Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / Shiba Token: si attende l’incredibile annuncio di martedì

Shiba Token: si attende l’incredibile annuncio di martedì

Domani sarà il grande giorno di ShibaSwap? Si tratterebbe di una notizia estremamente bullish per il token, che ha però già parzialmente scontato l’aumento che sarebbe dovuto ad una notizia del genere. 

Gli occhi sono tutti puntati su Certik, ente di certificazione di diversi progetti importanti su blockchain, che si starebbe prendendo cura proprio di Shiba Token in queste ore, con un AMA promesso per il prossimo martedì. 

Cosa bolle in pentola da Certik?

Anche se manca ancora l’ufficialità, tutto lascerebbe pensare che si tratti proprio di SHIBA. Una buona notizia che arriva mentre i mercati sono in fortissima sofferenza, per cause che non sono però imputabili direttamente al meme token del momento. 

Un token sul quale è possibile investire tramite la piattaforma cripto Capital.com (qui per un conto demo gratuito e sempre illimitato), che ha inserito SHIBA TOKEN da qualche giorno sui propri listini. Un intermediario che permette anche di operare tramite MetaTrader 4 e TradingView, offrendo al tempo stesso minimi di investimento a partire da soli 20 euro. 

Chi è Certik e perché potrebbe cambiare i destini di Shiba?

Certik è uno degli enti terzi più importanti dell’ecosistema delle criptovalute. Si occupa infatti di verificare in modo indipendente i progetti su blockchain e collabora già con grandissimi nomi del firmamento cripto, come Ethereum, nonché MaticNEOVechain e molti altri. 

È, a buon diritto, considerato il portone di ingresso per i progetti cripto verso il mondo del riconoscimento in termini di solidità e affidabilità. Perché gli audit che vengono condotti da questa società forniscono uno sguardo imparziale sulle tecnologie che sono implementate.  È fatto noto che l’assessment è già in corso e che ci saranno novità a breve. Un annuncio che ha già sortito importantissimi effetti sul mercato – e che potrebbe arrivare in versione definitiva proprio il prossimo martedì. 

L’annuncio di circa 72 ore fa sta cominciando a montare anche tra chi non segue molto da vicino il mondo delle criptovalute – e ormai, almeno tra i bene informati, sembra essere certo che si tratti di Shiba. E l’attesa è, come prevedibile, incredibilmente calda.

  • In arrivo anche ShibaSwap?

ShibaSwap, ovvero l’AMM made in Shiba che è ormai atteso da diverse settimane, sarebbe la ciliegina sulla torta dell’AMA che Certik sta organizzando. Perché si tratterebbe di una piattaforma di scambio che renderebbe SHIB enormemente più utile, che ne ridurrebbe il circolante e pertanto ne diminuirebbe l’offerta aumentandone al tempo stesso la domanda.

Con l’arrivo di ShibaSwap – che siamo stati tra i primissimi ad annunciare, inizierebbe l’attesissima fase 2 per il progetto, che potrebbe finalmente competere con i grandi sul lato tecnico e funzionale. 

Un momento complesso per il mercato, ma i fan di SHIB tengono

Il mercato non è sicuramente dei più invitanti nelle ultime ore. Nuovo FUD Made in China ha contribuito ad una perdita di valore importante sul mercato, con il bounce che tarda ad arrivare. Quanto vogliamo ricordare però ai nostri lettori è di non preoccuparsi eccessivamente del brevissimo periodo – che in una fase tanto complicata per il mercato non può che dimostrarsi estremamente volatile. 

Il fatto che in un momento di così ampia difficoltà la community di SHIB abbia serrato i ranghi e difeso il valore e la capitalizzazione del progetto è segno di incredibile forza. Nonché segno del fatto che siamo davanti ad una criptovaluta partita per gioco, ma diventata molto concreta. 

Se martedì dovesse confermarsi l’arrivo di ShibaSwap o la conclusione dell’audit da parte di Certik, si potrebbe tornare a volare. Ottime notizie per chi guarda al medio e lungo periodo di $SHIB. Occhi puntati sui mercati, che potrebbero presto regalare qualche ottima notizia.

Info su Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza, è esperto di investimenti in criptovalute. Ha già investito in passato in BitCoin, DogeCoin, Ethereum e XRP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *