Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / Anche SpaceX ha Bitcoin in cassa – l’annuncio di Elon Musk!

Anche SpaceX ha Bitcoin in cassa – l’annuncio di Elon Musk!

Una giornata piacevole, chiusa da una grande volatilità innescata dal primo appuntamento del The B World, serie di conferenze online sul mondo di Bitcoin che hanno coinvolto Jack DorseyElon Musk e Cathie Wood di ARK. Una kermesse che ha contribuito a creare un po’ di volatilità sui mercati, anche grazie ad uno degli annunci di Elon Musk.

Nel complesso, almeno a nostro giudizio, si è trattato di un ottimo punto di partenza per iniziare a discutere seriamente di Bitcoin e della sua adozione tra business ma anche tra la popolazione.

Bitcoin SpaceX investimento - di Criptovaluta.it
L’annuncio di Elon Musk spinge Bitcoin sopra i 32.000$

La notizia diffusa da Musk che sta contribuendo da un momento di relativa forza di Bitcoin. Un momento dul quale possiamo investire con eToro (qui per il conto virtuale gratuito e illimitato), intermediario che offre anche CopyPortfolios che includono le aziende di Musk e di Dorsey che investono in Bitcoin – in aggiunta al CopyTrading per copiare i migliori oppure spiare nei loro portafogli.

Non solo Tesla: anche SpaceX ha Bitcoin a bilancio

La notizia che ieri ha contribuito a scuotere i mercati è arrivata, come prevedibile, da Elon Musk. Il CEO di Tesla ha annunciato infatti, en passant, che l’altra sua azienda SpaceX ha già acquistato dei Bitcoin, anche non ha specificato né tempistiche né quantità. Tutto lascia pensare che si sia trattato di un acquisto relativamente recente, dato che non vi è stato alcun tipo di annuncio ufficiale neanche verso gli azionisti.

Tutto questo all’interno di una chiacchierata nella quale Musk è stato trascinato quasi a forza, dopo essere stato messo nell’angolo, via Twitter, da Jack Dorsey. Il motivo del contendere è sempre lo stesso: i consumi energetici di Bitcoin che lo renderebbero poco ecologico. Lo stesso motivo che sulla carta ha portato Tesla a tirarsi indietro sui pagamenti in BTC.

Il tema ecologico ha tenuto banco

A tenere banco, come prevedibile, è stato il tema ecologico, con Elon Musk che è tornato sulla questione, stuzzicato dagli altri convitati.

Tesla tornerà ad accettare i pagamenti quando più del 50% dell’energia utilizzata per il mining sarà rinnovabile.

Una spiegazione che è la stessa che ha dato a più riprese in passato, senza che quanto diffuso dal Council sia stato di alcun aiuto rispetto a questo tipo di decisione. Perché Elon Musk ha ribadito, ancora una volta, che è in attesa di report in grado di descrivere in modo più diffuso la vera situazione dietro il mining di Bitcoin, senza tenere conto soltanto dei miner di grande spessore che hanno deciso di raccogliersi nel Council.

Di opinione ovviamente diversa Jack Dorsey, che ha ribadito (ed è anche la nostra posizione) che in realtà il consumo di Bitcoin è sempre più green e comunque a tutela di un network e un protocollo che offrono denaro solido, transazioni inattaccabili e indipendenza a potenzialmente 7 miliardi di persone. Dubitiamo che su questo punto ci sarà mai accordo tra i due, anche se un altro dei punti di vista di Elon Musk andrebbe comunque analizzato.

Il CEO di Tesla e di SpaceX ha infatti sottolineato che la mossa di interrompere i pagamenti in Bitcoin è stata contro il suo stesso interesse economico, dato che tutte le sue aziende hanno investito fortemente in BTC e dato che anche lui, personalmente, ne ha in portafoglio. Un portafoglio di investimento che, dovessimo prendere per buono quello che ha affermato ieri, contiene solo azioni Tesla, azioni SpaceX, Bitcoin, Ethereum e Dogecoin.

Ecco perché Elon Musk sta investendo in Dogecoin

Si sono avuti momenti di ilarità quando Elon Musk ha spiegato il perché ha investito in Dogecoin, portando la questione esattamente dove ci aspettavamo andasse a finire.

È irriverente, ci sono i meme, e ci sono i cani

Una spiegazione in pieno stile Elon Musk, che ha suscitato più di qualche risata e contribuito a ristabilire un clima più leggero, per una conferenza che nel complesso è stata produttiva – e che a nostro avviso sarà una buona base sulla quale costruire eventi futuri.

Il prezzo di Bitcoin: le previsioni su come si muoverà

Durante il The B Word abbiamo assistito ad una grandissima volatilità su Bitcoin, con il prezzo che ha sfiorato i 33.000$, per poi tornare a guerreggiare intorno ai 32.000$, con la situazione che è stamattina la stessa che abbiamo visto durante la conversazione online.

Rimaniamo nell’ambito dei movimenti laterali, senza che sia chiaro se e quando BTC possa liberarsi al ribasso o al rialzo. Una situazione da monitorare sul breve, ma che sul lungo confermiamo essere quella indicata dalle nostre previsioni Bitcoin. Ovvero un grande rialzo, almeno secondo i nostri analisti, già prima della fine dell’anno. L’estate si è dimostrata la stagione più dura per Bitcoin che però, anche grazie a questo tipo di eventi, sta fortemente allargando il suo reach.

Info su Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza, è esperto di investimenti in criptovalute. Ha già investito in passato in BitCoin, DogeCoin, Ethereum e XRP.

One comment

  1. Elon Musk sta bluffando in modo vergognoso… ce l’ha eccome l’interesse a tenere basso il prezzo… sta facendo scorta per sé e le sue aziende. Tutto il discorso ecologico è una grande presa per il ****

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *