Home / VeChain: ecco lo Stablecoin | Si chiamerà VeUSD e sarà 100% compliant

VECHAIN lancia VEUSD

VeChain: ecco lo Stablecoin | Si chiamerà VeUSD e sarà 100% compliant

Arriva l’annuncio ufficiale di una novità importante per il protocollo VeChain, conferma delle voci che ormai si susseguivano da tempo, dato che il gruppo anche con il suo materiale pubblicitario si sta spendendo nel mondo dei pagamenti su blockchain.

Il protocollo si doterà infatti di uno stablecoin legato al dollaro, che permetterà al network di essere utilizzato tanto per la finanza decentralizzata, quanto come sistema di pagamento per chi vuole comunque utilizzare fiat currency.

VEUSD - stablecoin per la rete di VeChain
Arriva l’annuncio di VeUSD – ecco come funzionerà

Un passo in avanti enorme per $VET, token che possiamo trovare all’interno della piattaforma sicura Capital.comvai qui per ottenere un conto di prova gratuito con CAPITALE VIRTUALE SENZA LIMITI – intermediario molto utilizzato anche dai professionisti del trading, grazie al corredo unico di servizi e piattaforme.

Possiamo infatti trovare MetaTrader 4 di accompagnamento a TradingView e al WebTradeR, con la possibilità di fare scambi anche facendosi consigliare dall’algoritmo di intelligenza artificiale che analizza il nostro portafoglio e segnala anche eventuali errori nelle scelte. Con 20€ possiamo passare ad un conto reale di trading.

VeChain annuncia il suo stablecoin: tutti i dettagli

Andiamo con ordine, partendo dal primo di una serie di annunci, il più importante dato che riguarda la creazione di uno stablecoin ancorato al valore del dollaro che potrà essere utilizzato all’interno del network di VeChain.

Si tratta di uno stablecoin che sarà emesso da Prime Trust e che è stato sviluppato da Stably, scelta che secondo quanto riportato dal sito ufficiale del gruppo è stata fatta in quanto compliant con tutti i regolamenti presenti negli USA.

Abbiamo scelto Stably in quanto strettamente compliant con tutti i regolamenti USA e su scala globale. […] La compliance ha un ruolo chiave per la nostra adozione in tutto il mondo.

Il sistema permetterà di depositare rapidamente dollari USA e vederli convertiti in token VeUSD, nonché anche di depositare altri tipi di stablecoin che potranno essere immediatamente convertiti.

Una scelta intelligente che permetterà a VeChain di entrare di diritto nel mondo della finanza decentralizzata, sfidando – anche questo viene riportato sul sito ufficiale – apertamente il dominio di Ethereum, basandosi su quella che i leader di VeChain ritengono essere una blockchain tecnologicamente superiore.

Di che tipo di stablecoin si tratterà?

Sarà uno stablecoin che sarà coperto da versamenti di dollari USA e non algoritmico come nel caso di quello che viene utilizzato ad esempio da Terra Luna. Si tratta di una scelta, almeno allo stato presente dell’arte, leggermente in contro-tendenza rispetto a quanto sta avvenendo presso altre chain.

Tuttavia una scelta del genere deve essere necessariamente inserita all’interno del percorso di VeChain, che come ampiamente discusso sul sito ufficiale punta ad un’adozione ubiqua, puntando principalmente sui clienti enterprise. Clienti che potrebbero trovare come maggiormente affidabile quanto viene offerto da un sistema di questo tipo.

L’annuncio ha già avuto risvolti positivi sul prezzo di $VET, che è tornato in positivo sulle 24 ore. L’eventuale arrivo di nuovi progetti di DeFi potrà esercitare una pressione ulteriormente positiva sul protocollo e sul valore del suo token più rappresentativo. I traguardi fissati dalle nostre previsioni VeChain rimangono pertanto pienamente raggiungibili, con la possibilità che si brucino delle tappe proprio in virtù di questo annuncio.

Info su Gianluca Grossi

Analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

Iscriviti alla newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *