Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / Acala vince la prima asta di Polkadot | Introduzione sul protocollo

ACALA POLKADOT

Acala vince la prima asta di Polkadot | Introduzione sul protocollo

In una giornata che ha fatto tornare la paura sui mercati si chiude la prima asta parachain sul protocollo Polkadot. Ad aggiudicarsela è stato il progetto Acala, tra i più interessanti tra quelli che avevano partecipato alla competizione e del quale avremo modo di parlare nel corso della nostra guida.

Acala è un progetto all-in-one che offre un hub per la finanza decentralizzata, puntando su sicurezza e strumenti avanzati di accesso agli smart contract, nonché sulla compatibilità con gli strumenti di Ethereum.

Acala vince la prima asta su Polkadot - analisi
Acala vince la prima asta – la nostra presentazione

Sicuramente una buona notizia per Polkadot, protocollo in sofferenza nelle ultime 2 settimane, che si trova a prezzi di sconto su tutti i mercati. Possiamo investire anche per il lungo periodo con eToro – vai qui per ottenere il conto di prova con capitale virtuale e funzionalità professionali al top, funzionalità che risultano ancora più utili in momenti di mercato così problematici.

Con eToro abbiamo a disposizione infatti anche il CopyTrader, per copiare i migliori, mettendoci con il nostro capitale nelle loro mani. Abbiamo anche la possibilità di investire con i CopyPortfolios, per chi vuole investire in portafogli diversificati, senza andare a pagare commissioni aggiuntive. L’investimento minimo è di 50$ per passare ad un conto reale.

Vince Acala: scopriamo di più sul progetto

Acala è un hub DeFi, che punta a diventare il punto di riferimento per quanto riguarda il mondo della finanza all’interno dell’ecosistema di Polkadot. Il progetto è molto ambizioso e andrà analizzato nei suoi aspetti principali.

  • Uno stablecoin

Acala offre uno stablecoin ancorato al Dollaro USA e che ha il nome di aUSD. Sarà programmabile e sarà decentralizzato, nonché di tipo algoritmico. Avrà come backing direttamente $DOT, i derivati di $DOT e asset crosschain come Bitcoin. Qualcosa di molto interessante nel panorama della finanza decentralizzata attuale.

  • Ottimizzazione DeFI

Tutto il network di Acala è ottimizzato per le operazioni DeFi. Può essere successivamente aggiornato senza che ci siano hard fork, così da permettere agli sviluppatori di aggiungere funzionalità senza che… nessuno se ne accorga.

  • Compatibile con Ethereum

La piattaforma in layer 1 di Acala è compatibile con Ethereum. È garantita anche la compatibilità con MetaMask e con tutti i tool che sono utilizzati in ambiente $ETH.

  • Prestiti con collaterale in cripto

La piattaforma, seguendo l’esempio di diversi protocolli che hanno già avuto una grande fortuna all’interno del mondo delle criptovalute e della finanza decentralizzata, offrirà tramite la sua interfaccia anche prestiti per i quali potremo offrire collaterale in criptovalute, sia degli asset direttamente supportati da Polkadot, sia invece da quanto viene offerto in cross-chain.

Polkadot si conferma uno degli ambienti più interessanti per il futuro

Polkadot, nonostante sia in cima alle preferenze di chi opera sulle criptovalute ormai da tempo, ha ancora molto spazio per crescere, almeno a nostro avviso. Noi continueremo a monitorare ogni nuova iniziativa, ritenendoci (non lo nascondiamo) soddisfatti anche per i risultati che sono stati ottenuti da questa prima asta per le Parachain.

Le prossime potranno arricchire ulteriormente il protocollo di nuove funzionalità e progetti. In un cammino che contribuirà a rinforzare la rilevanza di Polkadot in un ambiente vivace (e ricco) come quello della finanza decentralizzata.

Info su Gianluca Grossi

Analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *