utilizzata la valuta apposita, l’Ether. Questa nuova moneta è il motore attraverso il quale vengono create, comprate e vendute le attività e gli asset di ogni genere all’interno di Ethereum.

Che cos’è davvero Ether, la criptovaluta del mondo Ethereum?

Ethereum è una piattaforma del web 3.0, nata con l’obiettivo di pubblicare smart contract. Questi vengono elaborati tramite un linguaggio di programmazione e possono essere utilizzati da privati e da aziende. I contratti nati dentro la rete Ethereum, vengono eseguiti esattamente come sono. Non è quindi possibile ricevere censure, cambiamenti o frodi nè da privati nè dalle istituzioni. Tutti gli scambi vengono eseguiti su una blockchain.

A differenza del bitcoin, il cui obiettivo è di diventare il più utilizzato sistema di pagamento, Ethereum è stato creato come un sistema per le transazioni tra imprese. Più nel dettaglio, si tratta di un protocollo di fiducia tra due parti applicabile a numerosi ambiti. Per poter girare all’interno della rete, i contratti devono pagare la potenza necessaria al loro trasferimento attraverso una moneta, chiamata Ether. Questa valuta è utilizzabile solo all’interno della rete Ethereum per negoziare i suddetti contratti.

Per avere accesso a questa nuova criptovaluta, è necessario avviare un processo di mining o pagare degli exchanges. Per il processo di mining, è necessario avere una GPU piuttosto potente e l’apposito software, chiamato Geth.

Ethereum: mining

Come visto in precedenza, il metodo più veloce per iniziare ad ottenere Ether è l’acquisto diretto. Questo non è però l’unico metodo. Esiste infatti un procedimento, chiamato mining, che permette di entrare nel mondo di Ethereum ed ottenere profitto.

Il mining è il processo che permette alla rete Ethereum di immettere nuova moneta nel sistema. L’intera rete, per funzionare correttamente, ha bisogno di una potenza di calcolo enorme. Questa non è possibile raggiungerla con un solo grande computer. È quindi necessario che gli utenti mettano a disposizione una parte della loro potenza di calcolo (GPU o CPU) per far funzionare tutto il sistema. Questo “prestito” viene ricompensato con nuovi Ether, come premio per il servizio svolto.

Il mining può essere svolto da chiunque e con qualsiasi computer. Ovviamente, maggiore potenza equivale a maggiori profitti. Se si possiede un PC recente di media/alta fascia, è possibile iniziare a guadagnare qualche Ether. Viceversa, il gioco non vale la candela: il costo dell’elettricità potrebbe essere superiore al profitto.

In rete si possono trovare hardware specializzati nel mining. Questi non potranno essere utilizzati come computer, la loro unica funzione è il mining. Il prezzo varia a seconda della potenza e permettono un buon profitto nel lungo periodo.

Per approfondimenti sul mining di Ethereum, clicca: ethereum mining

Ethereum, come fare trade con i CFD per un investimento

Esiste un’ulteriore possibilità di profitto da criptovalute, il trading online. I broker di tutto il mondo permettono il trading di crittomonete attraverso l’utilizzo dei CFD. Questi Contratti Per Differenza sono asset che seguono l’andamento della valuta digitale in tempo reale. Grazie a questi strumenti, sarà possibile negoziare criptovalute con una serie di vantaggi:

  • Trading con deposito minimo irrisorio. In alcuni broker bastano 100 euro per iniziare a negoziare;
  • Utilizzo della leva finanziaria. Questo potente strumento permette di aumentare il proprio potere di acquisto. Ad esempio, utilizzando una leva di 1:100, con soli 100 auro si potrà negoziare fino a 10.000 euro!
  • Take Profit e Stop Loss. I più famosi broker permettono di utilizzare questi due potenti strumenti, utili a chiudere la posizione in un determinato momento scelto dall’utente.

Prima di aprire un conto di trading, verificare sempre la sicurezza e l’affidabilità del broker. L’assoluta certezza si potrà avere iscrivendosi ad un intermediario regolamentato dai numerosi enti predisposti. Di seguito la lista dei migliori broker cfd per fare trading di ethereum.

PIATTAFORME CRIPTOVALUTE CONSIGLIATE DA CRIPTOVALUTA.IT

Deposito: €200
Spreads: Bassi
Licenza: CySEC
Commissioni: zero
Conto demo: SI
Apri demo gratis
Please wait...
Recensione eToro

APRI UN CONTO
Visita il sito ufficiale
Il tuo capitale è a rischio.
Deposito: €10
Spreads: Onesti
Licenza: CySEC
Commissioni: zero
Conto demo: SI
Apri demo gratis
Please wait...
Recensione IQ Option
APRI UN CONTO
Visita il sito ufficiale
Il tuo capitale è a rischio.
Deposito: €100
Spreads: Stretti
Licenza: CySEC
Commissioni: zero
Conto demo: SI
Apri demo gratis
Please wait...
Recensione Plus500
APRI UN CONTO
Visita il sito ufficiale
Il tuo capitale è a rischio.
Deposito: €100
Spreads: Onesti
Licenza: CySEC
Commissioni: zero
Conto demo: SI
Apri demo gratis
Please wait...
Recensione Markets.com
APRI UN CONTO
Visita il sito ufficiale
Il tuo capitale è a rischio.

Il trading di Ethereum attraverso i CFD consente le migliori condizioni online Si potrà fare trade della criptovaluta in leva, massimizzando il potere d’acquisto. Inoltre si potrà accedere in ogni momento a degli scambi molto liquidi, con spread davvero bassi e possibilità di monitorare costantemente l’investimento. Per fare trade di CFD di Ethereum è sufficiente scegliere uno dei broker presenti nella nostra guida completa all’argomento.

Per approfondimenti sul trading online di Ethereum, clicca: guida completa al trading online di ethereum

Ethereum: exchange

Gli exchange sono siti nel quale è possibile scambiare le valute virtuali con le monete tradizionali. E’ possibile per esempio trasformare i Bitcoin in euro e viceversa. I siti dei migliori Exchange offrono quindi un servizio di cambio, come quelli situati negli aeroporti. La differenza è che in questi siti avviene tutto in maniera digitale, attraverso carte di credito, bonifici, ecc.

Un grosso pregio degli Exchange è la presenza di un’ambiente molto competitivo. I siti sono numerosi e ciò stimola la concorrenza. E’ inutile specificare che laddove la concorrenza è alta, la qualità dei servizi tende ad aumentare, a tutto vantaggio degli utenti.

L’utilizzo di exchange è il metodo più veloce per acquisire Ether. È necessario però fare molta attenzione ai siti malevoli. Questi, una volta ricevuti i soldi dell’utente, spariscono senza lasciare tracce. Numerosi sono i casi di investitori truffati da siti poco seri.

Caratteristiche di un buon exchange

Prima di inviare denaro ad un sito sconosciuto, è necessario prestare attenzione a non incorrere in truffe ben organizzate. Prima di decidere l’exchange da utilizzare, è consigliabile prestare attenzione sul alcuni punti:

  • Reputazione: il metodo più veloce e sicuro per verificare la bontà di un exchange è quello di cercare recensioni in rete dello stesso. Si possono fare domande su svariati forum (come Bitcointalk) oppure su Reddit.
  • Costi: ogni exchange ha tariffe ed interessi differenti. Esistono cosi sui depositi, sui prelievi ed infine sui cambi (tassi di cambio).Si consiglia quindi di verificarli prima di effettuare un deposito.
  • Metodi di pagamento: esistono decine di metodi di pagamento differenti, ognuno con i suoi vantaggi. Si ricorda che se si desidera utilizzare la carta di credito, l’exchange richiederà la verifica dell’identità attraverso l’invio di un documento. L’acquisto di criptovalute tramite bonifico bancario richiederà invece più tempo, in quanto le banche devono elaborare il pagamento.
  • Restrizioni geografiche: alcuni exchange offrono i loro servizi solo in determinati Paesi. Questo avviene perché ogni exchange deve avere l’autorizzazione ad operare in uno Stato diverso da quello di origine.

Migliori exchange di Ethereum

In rete si possono trovare centinaia di piattaforme differenti, ma non tutti gli exchange sono uguali. La lista situata di seguito è composta da siti affidabili e sicuri. Verranno inoltre prese in considerazione altri criteri come la facilità d’uso, le tariffe, l’accessibilità e le valutazioni degli utenti.

Coinbase

Ethereum coinbase exchange
Coinbase è l’exchange più noto ed utilizzato per lo scambio di criptovalute.

Utilizzata da milioni di utenti in tutto il mondo, Coinbase è uno dei più noti exchange di criptovalute. La piattaforma permette di di acquistare, utilizzare, depositare e vendere in modo sicuro diverse monete digitali. I clienti potranno quindi acquistare Bitcoin, Ether e Litecoin.

Per adoperare i servizi offerti, è necessario registrarsi ed aprire un portafoglio elettronico. Questo sarà gestibile anche tramite smartphone Android e iOS. A seguito della registrazione, verrà richiesto di associare al conto una carta di credito, una carta di debito o un conto corrente.

Successivamente, aggiungere Ether al proprio wallet sarà estremamente facile. Se si utilizza una carta di credito, l’acquisto sarà instantaneo. In caso di bonifico, potrebbero volerci diversi giorni. Le commissioni sono ragionevoli e diminuiscono all’aumentare della somma scambiata.

Per la guida completa su Coinbase, clicca >>> Recensione Coinbase.com


Kraken

ethereum exchange kraken
L’exchange Kraken ha una piattaforma più complessa ma anche più funzionale, rispetto ai suoi concorrenti.

Fondata nel 2011, Kraken permette di acquistare, depositare, vendere e fare trading di diverse criptovalute. L’offerta di monete digitali acquistabili è maggiore rispetto ad altri exchange. Sarà infatti possibile negoziare Bitcoin, Ethereum, Monero, Ethereum Classic, Token Augur REP, ICONOMI, Zcash, Litecoin, Dogecoin, Ripple e Stellar.

Il deposito dovrà avvenire necessariamente tramite bonifico bancario intestato allo stesso nominativo del conto Kraken.

Esistono diverse tipologie di conti, divise per tier. Questi dipendono dal numero di informazioni che si vuole fornire all’azienda:

  • Tier 1: registrazione al sito senza ulteriori informazioni. Si potrà accedere al sito ma non sarà possibile depositare o prelevare.
  • Tier 2: fornendo nome, cognome, data di nascita, nazionalità e numero di cellulare si potrà accedere a questo conto. Il tier 2 permette di depositare e prelevare con restrizioni (giornaliere di 1.000 dollari e mensili di 5.000 dollari).
  • Tier 3: oltre ai dati del tier 2, per accedere al nuovo livello si dovrà fornire l’indirizzo di residenza. Grazie a questo conto le restrizioni di alzano a 2.000 dollari al giorno e 10.000 mensili.
  • Tier 4: aggiungendo sempre più informazioni, si avrà la possibilità di depositare e prelevare fino a 20.000 dollari al giorno e 100.000 dollari al mese.

Per la guida completa su Kraken, clicca >>> Recensione Kraken


Bitpanda

ethereum exchange bitpanda
Bitpanda permette l’acquisto di criptovaluta in pochissimi click.

Questo exchange permette l’acquisto e la vendita di Bitcoin, Dash, Ethereum e Litecoin. Utilizzato giornalmente da milioni di utenti, offre un alto standard di sicurezza. Al momento della registrazione verrà aperto un conto dove poter depositare i propri fondi.

Effettuato il login, per acquistare Ether, sarà sufficiente cliccare sul pulsante “Buy”. Nella schermata successiva, inserita la criptovaluta e la quantità, basterà un click per concludere l’operazione.

Le commissioni sono di due tipologie e variano a seconda della valuta utilizzata:

  • Sui depositi, Bitpanda trattiene 0,00001 BTC, o 0,00001 Dash o 0,00001 LTC o 0,0005 ETH.
  • Sui prelievi il sito applica commissioni differenti, 0,0016272 BTC o 0,0008814 LTC, mentre per ETH e Dash le commissioni sono nulle.

Il deposito minimo sul wallet di Bitpanda è di 0,001 BTC, o 0,001 Litecoin, 0,001 Dash o 0,001 Ethereum.

Conclusioni

Ethereum ha, con ogni probabilità, tutte le carte in regola per puntare in alto. Grazie alla possibilità di negoziare smart contract e all’alta sicurezza offerta, attrae ogni giorno centinaia di nuovi clienti.

Il metodo più rapido per ottenere Ether, è l’utilizzo di exchange, i quali permettono di cambiare la propria valuta in diverse criptovalute. È consigliabile prestare molta attenzione alle truffe prima di effettuare un qualsiasi deposito di denaro. I siti consigliati in questo articolo, permettono di scambiare moneta in maniera economica e sicura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *