Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / AMA Shiba Inu Coin | Shibarium, giochi, $BONE e $LEASH – Il resoconto

SHIB AMA

AMA Shiba Inu Coin | Shibarium, giochi, $BONE e $LEASH – Il resoconto

Si è concluso poche ore fa l’AMA su Shiba Inu Coin organizzato da David Gokhstein e che, data la grande partecipazione, ha addirittura mandato in crash il servizio Twitter Spaces.

Sebbene i soliti incontentabili si stiano lamentando della mancanza di grandi novità che avrebbero dovuto spingere il prezzo di $SHIB alle stelle, in realtà si è parlato di molto – e ci sono stati diversi importanti annunci che ci aiutano a comprendere quale sarà il prossimo percorso del progetto e del suo ecosistema.

$SHIB - AMA nella notte - analisi di Criptovaluta.it
L’AMA nella notte – le novità per appassionati e investitori

Chi vuole seguire queste notizie e sfruttarne l’evoluzione futura, potrà farlo con eTorovai qui per ottenere un conto virtuale gratuito con strumenti Ultra-PREMIUM per il trading – che include $SHIB insieme ai migliori token e coin a listino.

Possiamo utilizzarlo anche con il CopyTrader – sistema che permette di copiare i migliori investitori su tutte le principali criptovalute. Abbiamo anche i CopyPortfolios, che permettono di investire in panieri cripto diversificati che contengono più protocolli. Con 50$ possiamo passare ad un conto reale di investimento.

Queenie guida le danze di un AMA di grande successo su Shiba Inu Coin

A fare da portavoce del progetto Shiba Inu Coin è stata Queenie, che è già moderatrice del canale Discord di $SHIB e personaggio relativamente noto anche a chi è al di fuori della community in senso stretto.

Si trattava – e questo messaggio forse non è passato in modo chiaro – di un’intervista/AMA e quindi di carattere introduttivo sul progetto, tant’è che le prime domande hanno riguardato introduzioni generali e poco più. Per chi, come i nostri lettori, segue in realtà il progetto da diverso tempo, ci sono delle novità molto interessanti, che sono l’oggetto di questo nostro approfondimento.

Shibarium: tutta la verità – si userà $BONE

Shibarium è in cantiere, potrebbe vedere la luce nel 2022, ma non sarà una blockchain autonoma e separata da Ethereum. Secondo quanto riportato da Queenie – che ha confermato di ripetere l’opinione degli sviluppatori – in realtà sarà un progetto che vorrà assomigliare a $MATIC di Polygon – e quindi operare come una sidechain o layer2.

La notizia interessante per quanto riguarda Shibarium è che il token che verrà utilizzato come gas e come governance non sarà in realtà $SHIB, ma $BONE, il secondo dell’ecosistema, che avrà cosi un’utilità aggiuntiva e potrà godere, a progetto partito, di una buona pressione rialzista sul proprio prezzo.

Giochi: saranno due, uno entry level e uno su blockchain

Dopo la chiacchierata di ieri è diventato chiaro anche il percorso per lo sviluppo dei giochi, che in realtà era stato già delineato, ma con informazioni parziali e non organiche. I giochi saranno due, o meglio ci saranno due versioni. Quella generale che sarà distribuita tramite AppStore di Apple e Google Play – e che sarà destinata ad un pubblico che, nelle intenzioni del gruppo, dovrà essere avvicinato al mondo di $SHIB.

Avremo poi una seconda versione, che girerà invece direttamente su blockchain, che sarà destinata a chi ha già una certa dimestichezza con le criptovalute e in particolare con $SHIB. Una soluzione almeno a nostro avviso intelligente, che permetterà di avvicinare molte più persone al protocollo tramite qualcosa di interessante come può essere un gioco, per poi esporle al contatto con il mondo della blockchain.

In aggiunta gli Shiboshis – la serie di NFT che è stata prodotta e venduta in 10.000 esemplari qualche settimana fa non sarà l’unica. Verranno prodotti, sempre per il gioco dedicato a $SHIB, nuovi set di carte, con dettagli che diventeranno più chiari nelle prossime settimane. Quindi chi non è riuscito ad accaparrarseli al lancio potrà avere la sua seconda possibilità.

Doggie DAO: consegnare l’Ecosistema Shiba Inu Coin

Si è parlato, anche qui in breve, della Doggie DAO, anche questo tema discusso in modo non organico nelle scorse settimane e che sembrerebbe essere un altro dei progetti che il gruppo punta a portare a termine entro il 2022.

Un’organizzazione decentralizzata, che prenderà il controllo del progetto e delle sue decisioni, come già avviene in tante altri protocolli di questo tipo. Anche questo un passo al quale non molti hanno prestato attenzione, ma che sarà di enorme importanza per il futuro del protocollo.

Sorprese attese anche per $LEASH

Che è il terzo token del protocollo e, per stessa ammissione di Queenie, quello meno interessante per gli investitori. Anche se non si è parlato nello specifico della natura del progetto che dovrebbe coinvolgerlo, la portavoce degli sviluppatori ha confermato che qualcosa bolle in pentola.

Dal nostro resoconto, che riprende anche i nostri Tweet in diretta nel cuore della notte dovrebbe essere chiaro che in realtà di carne al fuoco ne è stata messa tanta. E che per $SHIB è più che lecito aspettarsi un futuro molto interessante.

Con una piccola nota finale, se ci è consentito, sui tanti che si stanno lamentando sui social adesso. Riteniamo che Queenie sia stata un’ottima portavoce e che abbia reso onore all’importante ruolo che le era stato affidato. Le novità ci sono – e sono molto importanti. E ultimo, ma non meno importante, l’impazienza aggressiva non farà bene al progetto. $SHIB viene da una strada molto lunga e parrebbe pronto a percorrerne una altrettanto lunga per il 2022. Cosa si può volere, oggettivamente, di più?

Ne approfittiamo inoltre per ricordare a tutti che il nostro canale Telegram ufficiale è liberamente accessibile – e vi si possono trovare news e brevi che non pubblichiamo né qui, né sul nostro account Twitter.

Info su Gianluca Grossi

Analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

Iscriviti alla newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *