Home / Si parte con le Otherdeed di Otherside | Boom di acquisti e fee Ethereum

Otherdeed analisi

Si parte con le Otherdeed di Otherside | Boom di acquisti e fee Ethereum

Come prevedibile la prima vendita di terreni su Otherside, i cosiddetti Otherdeeds, è stata letteralmente presa d’assalto, testimoniando da un lato l’enorme ascendente che ha l’ecosistema BAYC sugli investitori, dall’altro invece ancora qualche problema per la rete Ethereum a gestire eventi di questo tipo.

Del secondo aspetto parleremo in chiusura, concentrandoci adesso sull’enorme successo dell’operazione da parte degli stessi gestori del token $APE, che tuttavia ha vissuto delle fasi complicate, seguendo il classico canovaccio del del buy the rumors, sell the news.

Otherdeed Otherside - analisi di cosa è successo
Otherdeed a ruba – e Criptovaluta.it…

Una dimostrazione nel complesso di estrema salute da parte di tutto l’ecosistema delle bored Ape. E potremo investire, approfittando magari dei prezzi decisamente bassi di $APE, anche indirettamente su eTorovai qui per ottenere un conto virtuale gratuito con il TOP degli STRUMENTI DI TRADING – intermediario che ha quotato ormai da tempo $APE e che ci offre su questo specifico sistema tutto quanto è necessario per fare trading di breve o investimenti di lungo.

Abbiamo il top dell’analisi tecnica, insieme a quanto viene offerto anche dalla copia dei migliori trader tramite CopyTrader, sistema unico al mondo sia per immediatezza sia per potenzialità. Possiamo inoltre investire con un conto reale a partire da soli 50$.

Grande successo per il minting dei primi Otherdeeds

Oltre 55.000, andati letteralmente a ruba, tanto da causare un enorme aumento dei costi di transazione sulla rete di Ethereum. Si è partiti con il mint tramite un meccanismo relativamente complesso che abbiamo già descritto sulle pagine di Criptovaluta.it e che non è riuscito, data l’enorme domanda, a contenere le gas fee su Ethereum come ci si aspettava. Segno questo dell’enorme hype che ormai circonda qualunque tipo di iniziativa di Yuga Labs legata a Bored Ape Yacht Club.

Dopo il minting originale ci si è ovviamente spostati sul mercato secondario, che vale oggi una vera fortuna per chi è riuscito ad essere tra i fortunati a portarsi a casa i primi 55.000 lotti. Ci sono state vendite nel corso delle ultime 24 ore per oltre 350 milioni di dollari, con un floor price che è già doppio rispetto ai prezzi di minting. Segno anche questo di una domanda ben maggiore di questa prima offerta.

La rete di Ethereum in panne o quasi

Cosa che purtroppo si verifica ormai ad ogni lancio di NFT di un certo spessore. Nonostante i meccanismi particolari utilizzati da Yuga Labs abbiamo visto le transazioni arrivare anche costi superiori ai 4.000$, fino a 200 volte di media rispetto ai costi normali.

Il tutto ha portato ad oltre 70.000 Ethereum spesi durante l’operazione soltanto per le transazioni correlate a Otherside, o meglio, agli Otherdeed. Cosa che è stata fonte di ulteriore polemiche, dato che in diversi hanno accusato lo smart contract di Otherdeed di non avere alcun tipo di ottimizzazione delle fee integrata.

Polemiche forse da un lato fondate, ma che comunque non possono scalfire quello che è stato un successo enorme e che probabilmente non ha ancora messo il turbo, dato che la domanda dovrebbe crescere ulteriormente al crescere degli utenti e dell’interesse commerciale intorno a Otherside.

Anche Criptovaluta.it scende in campo

Anche noi non siamo riusciti a stare con le mani in mano e abbiamo deciso di entrare su questo mercato, in realtà in modo piuttosto deciso, con una serie di acquisti che ci rende sicuramente una whale di questo progetto.

Offriremo ulteriori aggiornamenti per quello che è uno degli allargamenti più significativi del nostro portafoglio di NFT, con un ingresso importante per il nostro sito – testimonianza di nostra ulteriore trasparenza anche quando in ballo ci sono denari veri e progetti di questa portata.

Cosa accadrà ad $APE?

Il token $APE ha subito una sorta di battuta d’arresto proprio in concomitanza del minting, che è avvenuto appunto con questo token. Procedura che ora è terminata e che non lo vedrà più interessato, perché ora la palla è passata al mercato secondario, dove gli Otherdeed sono scambiati direttamente contro ETH o DAI.

Potrebbero dunque presto arrivare delle buone nuove anche da questo lato. Tutto a patto che l’hype, e su questo siamo long, intorno a BAYC continui ad essere sostenuto.

Info su Gianluca Grossi

Analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

Iscriviti alla newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *