Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / Dogecoin: rivoluzione per le commissioni? Ecco l’ultimo proposal

Dogecoin: rivoluzione per le commissioni? Ecco l’ultimo proposal

Novità in vista per Dogecoin? La criptovaluta meme non sta attraversando un grande momento sul mercato – con l’intero comparto delle criptovalute che, mese su mese, ha subito correzioni importanti, che hanno finito per impattare anche DOGE.

Tuttavia, come è noto a chi ci segue ogni giorno, Dogecoin non sembrerebbe aver mai mollato il sogno di raggiungere 1 dollaro di valore. Sogno che potrebbe essere alimentato da un nuovo proposal che cambierebbe, in modo piuttosto radicale, il funzionamento del protocollo.

Dogecoin Proposal cambiamento investimento - di Criptovaluta.it
Se il proposal dovesse passare, la vita di Doge cambierebbe per sempre

E, anche se nessuno vuole dirlo apertamente, allineerebbe il network a quelli che erano stati i desiderata di Elon Musk soltanto qualche settimana fa, indicando i valori e la grandezza dei blocchi per Doge che riteneva necessari per l’adozione di massa, seppur con qualche eccezione che andremo ad analizzare tra poco.

Una buona notizia? Dipenderà da diversi fattori, anche se almeno stando a guardare tra i forum di appassionati e per gli sviluppatori, il proposal ha già riscosso un certo successo. Chi vuole potrà investire su Dogecoin anche sulla piattaforma eToro (qui per un conto demo gratuito), intermediario che offre ormai da tempo DOGE sui suoi listini, con la possibilità di investire anche tramite CopyTrading – per copiare i migliori o spiare tra le loro posizioni – e con i CoyPortfolios, per chi invece ha bisogno di panieri di cripto già diversificati.

Dogecoin tra nuovi proposal e il compleanno di Elon Musk

Gli eventi che abbiamo sul piatto per quanto riguarda Dogecoin sono in realtà due. Da un lato un proposal che è stato già condiviso con grande entusiasmo da diversi appassionati, ma che potrebbe presentare qualche minimo problema tecnico. Dall’altro (e questo è indirettamente legato al proposal suddetto) il compleanno di Elon Musk, che almeno secondo qualcuno potrebbe approfittarne per farne una delle sue – ovvero qualche tipo di promozione a tema Dogecoin. Ma andiamo con ordine.

Tra i diversi proposal per il miglioramento di Dogecoin ne sta avendo successo uno in particolare – che possiamo leggere sul GitHub ufficiale del progetto. Si tratterebbe di un ritorno al passato da un lato e di un miglioramento del funzionamento attuale del network dall’altro, perché punterebbe ad ottenere una diminuzione delle fee minime, una riduzione del dust limit, l’impostazione di una fee fissa per l’inclusione in un blocco e uno spazio per transazioni “gratuite”.

Il tutto che potrebbe sembrare almeno sulla carta simile a quanto Musk aveva chiesto tempo fa, anche se le cose in realtà non stanno proprio così. Il proposal sembrerebbe essere, almeno in questo caso, piuttosto serio ed articolato – e tenere conto del grande entusiasmo che sta raccogliendo, di probabile implementazione.

  • Ci sarà qualche difficoltà ad implementare queste soluzioni?

Non sarà facile come si crede. Ovvero non basterà cambiare un numero nel codice che definisce il protocollo per arrivare al risultato finale. Ci sarà infatti da valutare un nuovo equilibrio che da un lato renderà il network meno esoso sotto il profilo delle commissioni, dall’altro più esposto ad attacchi spam.

È una buona notizia per Dogecoin?

A prescindere dal fatto che il proposal venga accettato o meno dalla comunità che gravita intorno allo sviluppo di Dogecoin, si tratta almeno a nostro avviso di una buona notizia. Questo perché è segnale chiaro di una community ancora molto vivace e che continua a discutere delle possibili innovazioni per il protocollo che ama. Una buona notizia sulla quale non sarebbe assurdo puntare, anche oggi, tramite Capital.com (qui per un conto demo gratuito e illimitato), che ci permette di investire su 235+ criptovalute con intermediari come MetaTrader 4 e TradingView e con soli 20 euro di investimento minimo per iniziare.

Dogecoin è molto più di un meme – sebbene questa sua caratteristica, con il tempo, sia diventata assolutamente prevalente. Il tutto durante un momento relativamente difficile, con DOGE che però ha recuperato valori importanti durante il weekend, DOGE che si è dimostrato, ancora una volta, duro a morire e ad arrendersi.

Le nostre previsioni DOGE rimangono positive, nonostante in molti, per l’ennesima volta, abbiano fatto il funerale alla criptovaluta più amata al mondo, anche da Elon Musk.

Info su Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza, è esperto di investimenti in criptovalute. Ha già investito in passato in BitCoin, DogeCoin, Ethereum e XRP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *