Home / Bitcoin: SEC annuncia nuove regole e parte la bull run…

Bitcoin: SEC annuncia nuove regole e parte la bull run…

Tutti temevano le sue parole. Tutti temevano che quello che un tempo era un amico, si sarebbe trasformato in nemico, una volta assunta la guida di SEC.

E invece le parole di Gary Gensler, che ora guida l’authority più importante al mondo per il controllo dei mercati, hanno contribuito a innescare un sentiment positivo sul mercato, che ha fatto tornare BTC sopra quota 39.000$, mentre nel primo pomeriggio era ancora scambiato sotto quota 38.000$.

Bull Run di eToro dopo le parole di Gensler - di Criptovaluta.it

Il ritorno di un momento bullish? Cercheremo di capirlo insieme. Nel frattempo chi si vuole preparare ad investire può farlo su eToro (qui per ottenere un conto prova gratuito per sempre), piattaforma fintech adatta sia agli esperti, sia ai meno esperti. Con CopyTrading per la copia dei top trader o per spiare come si muovono, insieme ai CopyPortfolios per investire in portafogli complessi di criptovalute. Si parte da soli 50 dollari (o euro) di investimento minimo, per ottenere gli stessi strumenti dei professionisti anche su Bitcion.

Gary Gensler: segnatevi questo nome, anche se siete massimalisti

Gli appassionati di Bitcoin della prima ora – nei quali ci arruoliamo a pieno diritto – hanno sempre mal sopportato le ingerenze delle autorità finanziarie nel mondo della blockchain. Il forte spirito indipendente dei Bitcoiners mal si sposa con il controllo da parte delle vecchie autorità finanziarie. Va messo però sul banco anche altro. I mercati sembrano aver apprezzato le parole di Gary Gensler, che è intervenuto oggi, dopo aver pubblicato dei teaser nella giornata di ieri, proprio sulla potenziale regolamentazione del mercato delle criptovalute.

Bitcoin e gli altri coin in generale sono asset speculativi ad alto rischio.

Se letta senza contezza di quello che c’era effettivamente in ballo, potrebbe apparire come una frase contro il comparto. Tutti temevano un giro di vite importante, con la possibilità di includere Bitcoin sotto l’ala dei prodotti che SEC può normare fino in dettaglio. Questa dichiarazione invece apre ad altri scenari: in primo luogo viene riconosciuta la natura di asset finanziario di Bitcoin, cosa che non era esattamente scontata. In secondo luogo, non si tratta di securities, cosa che sembrava pacifica, ma che comunque fa piacere vedere ricordata dal comandante in capo di SEC.

I mercati, sebbene di concreto non ci sia ancora nulla, sembrano aver reagito in modo positivo. Una regolamentazione del mercato chiara e trasparente, dicono, potrebbe aiutare ad attirare molti investitori sul mercato. Dal lato dei bitcoiners a fare un segno di pace è stato Michael Saylor, che è a capo dell’azienda che nel mondo ha più Bitcoin a bilancio, Microstrategy.

La chiarezza in termini di regole sarà di aiuto a Bitcoin

Commentando un lungo del Wall Street Journal, dove si afferma che SEC arriverà a regolamentare, al massimo delle sue possibilità, il mercato delle criptovalute. Una situazione ancora in evoluzione, ma che almeno a nostro avviso colpirà più exchange e broker, che chi vuole trattare Bitcoin per conto proprio.

Cosa aspettarsi da Bitcoin?

Ammettiamo che non ci saremmo aspettati una reazione così positiva da parte dei mercati alle ingerenze di SEC. Comprendiamo anche chi, a nostro avviso a ragione, sta invitando tutti a ragionare sulle possibili ripercussioni per il mondo dei Bitcoiners più estremi. Tuttavia, se è il prezzo che dobbiamo commentare, le parole di Gensler hanno innescato una bull run importante, segno che almeno chi punta su Bitcoin come asset speculativo è in attesa di una definizione più chiara delle regole del gioco, almeno sotto il profilo finanziario.

Le parole di Gary Gensler hanno contribuito ad un rialzo di tutto il mercato, dato che anche Ethereum sta vivendo un momento di straordinaria forza – seguito da tutti gli altcoin principali sul mercato. Staremo a vedere se il gain sarà prolungato, anche in vista di due importantissime resistenze, ovvero 40.000 e 41.800$. Ancora una volta invitiamo i nostri lettori a guardare però a Bitcoin seguendo, dicono gli americani, il big picture. Guardare a pochi giorni, con un asset che è destinato a diventare uno dei più rilevanti al mondo, è miope.

Le nostre previsioni Bitcoin sono estremamente chiare a riguardo: fine anno a 100.000$, nero su bianco, sul quale potremo poi discutere, sia in caso di previsione indovinata, sia nel caso in cui i nostri detrattori dovessero avere ragione.

Info su Gianluca Grossi

Analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

Iscriviti alla newsletter

2 commenti

  1. Vi voglio bene 🙂
    (per le ultime 2 righe che mettete in fondo a quasi tutti gli articoli)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *