Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / Polkadot: manca poco per le parachain auctions

Polkadot: manca poco per le parachain auctions

Polkadot alle grandi manovre. La blockchain delle blockchain si prepara all’introduzione delle aste per le parachain, che sono state già implementate sul canary network – e quindi in fase di test – su Kusama

Non abbiamo ancora una data, ma tramite l’account Twitter ufficiale del progetto, abbiamo ora una scaletta che ci permetterà di capire se, come e quando le auction saranno implementate all’interno del progetto. 

Aste su parachain - ecco quando arrivano
Le aste per le parachain – il prossimo grande upgrade di DOT

Una buona notizia? A nostro avviso sì. E al netto dei movimenti poco incoraggianti di tutto il mercato nelle ultime ore, potrebbe dare il via a rialzi di prezzo che il mercato non ha ancora scontato. 

Chi vuole entrare adesso sul mercato di DOT, può farlo con Capital.com (qui per il conto dimostrativo illimitato e gratuito), piattaforma con 235+ coppie cripto e con interfacce professionali come MetaTrader 4 e TradingView. E per chi utilizza l’interfaccia via web, è disponibile anche un servizio di Intelligenza Artificiale, che aiuta a correggere la composizione del portafoglio. Con la possibilità di partire con investimenti di soli 20 euro per un conto reale. 

Quando arriveranno le aste su Parachain per Polkadot?

L’introduzione delle aste su parachain è sicuramente una delle novità più attese nell’ecosistema di Polkadot. La prima buona notizia è che sono state introdotte con una timeline precisa su Kusama, che è il canary network di Polkadot, nel senso che testa le novità prima che queste siano introdotte sul progetto principale. Dall’account Twitter ufficiale di Polkadot arriva ora la spiegazione del come e del quando verranno implementate anche all’interno di DOT

Le parachain su Polkadot saranno implementate dopo che avverranno due cose: il completamento di un audit esterno e l’esecuzione su Kusama di almeno un’asta che includa i crowdloans, con l’hosting di una parachain funzionale. 

Non ci sono tempi certi, dato che appunto si dovranno verificare condizioni importanti sulla rete di Kusama, ma si tratta comunque di un indirizzo preciso, con gli appassionati e gli investitori su Polkadot che ora conoscono le modalità che porteranno al prossimo grande aggiornamento per il network. Per l’audit esterno, tutto lascia pensare che ne sapremo di più nei prossimi giorni.

  • È una novità importante per il progetto?

Assolutamente sì. Perché siamo davanti ad un’evoluzione di DOT che è la più importante, tecnicamente e per il mercato, della storia del protocollo. Nonostante la notizia dell’introduzione sia stata già parzialmente scontata in positivo dai prezzi di mercato, quando sapremo chiaramente le tempistiche per l’introduzione definitiva delle auction, è lecito aspettarsi che ci siano dei movimento ulteriormente rialzisti. 

Un momento duro per DOT e per tutto il comparto: ma cosa dicono le previsioni?

Sembrerà assurdo parlare di notizie positive mentre il mercato delle criptovalute fatica a tornare sui livelli precedenti, con FUD pilotati che continuano a colpire la capitalizzazione in modo concreto. 

Tuttavia la fase che stiamo attraversando dovrà pur terminare – e una volta che un sentiment più equilibrato sarà tornato sul mercato, potremo essere ragionevolmente certi del fatto che i target price fissati dagli specialisti si faranno molto più concreti. 

Le nostre previsioni DOT rimangono rialziste sul breve, medio e lungo periodo. Questo anche in virtù dell’introduzione delle aste sulle parachain. Qualcosa che ormai è in dirittura d’arrivo e che potrebbe cambiare per sempre il futuro della finanza decentralizzata.

Info su Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza, è esperto di investimenti in criptovalute. Ha già investito in passato in BitCoin, DogeCoin, Ethereum e XRP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *