Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / Mutui via NFT su rete Ethereum | Parte il progetto Bacon Coin

BACON MUTUI

Mutui via NFT su rete Ethereum | Parte il progetto Bacon Coin

Le applicazioni del mondo dei non fungible tokens non si limiteranno soltanto ai collezionabili e ai videogiochi, che pur stanno regalando gioie importanti agli investitori.

L’idea di Bacon Coin – letteralmente il token pancetta – è di quelle intelligenti, interessanti e che potrebbero avere dei risvolti molto importanti per il mercato. E potrebbe averli anche per Ethereum – che è la rete sottostante a questo protocollo. Si parla di token che collateralizzano mutui sull’immobiliare USA, per un’applicazione innovativa del concetto di finanza decentralizzata.

Ethereum Bacon Coin - analisi di Criptovaluta.it
Anche i mutui arrivano in NFT – su rete Ethereum

Altra buona notizia per un Ethereum che oggi è in difficoltà, ma più in forze di Bitcoin. Possiamo investirci con eToro – vai qui per ottenere un conto virtuale gratuito che include tutte le funzionalità professionali TOP – anche con gli strumenti di trading automatico.

Possiamo infatti utilizzarlo con il CopyTrader – sistema unico al mondo per copiare i migliori investitori in 1 click – insieme ai CopyPortfolios che sono invece gestiti come ETF ma senza commissioni aggiuntive. Con 50$ possiamo passare ad un conto reale.

Bacon Coin: perché tutti i grandi giornali del mondo ne parlano

In realtà in Italia è ancora semi-sconosciuto, ma negli USA si è guadagnato già le pagine di Forbes e di Yahoo Finance. Parliamo di un protocollo che è nato da LoanSnap, start up nel mondo della finanza decentralizzata e che è stato già oggetto di audit molto importanti.

Come funziona? Non è intuitivo, ma in poche righe possiamo capirne i fondamentali e decidere se partecipare a questo tipo di mercato o meno. L’obiettivo è di ottenere dei mutui utilizzando un sistema di DeFi, che garantirà tassi più bassi, un tasso più alto di approvazioni e anche una maggiore flessibilità per quanto riguarda la restituzione dello stesso.

Il concetto di base è che la blockchain, potendo registrare in modo permanente le operazioni passate di ogni soggetto, elimina la necessità di tanti intermediari, come ad esempio quelli per il credit score, quelli che valutano l’immobile e anche chi verifica il reddito di chi sta richiedendo il mutuo. Tagliando questi intermediari, molti dei costi che sono tipici dei mutui possono essere ridotti.

Il funzionamento dal lato finanziario

Qui entrano in gioco i NFT. Perché è un token non fungibile a rappresentare legalmente l’ipoteca che grava sull’immobile. Tali NFT sono utilizzati poi come collaterale per lo stablecoin interno all’ecosistema, ovvero bHome.

Man mano che i pagamenti delle rate del mutuo vengono incamerati, il valore di bHome cresce, così da rappresentare anche gli interessi percepiti. Sarà così uno stablecoin maggiormente trasparente rispetto a quelli che abbiamo attualmente a disposizione, pur essendo basato su beni che sono mediamente più volatili.

Perché è interessante?

Perché dimostra in modo chiaro e concreto che in realtà c’è ancora moltissimo che può essere creato nel mondo della finanza decentralizzata e che i prossimi mesi e i prossimi anni vedremo proliferare progetti su Ethereum e su tante altre reti che offrono lo stesso tipo di servizi.

Un segnale fortemente bullish per tutto il mercato, dato che si potrebbe passare all’attacco non solo dei trasferimenti di denaro, ma anche della gestione di prodotti tipicamente bancari. Ora con Bacon Coin abbiamo visto i mutui, ma poi potrebbe essere anche il caso dei prestiti al consumo e anche delle lettere di credito.

Settori che dall’efficienza tipica delle blockchain non avrebbero che da guadagnarci, tenendo conto anche dell’enorme numero di intermediari che impiegano. Bacon Coin è partito con 7 immobili e continuerà ad allargare il suo reach. Noi continueremo a seguirlo, perché potrebbe essere un punto di svolta importante per questo mercato.

Info su Gianluca Grossi

Analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

3 commenti

  1. Complimenti per il lavoro che state facendo nel fare informazione sulle criptovalute.

    A prima vista sembra una cosa interessante e rivoluzionaria questa di bacon coin, ma nonostante la psiegazione, ancora non mi é chiaro il funzionamento.
    Sul loro sito ci sono degli immobili ma non ho capito cosa si possa fare. Mi piacerebbe capirci meglio…

  2. Molto interessante. Solo una domanda mi sorge spontanea: quando un debitore non riesce a saldare il debito cosa succede?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *