Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / AMC Entertainment accetta Ethereum, LTC e BCH | Intanto Warren…

AMC Entertainment accetta Ethereum, LTC e BCH | Intanto Warren…

AMC Enter, che i nostri lettori conosceranno per l’incredibile serie di short squeeze guidata, ancora una volta, da WBS di Reddit, ha deciso di raddoppiare con il mondo delle criptovalute. Anzi, di quadruplicare.

Il gruppo di cinema diffusi su tutto il territorio americano già qualche tempo fa aveva annunciato che avrebbe accettato Bitcoin per il pagamento dei biglietti presso i propri cinema entro la fine del 2021. Nella notte è arrivato l’annuncio di Adam Aron, CEO del gruppo, che apre le porte a nuove criptovalute.

AMC accetterà Ethereum - di Criptovaluta.it
ACM accetta ETG, LTC e Bitcoin cash – gran bella notizia per il comparto crypto

Una notizia estremamente bullish per EthereumLitecoin e anche Bitcoin Cash – con $ETH che sembra essere quella che ne ha più beneficiato almeno sul brevissimo periodo.

Come sfruttare questa notizia – I Segnali:

💻DOVE INVESTIRE⏳INTRADAY🎮PROVA GRATIS💡TP Breve / Medio📈LONG TERM
1- eToro [CFD e Reale]BUY🟢DEMO GRATUITA!4.500$ / 5.500$Acquisto🟢
2- Capital.com [CFD]BUY🟢DEMO GRATUITA!4.500$ / 5.500$Acquisto🟢
Target, traiettorie e intermediari per investire su Ethereum adesso

Al cinema con le criptovalute? AMC fa da pioniere

La notizia è di quelle importanti, in particolare per il morale – e in un certo senso anche per il potenziale memetico. AMC è un’azienda più che seria e più che solida – che però deve la sua popolarità recente sui mercati anche a /r/WallStreetBets, il subreddit che è passato alla storia degli investimenti grazie alle operazioni (s)coordinate su Gamestop. Operazioni che hanno poi coinvolto anche AMC, decretandone, a conti fatti, la salvezza durante un periodo particolarmente buio per la catena – a causa della chiusura imposta dalle misure anti-COVID.

AMC ha colto la palla al balzo di questa rinnovata popolarità – strizzando l’occhio ad un pubblico, quello di WSB e dei micro-investimenti retail, annunciando qualche tempo fa l’accettazione di Bitcoin come valuta utile per il pagamento, per poi aggiungere, con un tweet arrivato nella notte proprio dal CEO della compagnia, l’apertura anche ad Ethereum e ad altre criptovalute.

Amanti delle criptovalute: probabilmente sapete che da AMC abbiamo annunciato che accetteremo Bitcoin per i pagamenti dei biglietti online entro la fine dell’anno. Oggi posso confermare che quando implementeremo questa misura, questa riguarderà anche Ethereum, Litecoin e Bitcoin Cash.

Un annuncio che ha innescato una piccola ondata di acquisti, utile comunque per portare ethereum sopra quota 3.600$ stabilmente, superando per tasso di crescita sulle ultime ore anche Bitcoin, che nelle giornate precedenti si era dimostrato più forte di $ETH.

Cosa significa questo per Ethereum, Litecoin e Bitcoin Cash?

Probabilmente sui volumi di utilizzo non molto. Per quanto importante possa essere AMC negli Stati Uniti, si tratta comunque di quantità di token modeste rispetto a quanto ospitano già, in termini di transazioni, queste grandi blockchain.

Tuttavia è un segnale importantissimo per il sentiment, che torna in positivo anche grazie all’adozione per il pagamento da parte di questi gruppi – che hanno una rilevanza e un impatto importanti per quanto riguarda la cultura pop. Segnale ulteriore, se ce ne fosse il bisogno, che le criptovalute sono a tutti gli effetti parte integrante della cultura moderna e che sono uscite, una volta per tutte, dal circuito degli appassionati della prima ora.

Nel frattempo la senatrice Warren…

C’è una senatrice a Washington DC, verrebbe da parafrasare… C’è una senatrice a Washington che ha fatto della lotta alle criptovalute la sua stessa ragion politica d’essere. Warren, dopo aver attaccato Bitcoin e il mondo delle criptovalute in generale – spesso e volentieri con critiche poco fondate e tarate più sul FUD che sulla sincera preoccupazione per i cittadini USA – ieri se l’è presa apertamente Ethereum, mettendo sul tavolo degli imputati le commissioni per le transazioni.

A detta della senatrice – che non ce ne voglia ma sembra aver capito davvero poco della rivoluzione cripto – gli alti costi per le transazioni su Ethereum possono essere un problema per i piccoli investitori, che ne sarebbero ingiustamente colpiti e che così metterebbero a rischio il loro capitale.

Warren Senatrice anti-cripto - di Criptovaluta.it
La carriera politica di Warren si gioca sulla lotta alle cripto. Chi la spunterà?

Tutto questo in un’occasione estremamente seria come la Commissione al Senato USA sul banking, presieduta nientedimeno che da Gary Gensler di SEC – personaggio che i nostri lettori stanno imparando a conoscere anche per la sua posizione sulla necessità di regolamentare il mondo delle cripto.

La senatrice ha poi rappresentato uno scenario di acquisto di un token del valore di 100$, collocandolo temporalmente durante il recente sell-off, avvenuto subito dopo l’ingresso di Bitcoin nel novero di valute accettate legalmente a El Salvador.

“Le commissioni per scambiare due cripto-token sul network di Ethereum ha superato i 500$, chiaramente molto di più dei 100$ di controvalore che stavo cercando di scambiare”.

Vero, come è anche vero però che tali transazioni possono essere fatte su exchange, che non caricano questo tipo di commissioni – e senza poi tenere conto del fatto che Ethereum sta passando ad un sistema PoS, che ridurrà drasticamente i costi di utilizzo del network. Senza poi dimenticare che si trattava in realtà di una situazione molto particolare – e che chi non ha venduto allora ha già probabilmente recuperato il suo investimento. FUD, ancora una volta. Con una novità importante: i mercati sembrano essersene completamente infischiati – segno che anche il FUD dei politici più importanti del pianeta ora possono pochissimo contro Ethereum, Bitcoin e il mondo delle criptovalute in generale.

Lo scenario su Ethereum è bullish

Quanto avvenuto nella nottata è segnale dell’incredibile forza di $ETH sul mercato. Dopo una settimana non entusiasmante, anche in relazione alle altre criptovalute, è bastata una notizia di questo tipo per riportare Ethereum a guidare il mercato.

Un segnale ottimo per chi è long su Ethereum – che secondo la nostra analisi fondamentale farebbe bene a rimanere su questo tipo di posizioni. Perché i target price indicati dalle nostre previsioni ETH parlano chiaro – ci saranno altri rialzi entro fine anno – e l’ATH (il massimo storico) potrebbe essere raggiunto e superato.

Info su Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza, è esperto di investimenti in criptovalute. Ha già investito in passato in BitCoin, DogeCoin, Ethereum e XRP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *