Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / Arweave, listata su Binance: Boom per il token AR!

Arweave, listata su Binance: Boom per il token AR!

Nuovo massimo storico per Arweave, o meglio per la sua criptovaluta AR, in vista della sua quotazione, tra poche ore, sull’exchange Binance. Una buona notizia per un progetto per molti ancora sconosciuto, ma con un progetto davvero ambizioso.

Arweave punta alla creazione di un permaweb, uno storage permanente e sostenibile su blockchain, in una sorta di hard disk collettivo, con il sistema che verrà alimentato, in termini di retribuzione, dal suo token AR.

AR quotazione su Binance - approfondimento di Criptovaluta.it
Ufficiale la quotazione su Binance per AR

L’introduzione nel listino di Binance sta già avendo effetti importantissimi sul prezzo di questa criptovaluta, che analizzeremo dettagliatamente nel corso di questo approfondimento. Cercando anche di capire quale può essere il futuro del progetto, prescindendo dalla notizia della quotazione sul popolarissimo Binance, che potrebbe non sostenere il prezzo del token AR sul lungo periodo.

I dettagli della quotazione di AR su Binance

Binance ha confermato tramite un comunicato ufficiale sul suo sito che a partire dalle 12:00, UTC, quando in Italia saranno le 14:00, Arweave sarà scambiabile attraverso il suo DEX. Nel frattempo chi vuole potrà iniziare a trasferire i suoi token verso il sito internet dell’exchange, in attesa che le operazioni di trading siano attivate. Per il momento non saranno inclusi i prodotti aggiuntivi che Binance dedica alle criptovalute, come i futures con leva. Decisione che però potrebbe essere presa e comunicata a partire già dalle prossime ore.

Qualche dettaglio su Arweave

Il progetto di Arweave è uno dei più ambiziosi della nicchia storage. Siamo in un campo di applicazione diverso da quello di Filecoin o del meno celebre Siacoin. L’obiettivo è infatti quello di creare un hosting web decentralizzato, che possa diventare permanente.

Un progetto per superare non solo la centralizzazione dei web hosting, ma anche il problema della disponibilità dei contenuti nel tempo. Molto di quanto fu pubblicato già qualche anno fa su Internet oggi è difficile da recuperare, nonostante l’opera meritoria di servizi come Archive.org. Arweave punta a superare questo problema.

Il token di riferimento AR è utilizzato sia per retribuire chi mette a disposizione infrastruttura, sia per pagare le transazioni sul network. Un token di utility, che vedrà il suo prezzo anche in futuro collegato direttamente con i volumi di utilizzo della tecnologia Arweave.

Conviene iniziare ad investire su questo token?

Come spesso accade in seguito alla quotazione di un token su exchange prestigiosi, è lecito aspettarsi un grande aumento della volatilità almeno per le prime ore di trading. Invitiamo i nostri lettori ad esercitare la massima prudenza e a considerare l’ingresso sul mercato adesso come ad alto rischio.

Sul medio e lungo periodo, Arweave è un progetto interessante – che potrà dire la sua in un campo applicativo anomalo per il mondo della blockchain e delle criptovalute. La tecnologia Smartweave è tecnologicamente interessante, così come lo sono le interfacce che vengono messe a disposizione di chi vuole utilizzare il progetto.

Il tutto con la possibilità di gestire delle community separate ma integrate nel progetto – con proprie regole, propri token e propri sistemi di voto. Un progetto interessante, del quale Criptovaluta.it aveva già parlato e che continueremo a seguire giorno per giorno nella sua evoluzione.

Info su Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza, è esperto di investimenti in criptovalute. Ha già investito in passato in BitCoin, DogeCoin, Ethereum e XRP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *