Home / Crisi criptovalute: che succede? | Cade Bitcoin – fine di un sogno? Analisi

Cripto market - cosa succede

Crisi criptovalute: che succede? | Cade Bitcoin – fine di un sogno? Analisi

Cosa succede a Bitcoin e al mondo delle criptovaluta? A cosa dobbiamo questi crolli, uno dopo l’altro, sebbene di intensità decrescente? Una situazione che merita un approfondimento ulteriore, data la particolarità del movimento anche in occasione dell’apertura delle borse europee

Una situazione, come vedremo, di massima paura – confermata anche dall’indice relativo – e che sta spaventando, anche questo diventerà chiaro nel corso di questo approfondimento, più i piccoli investitori che le balene, che al contrario stanno approfittando della situazione per fare incetta di coin e token. 

Analisi cripto crollo - come muoversi nelle prossime ore
Slavine cripto – i piccoli fuggono: la nostra analisi

Una situazione particolare anche sul breve – con un lunedì che si è aperto con grandi movimenti nel giro di pochi minuti. Situazione ideale per chi sa muoversi con quanto viene offerto da piattaforme come eToro – vai qui per ottenere il conto demo gratuito con tutti gli strumenti di analisi più avanzata, intermediario che propone la possibilità di investire sia sul breve che sul lungo periodo. 

Al suo interno – oltre ai migliori strumenti per fare analisi tecnica – anche soluzioni fintech ideali per queste fasi di mercato, come possono essere il CopyTraderper la copia dei migliori investitori, oppure ancora i CopyPortfolios per chi vuole investire al rialzo o al ribasso sulle migliori cripto in un solo titolo. Con 50$possiamo iniziare a fare trading con il conto reale. 

Arriva Babbo Natale per le whales, ma non per i piccoli

La prima situazione che abbiamo davanti agli occhi, analizzando quanto è successo nel corso degli ultimi giorni, è di carattere natalizio. Da un lato è evidente che per le whales ci siano degli sconti importanti, una sorta di Babbo Natale in particolare su diversi altcoin, con Bitcoin che almeno nella sessione di oggi sembra essere più forte del resto del mercato. 

Dall’altro lato la situazione natalizia ha modificato le preferenze dei piccoli, in particolare di chi era entrato a ottobre e novembre sperando di moltiplicare il proprio capitale prima di Natale. Gente che adesso, sono i dati a parlare, ha liquidato chiudendo in perdita o con piccoli guadagni, per prepararsi alla stagione delle feste. 

Un comportamento paradossale, dato che per l’appunto si tratta di un classico caso di buy high e sell low, ovvero cavalcando al contrario il naturale movimento di mercato. Razionale? Crediamo di no, perché come vedremo a spingere questo comportamento è in realtà un sentiment di paura generalizzata, proprio perché in molti tra i piccoli si aspettavano ritorni in tempi molto più brevi. E quando si mixano paura e impazienza, la situazione di mercato che si può venire a creare è quella che stiamo vedendo.

Le whales accumulano: in crescita i wallet con un gran numero di coin

Questo tipo di analisi avanzate sono purtroppo disponibili soltanto su Bitcoin, ma rimangono comunque emblematiche di quello che sta avvenendo. Gli shake, ovvero gli scuotimenti che sono causati dai crolli improvvisi del mercato non trovano mai sorpresi i grandi investitori, mentre i piccoli finiscono per liquidare le loro posizioni senza pensarci troppo. 

Il risultato è che in seguito a questo tipo di situazioni, si rinforzano le posizioni dei grandi hodlers, che guardano al medio e lungo periodo, piuttosto che ai noti e normalissimi movimenti di breve. 

Un nuovo tipo di ciclo per le cripto? Qualche analisi mese per mese

Negli ultimi mesi, con l’eccezione dello scorso dicembre, abbiamo potuto intravedere un ciclo negativo quasi sempre in occasione dell’arrivo delle vacanze, ovvero quando le persone hanno bisogno di maggiore liquidità per fare spese più importanti. 

Bitcoin, ciclo anti-festivo - ottimo modo per prepararsi
Il ciclo anti-festivo di Bitcoin

A quanto pare i piccoli preferiscono andare a liquidare posizioni nel mondo delle criptovalute, che vengono ancora ritenute in diversi casi un investimento spot di breve periodo, per cercare di cavalcare la Bull run. Bull run che ad ogni rallentamento vede sempre soccombere proprio i più piccoli. Somme che non possono muovere il mercato più di tanto? Noi crediamo che invece sia l’esatto contrario. Ovvero che le vendite spot possano fare facilmente da innesco ad una situazione ribassista importante. 

Indice della paura al massimo: la parabola del sangue per le strade

La situazione è efficacemente fotografata dall’indice della paura e dell’avidità, che riportiamo in forma integrale qui, con una chiave di lettura possibile. Siamo ancora in calo aperto, nel senso che siamo praticamente ai minimi storici, segnale che potremmo aver raggiunto il bottom. 

Storicamente il fear index è stato un ottimo segnale per l’acquisto, almeno quando è arrivato a livelli così bassi. Un acquisto matematico? Per le balene spesso sì, ed è così che si sono comportate durante lo stesso crollo. Ancora una volta guadagnando in modo importante a spese dei piccoli investitori, che invece si sono fatti dominare da paura e impazienza. Se dovessimo prendere per buono questo segnale, ci troveremmo in una buona posizione per comprare cryptoper il lungo periodo. 

Indice paura Cripto - minimo 18
Indica paura ormai al minimo: ma c’è ancora spazio per muoversi?

Possiamo farlo con Crypto.com – vai qui per ottenere il conto con 25$ di bonus esclusivo – che offre tutte le principali criptovalute a listino. Con servizi sia per la custodia tramite wallet, sia per acquistare tutte le criptovalute più appetitose del momento. 

Pagano di più gli altcoin, in particolare tra quelli che erano cresciuti di più nelle ultime settimane

Guardare il grafico questa mattina ci descrive una situazione piuttosto chiara. Ad aver pagato il prezzo più alto nelle prime ore di scambio sono stati quei token e quei protocolli che erano più cresciuti negli ultimi giorni. Da Avalanche, ormai in bull run da diverso tempo, passando anche per Terra Luna – che aveva raggiunto il suo massimo storico ancora una volta ieri

Segno questo che potrebbe trattarsi di una correzione necessaria per il settore, che è cresciuto su diversi canali a ritmi insostenibili. Questo potrebbe anche riportare la dominance di BTC su livelli più naturali. 

Sì, ci sarà ancora volatilità

Il mercato di queste prime ore della mattina ha dimostrato anche di essere dull, ovvero fiacco. I volumi sono stati mediamente bassi, fatti salvi dei boost al rialzo o al ribasso – che hanno spostato di qualche centinaio di dollari il prezzo di Bitcoin

Situazione ancora più calma sugli altcoin, in particolare perché i piccoli, ancora una volta, non riescono a capire come muoversi. Ci aspettiamo il ritorno della volatilità a breve – cosa che renderà il mercato ancora più nervoso e con segnali rialzisti o ribassisti di difficile lettura. 

Chi vuole iniziare a fare trading su questo tipo di situazione, dovrà necessariamente dotarsi di strumenti adeguati. La piattaforma Capital.com – vai qui per ottenere la demo gratuita con capitale virtuale illimitato per sempre – offre il top con strumenti operativi e di analisi come MetaTrader 4 e TradingView. Al suo interno avremo inoltre la possibilità di shortare sul brevissimo periodo i token che dovessero soccombere. 

Cosa pensiamo della situazione in generale?

Criptovaluta.it ha il dovere morale di intervenire in questo tipo di situazioni e offrire una chiave di lettura che sia chiara e che ci porti anche nel futuro di medio periodo. Ormai il ciclo sembrerebbe essere quello che abbiamo descritto in apertura, con l’arrivo delle feste che… sta avendo un effetto ribassista. 

Con un “ma” importante. Il mercato ha delle praterie davanti – e basterebbe un attacco coordinato dei tori agli orsi per cambiare radicalmente la situazione, cosa che si è verificata l’anno scorso proprio durante dicembre

Aggiungendo il vecchio adagio della finanza che conta, che ci invita a comprare quando c’è, metaforicamente, il sangue per le strade. Il che vorrebbe dire che di occasioni come quella che abbiamo adesso sul mercato potrebbe avere pochi eguali. Prepararsi per tempo, magari uscendo dal ciclo di paura e avidità che avrebbe potuto portare qualcuno a vendere.

Info su Gianluca Grossi

Analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

Iscriviti alla newsletter

12 commenti

  1. Visti questi “saldi” invernali, quali alts consigliate con questi prezzi?

  2. è un anno che incitate le persone ad acquistare dicendo che il bitcoin sarebbe andata a 100 Milà dollari.adesso ve ne uscite con analisi varie.tanta gente ha preso consigli proprio da voi.adesso?adesso un bel salto nel buio.

    • Gianluca Grossi

      Daniele, in primo luogo farei un po’ più di attenzione alle parole che si utilizzano. In secondo luogo chi si aspettava una linea retta di crescita tragga le proprie conclusioni. Chi davanti ad un -10% crede di fare un salto nel buio forse dovrebbe guardare ad altri mercati.

      • letterio morgana

        ciao gianluca, complimenti per l’analisi, purtroppo i piccoli investitori che di recente si sono affacciati senza prima studiare cosa fare con un portafoglio virtuale che sicuramente avrebbe permesso di capire se fosse ragionevolmente sicuro guadagnare, non hanno capito che in primo luogo non occorre impegnare in investimenti capitale che potrebbe servire per le necessità quotidiane.
        personalmente invito questi investitori a ragionare in long basti vedere la curva di shiba dal 2020 ad oggi m anche quella di tutti gli altri token.
        in questo settore non esiste una scienza esatta ma una cosa è certa; chi guadagna lo fa perchè compra nei momenti di panic sell e vende quando raggiunge il proprio take profit .
        questo vale anche con il mercato azionario.
        consiglio a tutti di comprendere bene quali sono le strategie di trading e soprattutto di avere molta pazienza e nervi saldi.
        saluti a tutti e investite consapevolmente

      • Gerolamo Cardano

        La cosa bella di questi articoli è descrivere la situazione di ribassi vertiginosi ficcandoci dentro lo spottone all’exchange di turno. 🤣

    • Andrea Traverso

      I 100k arriva e una correzione del genere è solo che sana il problema è che la gente ha fretta e investe soldi che non si può permettere. Solo chi ha il coraggio di mantenere le posizioni nel medio lungo periodo può pensare do cambiare vita a livello economico è solo questione di tempo questi scrolling servono solo per far uscire i piccoli investitori e ridurre il bravo di chi farà soldi

    • Salve, questa volta il commento lo lasciamo passare, perchè noi ci differenziamo per signorilità. Sappi però che l’educazione e il buon rispetto verso chi ti sta dando la parola, a casa SUA, è la prima regola qui: quindi aria, e le frecciatine tiratele in altre zone.

      cordialmente

  3. Marina La Marina

    Speriamo bene 🙂 sono una di quelli molto piccoli, sto in pre infarto ma vendere in rosso sarebbe un po’ da pirla.. quindi pazienza, calma e hold hold hold

  4. Personalmente sono convinto che BITCOIN da quest’anno in poi non sarà mai più lo stesso, di fatto questo dump va fuori da tutti gli schemi ciclici di BTC.
    Tutti lo vogliono e la grande finanza farà di tutto per accapararsene più che potrà.
    Detto questo sono assolutamente convinto che tra non molto vedremo i famosi 10k al giorno di pump previsti da planb.

  5. Io sto cercando di acquistare MANA al meno possibile ed ho impostato un buy a circa 2.7 (su etoro quindi 2.5+4,9%). Secondo voi, è un target possibile oppure non ci ritorna più considerando anche il fatto che è quella, per me, che sta reggendo meglio a parte alcune eccezioni.

  6. Crypto Trader 17

    Quanti commenti di persone che credevano di fare il botto in qualche mese… Per fare soldi nelle crypto serve esperienza, nervi saldi, pazienza e cogliere le opportunità al momento giusto.
    Chi vi parla non è milionario, ma negli anni dal 2017 ad oggi ne ho viste di ogni e ne ho perse tante di opportunità di diventare milionario.
    Vi posso garantire che chi arriva ad obbiettivo è solo chi studia, si informa e con la propria testa decide di investire nei giusti progetti al momento giusto, chi investe capitali necessari ai vari bisogni quotidiani pensando di vederli solo crescere senza avere momenti di sconforto e perdite formative può continuare ad affidare i propri soldi ai classici broker…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *