Home / CZ di binance: indagini su Terra Luna! | Ma perché ha quotato il nuovo token?

CZ FATMAN

CZ di binance: indagini su Terra Luna! | Ma perché ha quotato il nuovo token?

Il mistero, se così vogliamo chiamarlo, che riguarda Terra Luna e il suo crack di qualche giorno fa, si infittisce. E coinvolge anche Binance, con CZ che durante una sua intervista a Fortune ha confermato il fatto che starebbe prendendo sul serio le accuse mosse da un popolare account Twitter.

Accuse che riguardano l’elite di Terra Luna, che a detta di tal FatMan avrebbe costruito un sistema perfetto per tutelarsi a scapito delle decine di migliaia di piccoli investitori che invece ci hanno invece rimesso talvolta anche i risparmi di una vita. L’intervento di CZ contribuisce a chiarire un po’ le posizioni e getta nuove preoccupazioni sul team di Terra Luna.

Team che è impegnato nel lancio del nuovo token che ha visto proprio Binancevai qui per il conto gratuito – tra gli exchange che per primi hanno supportato tanto l’airdrop quanto il trading, cosa ha fatto schizzare nella giornata di ieri le quotazioni di $LUNA nella sua nuova versione.

All’interno di Binance, come sempre, troviamo quelli che sono gli strumenti classici per il trading e la compravendita, insieme anche a strumenti per la rendita passiva, come possono essere i liquidity swap e anche i programmi Earn.

Qualcuno critica Binance per il supporto a Terra Luna 2, ma CZ…

Come sempre le posizioni di CZ, leader del più importante exchange di criptovalute al mondo, sono più complesse di quello che potrebbero sembrare ad una prima analisi. Il leader indiscusso della piattaforma ha rilasciato una lunga intervista per Fortune, nella quale si vanno a toccare diversi aspetti sia di quanto avvenuto in passato con il crack di Terra Luna, sia invece per quanto riguarda l’arrivo della sua riedizione, che è stata per l’appunto quotata quasi immediatamente proprio da Binance.

Scattano le indagini anche internamente a Binance

Una situazione che ha ovviamente dato occasione ai più critici di far sentire la loro: per molti Terra Luna 2 non sarebbe dovuta mai entrare a far parte dei servizi di Binance, dimenticando forse che questo è stato anche un modo per permettere a tanti degli scottati di recuperare quanto perso. Sul tema è intervenuto CZ, rimandando la decisione al voto della community di Binance.

Non è una situazione ideale [quanto sta avvenendo con terra luna 2, NDR] ma la community ha votato ed approvato il listing, il che vuol dire che è quanto la maggioranza della community vuole. Non credo ci sia una soluzione perfetta. In qualità di uno degli exchange più grandi, abbiamo un numero elevato di utenti che hanno questo coin. Dobbiamo prenderci cura di loro e il modo migliore è offrire liquidità per questo nuovo token.

Una risposta a nostro avviso corretta e, prendendo posizione, possiamo dire che in realtà riteniamo che chiudere i rubinetti proprio a quegli utenti che hanno ricevuto l’airdrop sarebbe stata un’ulteriore beffa per un sistema che ha già punito, in modo feroce, chi si era esposto troppo.

Il vero caso è altrove: il team di indagine di Binance…

I processi non ci sono mai piaciuti, in particolare quando non sono in grado di ristorare chi ci ha rimesso tempo, denaro e probabilmente anche salute mentale. Per questo riteniamo che la parte più interessante dell’intervista sia in realtà un’altra. Ovvero quella dove si affrontano le indagini (da confermare) di FatMan, account Twitter che starebbe cercando di scoperchiare quanto avvenuto all’interno di Terra Luna.

Ho visto il thread su Twitter di FatMan, che è molto interessante. Non ho idea di quanto ci sia di vero o di falso. Ci sono altri exchange, persone e progetti coinvolti in quel trend ma, fortunatamente, Binance non c’è. All’interno di Binance abbiamo un team investigativo. Non siamo forze dell’ordine, ma abbiamo moltissimi dati. Guardiamo ai dati sulla blockchain. Guardiamo anche ad altre cose. Collaboriamo anche con le forze dell’ordine in quasi ogni paese. E lavoriamo con loro fianco a fianco. Dato che ci chiedono aiuto in molti casi, quando chiediamo aiuto noi in genere ce lo concedono. Abbiamo anche assunto diverse persone che arrivano dalle forze dell’ordine nel nostro team. E quindi sono ex-colleghi che parlano tra loro. Ho chiesto al nostro team di analizzare alcune delle accuse di FatMan. Ho detto “Guardateci, basati sui dati di cui siamo in possesso, se possiamo ottenere delle conclusioni dovremmo condividerle con le forze dell’ordine. Al momento non possiamo confermare o negare alcuna delle accuse.

Non sarebbe finita qui dunque con Terra Luna, dato anche il fatto che in Corea sono iniziati gli interrogatori per i dipendenti di Terraform Labs. E anche Binance, a quanto pare, farà parte della partita utilizzando dati che probabilmente le forze dell’ordine non solo non hanno, ma avrebbero difficoltà anche ad interpretare.

Info su Gianluca Grossi

Analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

Iscriviti alla newsletter

5 commenti

  1. Ok l’impegno di Binance ma qui gente che ha investito soldi in luna si ritrova con un pugno di mosche, nel mio caso 1000 dollari d’investimento convertiti a poco più di 30, di che stiamo parlando?

  2. Cosa conviene fare a chi ha Luna in pancia ?

  3. E una vergogna io avevo comprato 10luna x un totale di 750euro adesso mi ritrovo con 50centesimi e gli stessi truffatori lanciano luna2. E uno schifo cio fa allontanare tante persone da questo mondo. E una bella truffa dove ci mangiano in tanti

  4. Vergogna tutte le piattaforme che listano luna 2 sono complici

  5. Un po’ di imprecisioni. Innanzitutto Luna dopo l’airdrop non ha affatto visto schizzare le sue quotazioni che su Binance di sono tenute sempre al di sotto dei 10 BUSD, toccando minimi intorno ai 6. In secondo luogo Binance non è stata affatto tra le prime a listare Luna, avendo atteso ben tre giorni più di altri (ad esempio KuCoin) e facendo tutto sempre con grande attenzione e prudenza.
    Peraltro in un momento di indecisione e di mercato delle cripto in continuo ribasso, con una vicenda così complessa alle spalle, pensare che il giochetto di Do Kwon prese portare tanti soldi a fronte di piccoli investimenti era una pura illusione (certo, ci abbiamo sperato in tanti…).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *