Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / The Graph, novità in arrivo: guadagna subito +10%!

The Graph, novità in arrivo: guadagna subito +10%!

Ottime nuove quelle che arrivano da The Graph – progetto già quintessenziale per il funzionamento dell’intero sistema della blockchain e delle criptovalute, che si rinnova offrendo ricompense a chi diventerà curatore dei dati che vengono elaborati dal sistema.

Una notizia che è arrivata da poco e che ha già contribuito ad un aumento di valore di GRT di circa il 10% dalla diffusione – con il protocollo che punta a rilanciarsi dopo aver subito – come in realtà tutte le principali criptovalute – una forte riduzioen di valore sul mercato.

The Graph –

Analizziamo insieme le novità che sono state introdotte dal protocollo – cercando di capire se potranno avere anche dei risvolti positivi di medio e lungo periodo sul valore di questa criptovaluta. Anticipiamo che si tratterà di una vera rivoluzione nel mondo della data economy – con grandi vantaggi anche per i curatori di dati.

Una criptovaluta che possiamo trovare sulla cripto-piattaforma Capital.com (qui per ottenere il conto dimostrativo gratuito, illimitato e con piene funzionalità), intermediario con 235+ criptovalute a listino e con esclusive come l’intelligenza artificiale per l’analisi del portafoglio – con la possibilità inoltre di fare trading con MetaTrader 4 e TradingView. Per chi vuole poi passare al conto reale, basteranno 20 euro di investimento minimo.

Cosa ha annunciato The Graph – e perché è importantissimo per il mercato?

The Graph è uno dei progetti più solidi e interessanti tra i nuovi arrivati sul mercato. Lo abbiamo già inserito nella nostra sezione dedicata alle criptovalute emergenti, sottolineando così la nostra fiducia in un progetto decisamente interessante per il mondo crypto in generale.

The Graph si occupa infatti di elaborare i dati che arrivano da altre blockchain – come ad esempio Ethereum, per offrire informazioni facilmente consultabili e adoperabili per ulteriori studi o applicativi. E questo l’ha resa nel giro di pochi mesi una delle principali in termini di utilizzo. Tanto da spingerci anche ad inserirla nel nostro portafoglio di criptovalute da acquistare – per ora in nona posizione. Le novità che sono state annunciate soltanto poche ore fa ci hanno dato ragione, perché potranno essere in grado di portare più in alto il prezzo di GRT.

  • Rivoluzionata la Data Curation sul web

Perché tutti avranno la possibilità tramite Graph Explorer e tramite Subgraph Studio di curare il loro subgraph su protocollo The Graph – e curare i subgraph relativi, guadagnando parte delle commissioni che verranno generate dalle query. Si tratterà di una svolta fondamentale per il Web3 e per il suo ecosistema, dato che migliorerà sensibilmente la qualità dei dati che vengono poi utilizzati sia dagli indexer sia invece dagli sviluppatori.

Tutte le novità che saranno introdotte dai nuovi servizi e da queste nuove App possono essere inoltre approfondite sul sito ufficiale dell’iniziativa. L’impatto sarà enorme anche in termini di competizione – perché i singoli curatori avranno interesse a migliorare il loro prodotto e a superare i concorrenti – in quanto saranno loro stessi a guadagnare parte delle fee generate. Le forze al lavoro nel libero mercato, per migliorare il protocollo da un lato e la sua funzionalità ed efficacia dall’altro. Una ricetta che sembrerebbe essere perfetta per il prossimo salto tecnologico di GRT.

Cosa vuol dire questa innovazione per il prezzo futuro di The Graph?

Vuol dire tanto – come è stato d’altronde già stato dimostrato in queste ultime ore di trading. A seconda poi se il sistema sarà effettivamente recepito (e utilizzato) da un grande numero di progetti e di sviluppatori, potrebbero esserci delle ulteriori ripercussioni positive – che premieranno chi è entrato con una posizione long su GRT per tempo.

Potrebbe essere il momento giusto per aprire la propria posizione? Questo lo rimettiamo alle sensibilità di ciascuno. Tuttavia il prezzo di GRT è molto più basso del suo momento di picco – e valutando anche nell’ottica di queste innovazioni, potrebbe essere questa una finestra interessante per valutare un’apertura – e una diversificazione del proprio portafoglio.

Info su Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza, è esperto di investimenti in criptovalute. Ha già investito in passato in BitCoin, DogeCoin, Ethereum e XRP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *