Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / Shiba e Dogecoin tornano a volare grazie a burn e bull run

Shiba e Dogecoin tornano a volare grazie a burn e bull run

Un ottimo momento per i meme coin e token, che volano sopra un mercato comunque in forte bull run. Sembrerebbe essere tornato il momento di Dogecoin e Shiba Inu Token, progetti che avevano accusato il colpo del bear market e che ora sembrerebbero essere pronti alla rinascita.

Una situazione che, almeno nel caso di $Shib, è spinto dall’introduzione del burn del token a livello di protocollo, che dovrebbe spingere sempre più in alto le quotazioni dello stesso, insieme a quelle di $LEASH.

Shiba Doge performance ottima - di Criptovaluta.it
Shiba e Doge tra le migliori sul mercato

Un buon momento per i meme token, sui quali possiamo puntare tramite eToro (qui per ottenere un conto dimostrativo gratuito e illimitato), che ci permette di investire tanto su Doge quanto su Shiba Token, per un totale di 29+ criptovalute. Con servizi esclusivi come CopyTrading per copiare i migliori o spiare le loro mosse e CopyPortfolios per avere a disposizione panieri in stile ETF basati sulle criptovalute. Bastano solo 50$ per passare ad un conto reale.

Ottima settimana per Shib: cosa c’è dietro?

All’ottima settimana di Shiba Token ha sicuramente contribuito il momento chiaramente bullish per il mercato. Un momento che ha coinvolto anche Bitcoin e criptovalute che hanno alta capitalizzazione di mercato – e che non poteva lasciare a bocca asciutta il mondo dei meme token, del quale Shiba Inu si è fatto portabandiera. Su Shib, che è stata tra le migliori della settimana, si è innestata anche l’introduzione di un sistema di burn, che ridurrà progressivamente la quantità di circolante.

Un annuncio che è arrivato soltanto pochi giorni fa, ma che ha chiaramente contribuito a riportare il buonumore tra gli investitori di questo protocollo, che ormai chiedevano a gran voce una modalità interna simile a quella che abbiamo già visto già su altri protocolli per la distruzione di una parte dei token che vengono utilizzati per le commissioni.

Anche Dogecoin alla riscossa

Anche Dogecoin ha avuto un’ottima settimana, tornando sopra quota 0,25$, che ormai non si vedeva da tempo. Torna così il buon umore tra i tanti investitori – in particolare tra quelli che erano entrati tardi sul mercato – che avevano acquistato il coin sopra a 0,70$ e che avevano cominciato a diffondere un certo malcontento.

Cosa aspettarsi nel futuro di breve periodo di questi due progetti?

Dogecoin e Shiba vengono spesso trattati, a buon diritto, insieme, dato che fanno parte dello stesso sotto-comparto del mondo delle criptovalute, ovvero quello dei meme. Quello che è chiaramente emerso dalle ultime giornate di scambi è che:

  • Il cammino in parte è legato a Bitcoin: che quando corre in questo modo, non può che trascinarsi dietro tutto il comparto, compresi i meme token che in tempi più stagnanti possono, talvolta, essere divergenti.
  • I burn piacciono agli investitori: cosa che tutti sapevano già, ma che oggi è ancora più evidente sia per quanto sta avvenendo su Shiba, sia su altre criptovalute più blasonate.

Perché anche Ethereum si sta giovando di questo nuovo processo innescato dal passaggio al London Fork, che sta bruciando quantità importanti di ETH ogni giorno, quasi al punto da rendere il coin deflattivo.

Cosa aspettarsi per le prossime ore da Shiba e Doge?

Possiamo aspettarci il seguito della bull run, a patto che tanto Bitcoin quanto Ethereum continuino in questa progressione. Ad ogni modo ad interessare gli investitori maggiormente sarà il medio periodo. Sembra ormai evidente che con la più recente correzione si sia toccato il minimo di prezzo per entrambi i token e che da qui in avanti potremmo trovarci davanti ad una crescita anche importante.

Noi continueremo a seguire le evoluzioni dei due protocolli, che hanno – tanto tecnologicamente quanto finanziariamente – ancora molto da dire. Con buona pace di chi credeva la stagione dei meme conclusa.

Info su Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza, è esperto di investimenti in criptovalute. Ha già investito in passato in BitCoin, DogeCoin, Ethereum e XRP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *