Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / Polygon Matic: possibili opportunità a breve termine?

Polygon Matic: possibili opportunità a breve termine?

Giornata di grandi recuperi nel comparto delle criptovalute: a brillare più di tutte è Polygon, che fa registrare un aumento stratosferico di prezzo, all’interno di una giornata già molto positiva anche per le altre crypto a maggiore capitalizzazione.

Tutto questo in virtù e in riflesso del lancio di Polygon Studios, che sarà tarato per l’offerta di infrastrutture in blockchain al mondo dei videogiochi, iniziativa della quale parleremo nel corso di questo approfondimento.

Il re della giornata è Polygon Matic: ecco perché

Chi vuole approfittarne per entrare sul mercato di Polygon può trovare questa criptovaluta all’interno del listino della piattaforma eToro (qui per un conto virtuale gratuito e illimitato), intermediario leader del fintech, che ci offre anche servizi esclusivi come il CopyTrading – per copiare chi ottiene i migliori guadagni o per spiare nei suoi portafogli – o anche i CopyPortfolios, per investimenti diversificati nel mondo dei crypto-token.

Polygon sugli scudi: partono gli Studios per offrire supporto al mondo dei videogiochi

Polygon fa sul serio e vuole anche scrollarsi di dosso il luogo comune che lo vorrebbe come progetto di ripiego che sfrutta le difficoltà della rete Ethereum, difficoltà che sono dovute ai costi importanti in termini di transazione e alla lentezza delle stesse. Con il lancio di Polygon Studios il protocollo punta ad entrare nel mondo dei videogiochi dalla porta principale – con un fondo iniziale stanziato da 100 milioni di dollari e il supporto anche da parte di Circle, uno dei nomi più importanti nel mondo delle criptovalute – legato anche allo stablecoin USDC.

Una comunione di intenti che punta a creare una grande community di sviluppatori – con un fondo di consistenza importante e che potrebbe essere in grado di attirare anche dev di prima fascia. Lo scopo è quello di espandere un settore che ha già dimostrato la sua forza con Decentraland – progetto in forte crescita e che fa girare molti degli aspetti del suo multiverse proprio su blockchain. Polygon punta pertanto ad affermarsi al crocevia tra esperienze videoludiche e NFT, cosa che ha spinto molti investitori a prendere posizione long, dopo che il token era stato tra i più colpiti dall’ultima correzione.

Non vogliamo essere soltanto investitori, non è la nostra forza. Vogliamo fare da incubatori di alcuni dei progetti che finanzieremo. Siamo qui per supportare l’intero ecosistema e vogliamo attirare 100 milioni di nuovi utilizzatori [dei sistemi in blockchain, NDR]

Questo il commento di Shreyansh Singh, che è leader della divisione gaming e NFT proprio da Polygon. Una dichiarazione di intenti forte – che supera anche la comunque importante quantità di denaro messa a disposizione.

Troppo tardi per intervenire su Polygon?

A nostro avviso no. Siamo davanti ad un protocollo che ha ormai battuto qualunque tipo di previsione e che conferma di avere ancora diversi colpi in canna. Il tentativo di espansione all’interno del mondo dei videogame, con un fondo di buona consistenza, è l’ennesima riprova del fatto che siamo davanti ad un progetto vivace, con un valore di mercato ampiamente giustificato. Un protocollo nato per scalare su Ethereum, ma che rapidamente sta assumendo un’identità propria e che continua ad attirare progetti importanti al suo interno. Ci sono delle possibilità di breve periodo? Per rispondere a questa domanda ci sono due tipi di questioni da analizzare.

In primo luogo dovremo fare riferimento alla buona corsa di Bitcoin, che si è rilanciato sopra i 32.000$ e che sta trainando tutto il settore. Se dovesse continuare a salire, con ogni probabilità riuscirà a portarsi dietro anche il mondo degli altcoin di qualità come Polygon. In secondo luogo si dovrà valutare la possibilità di una correzione dopo una corsa che ha fatto guadagnare a Polygon oltre il 30% in 24 ore. Ricordandoci che siamo ancora piuttosto lontani dai massimi toccati a maggio – e che quindi c’è ancora spazio per la crescita.

Info su Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza, è esperto di investimenti in criptovalute. Ha già investito in passato in BitCoin, DogeCoin, Ethereum e XRP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *