Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / Binance “scappa” da Singapore? | Ma è il solito FUD…

Binance Singapore

Binance “scappa” da Singapore? | Ma è il solito FUD…

Paura e delirio sul web per l’annuncio di Binance, che ha deciso con effetto immediato di chiudere i propri servizi a Singapore – ritirando contestualmente la domanda per ottenere una licenza come exchange autorizzato.

Fuga dal paese, che è una delle economie più importanti del lontano Oriente? Niente affatto. In realtà si tratta dell’ovvia conseguenza di una notizia che abbiamo già dato qualche giorno fa, per una presenza a Singapore che ne sarà addirittura rafforzata.

Binance e Singapore - ecco cosa sta succedendo
Binance non scappa da Singapore – ecco cosa sta succedendo

Nessun problema neanche per Binance Coin, dunque, che continua ad essere una delle cripto più forti oggi sul mercato. Possiamo trovarla su eToro – vai qui per ottenere il conto di prova con capitale virtuale gratuito, intermediario ottimale anche per chi è alla ricerca di trading automatico.

È qui infatti che possiamo investire con il CopyTrader – sistema di copia in 1 click – che ci permette di investire come il top del top degli investitori che utilizzano questa piattaforma. Possiamo poi affidarci anche ai CopyPortfolios – che ci permettono di investire in più criptovalute in un solo titolo. Con 50$ possiamo investire con il conto reale.

Binance via da Singapore: ecco cosa sta succedendo

Cosa sta succedendo a Binance? Quali sono i motivi che l’hanno portato a chiudere le operazioni a Singapore e anche di ritirare la propria candidatura ad exchange con autorizzazione e licenza per operare nel paese? Semplice, l’acquisizione di HGX, che abbiamo già raccontato per filo e per segno proprio sulle pagine di Criptovaluta.it.

Come ci ha ricordato CZ, che rimane leader del multiforme exchange, si tratta di un passaggio naturale dato che i servizi diventerebbero ridondanti, così come le autorizzazioni. Cosa che ci ha ricordato anche tramite un Tweet.

Chiariamo. Binance ha effettuato un investimento importante nell’exchange regolamentato HGX la scorsa settimana. Questo investimento ha reso la nostra applicazione in un certo senso ridondante. Continueremo nel nostro sforzo con i nostri partner per far crescere l’industria cripto a Singapore. Avanti!

Questo il messaggio, in realtà molto poco fraintendibile, del CEO del più importante exchange per volumi al mondo, che con un’organizzazione senza testa occupa già tutti i principali mercati del mondo cripto, con volumi che sono di gran lunga i più importanti del settore.

No, Binance non ha nulla di cui temere

Curioso come periodicamente le testate – anche quando avvezze al mercato delle criptovalute – salgano sul treno del FUD, in particolare quando questo riguarda Binance, un exchange che è parecchio esposto e che a causa della sua organizzazione liquida è anche non esattamente gradito alle autorità.

Sta di fatto che ogni FUD diffuso intorno a Binance si è poi rivelato essere un buco nell’acqua, motivo per il quale invece di saltare sulla notizia abbiamo preferito attendere un paio di ore per verificare di cosa si trattasse. Un modus operandi che non baratteremo mai con un pugno di click, come purtroppo fanno in molti tra i nostri colleghi.

Binance è vivo, lotta insieme a noi e al contrario di quello che si potrebbe leggere tra le righe, in realtà è molto più solido del grosso delle realtà che operano nel mondo delle criptovalute.

Info su Gianluca Grossi

Analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

Iscriviti alla newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *