Home / LFG di Terra Luna compra $AVAX | Acquisto da 200 milioni

200 miliioni da avax

LFG di Terra Luna compra $AVAX | Acquisto da 200 milioni

Ancora acquisti da parte della Luna Foundation Guard. Questa volta però non si tratta di Bitcoin, come è avvenuto negli scorsi giorni, ma di una new entry all’interno del suo patrimonio a tutela di UST.

Saranno acquistati 200 milioni di dollari in $AVAX di Avalanche, in una scelta che in molti hanno trovato curiosa, in quanto questo token sarebbe stato preferito ad Ethereum, che pur è il secondo in termini di capitalizzazione di mercato.

Acquisto importante di $AVAX da parte di Luna Foundation Guard

Una buona notizia in particolare per Avalanche, che ha già riscosso qualche risultato in seguito a questa news in termini di mercato. Possiamo investirci con la piattaforma sicura Capital.comvai qui per accedere ad un conto demo gratuito con CAPITALE VIRTUALE ILLIMITATO – per un intermediario che offre effettivamente il top in termini di strumenti di analisi e anche di trading automatico.

Abbiamo infatti accesso a MetaTrader 4, con il suo corredo di Expert Advisor per il trading automatico e tutti gli strumenti di analisi più avanzati. Abbiamo a disposizione anche TradingView in piena integrazione con il WebTrader proprietario accessibile via web. E anche l’intelligenza artificiale per fare analisi del portafoglio. Con 20€ possiamo passare al conto reale.

La nuova mossa della Luna Foundation Guard: nel patrimonio anche $AVAX

Da queste parti conosciamo molto bene $AVAX di Avalanche, dato che siamo stati tra i primi in Italia a parlarne sia sul piano tecnico sia su quello invece più direttamente legato alle sue funzionalità.

Un protocollo cresciuto enormemente sia in termini di utilizzo che di valore di mercato, che questa volta ha attirato le attenzioni di Luna Foundation Guard, che gestisce in senso lato la solidità finanziaria di Terra Luna e in particolare del suo stablecoin.

Dopo acquisti molto corposi su Bitcoin questa volta ci si sposta verso un asset decisamente più volatile e che molti meno analisti considerano come potenzialmente equivalente in termini di riserva di valore. Una mossa che ha innescato anche diverse discussioni su Twitter, alcune delle quali che hanno avuto anche l’intervento di Do Kwon, comandante in capo dell’intero protocollo.

Comprare asset volatili per sostenere gli stablecoin è una delle peggiori idee della storia delle cripto.

Messaggio al quale ha risposto per le rime lo stesso Do Kwon.

*Comprare asset volatili per far crescere gli stablecoin

Qualcosa che continuerà a far parlare la criptosfera nei prossimi giorni, divisa ormai in tre fazioni: chi ritiene l’intera mossa pressoché inutile, chi la vedeva sensata soltanto con Bitcoin e chi invece crede che sia tutto nel piano di Luna Foundation Guard, che tra le altre cose ha spiegato la mossa dicendo di voler creare un pool di asset che siano scarsamente correlati tra di loro.

Avalanche contro BTC - grafico
L’andamento di Avalanche contro BTC

Sul fatto che si tratti di asset scarsamente correlati, lasciamo giudicare ai nostri lettori, limitandoci a lasciare il grafico del tasso di cambio tra Avax e Bitcoin.

Dove si fermerà la Luna Foundation Guard?

Crediamo che questi siano soltanto i primi acquisti del gruppo, che come già pubblicamente dichiarato vorrebbe arrivare ad avere riserve parlando anche soltanto di Bitcoin di oltre 10 miliardi di dollari.

Il tutto a tutela del suo stablecoin algoritmico, che sta diventando molto rapidamente il punto di riferimento dell’intero settore. Importante anche il riconoscimento di $AVAX a scapito di Ethereum.

Info su Gianluca Grossi

Analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

Iscriviti alla newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *