Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / Ripple rimbalza: ex tesoriere USA nel board!

Ripple rimbalza: ex tesoriere USA nel board!

Anche Ripple rimbalza, in una giornata complessivamente molto positiva per tutto il comparto, come non si vedeva da tempo. Una dimostrazione di forza per un token che si è ormai quasi definitivamente messo alle spalle la querelle con SEC.

Si può parlare apertamente di rimbalzo positivo, dopo che il token si era allontanato ieri da quella soglia psicologica di 1,60$ che rappresenta il nuovo fortino occupato dal token dei trasferimenti internazionali.

Ripple rimbalza nomina CDA
Dietro il recupero un rimbalzo tecnico… e un grande nome per il CDA

Cerchiamo di fare il punto su tutte le ultime novità che riguardano il mondo di Ripple – ottime notizie che dimostrano, se ce ne fosse il bisogno, che Ripple Labs ha le spalle forti abbastanza per superare anche la causa con SEC, che pure aveva preoccupato, alla fine dell’anno scorso, gli investitori.

Ripple continua ad essere disponibile presso eToro (qui per il conto virtuale gratuito), piattaforma crypto con 19 token a disposizione e unica nella sua offerta di CopyTrading – per emulare tutti i migliori trader o controllarne i portafogli – e con l’aggiunta di CopyPortfolios per chi vuole investimenti più bilanciati tra diverse criptovalute.

I pezzi grossi arrivano nel CDA di Ripple

Chi pensava che Ripple fosse pronta a tirarsi indietro e a ridimensionarsi a causa della possibile multa di SEC, si sbagliava di grosso. Il gruppo ha infatti imbarcato nel Board Rosa Gumataotao Rios, che è stata Tesoriere degli Stati Uniti d’America sotto la prima presidenza Obama, confermata dal Senato con voto unanime.

Un nome molto importante negli Stati Uniti che darà una mano a Ripple proprio per quanto concerne eventuali problemi con il regolatore di ultima istanza. Una mossa forte da parte di Ripple Labs, che nel pieno di una causa che potrebbe definire il mondo delle criptovalute per i prossimi anni, aggiunge al suo team un nome che potrebbe aiutare a spostare gli equilibri.

Tutto questo mentre la richiesta da parte degli avvocati del gruppo di far entrare nella causa anche la generalità degli investitori in Ripple sta sortendo i suoi effetti, con SEC che gioca sulla difensiva nella speranza di una pronuncia in senso contrario da parte del giudice Torres.

Un buon momento per Ripple e non soltanto sui mercati – con il token che viaggia, in modo finalmente stabile, molto lontano dai minimi toccati a fine 2020, subito dopo la notizia dell’avvio delle procedure da parte di SEC.

E la causa? Come andrà a finire?

In realtà potrebbe mancare ancora molto. L’ultima udienza, avvenuta da remoto, vi è stata raccontata su queste pagine e si è conclusa con un nulla di fatto, con il giudice che sarà chiamato ad esprimersi nei prossimi giorni su diversi punti salienti del processo.

La difesa di Ripple sembrerebbe essere, almeno per il momento, solida, con SEC che ha smesso di attaccare e sta invece giocando sulla difensiva. Un processo sul quale noi abbiamo puntato, indicando previsioni Ripple ulteriormente rialziste anche sul medio e lungo periodo.

Potrebbe non essere troppo tardi per intervenire sul mercato di XRP con posizioni long, sempre tenendo conto del fatto però che, almeno sul breve, continuerà ad esserci una certa volatilità.

Info su Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza, è esperto di investimenti in criptovalute. Ha già investito in passato in BitCoin, DogeCoin, Ethereum e XRP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *