Home / Anthony Hopkins entra in .eth ! | E vuole investire in NFT

ENS ANTHONY HOPKINS

Anthony Hopkins entra in .eth ! | E vuole investire in NFT

Anthony Hopkins ha cambiato il suo nome utente, peraltro già verificato su Twitter: adesso è identificabile come AHopkins.eth, che come facilmente intuibile è un Ethereum domain collegato al suo wallet.

L’attore di origini gallesi si unisce così a una già nutrita lista di celebrità che hanno adottato un ENS per i loro account ufficiali sul social dell’uccellino. Vezzo di una superstar di Hollywood dal sapore cripto-glamour, o dobbiamo aspettarci altre mosse in questa direzione?

Con risvolti importanti anche per $ENS, che è il token collegato a questo progetto, che è disponibile anche su eTorovai qui per ottenere un conto di prova gratis con 100.000$ di capitale virtuale – intermediario che ci permette di investire su 72+ cripto con strumenti puramente finanziari.

Possiamo sfruttare il CopyTrader per avere a disposizione un sistema di Trading Automatico, che permette di copiare il top dei trader, oppure ancora di spiare ogni loro posizione. Abbiamo anche strumenti quali gli Smart Portfolios, che offrono invece panieri in stile ETF, ma senza pagare commissioni aggiuntive. Con 50$ possiamo passare ad un conto reale.

Anche Hopkins nel giro dei NFT

Proprio ieri, Anthony Hopkins ha cambiato il suo user Twitter in un eloquentissimo AHopkins.eth, legando così il suo nome a un Ethereum Name Service che tanto sembra attrarre celebrità di un certo calibro.

E proprio per non sbagliare, il premio Oscar 2021 come attore protagonista in The Father – Nulla è come sembra, ha chiesto ad alcune celebrità dei consigli per muoversi sul mercato dei NFT.

Al Tweet dell’inossidabile attore ha risposto con pronta e immancabile ironia Jimmy Fallon, popolarissimo conduttore televisivo e comico americano.

Ci sono diversi grandi artisti nel settore ed è una community divertente in generale. Ma come ha detto una volta Aaron Neville: “Non ne so molto, ma so che ti amo”. E questo è quanto avrai bisogno di sapere. Mandami un messaggio.

Fallon tra le altre cose è notorio collezionista di Bored Ape, così come altrettanto avvezzi a metaverso e criptovalute sono gli altri due destinatari del tweet, vale a dire Reese Witherspoon e Snoop Dogg. La prima è un’attrice, conduttrice nonché produttrice statunitense, la cui notorietà arriva principalmente dalla parti in Election e La rivincita delle bionde, da cui sono arrivate altrettante candidature per il Golden Globe.

investimento hopkins NFT

Snoop Dogg invece ha meno bisogno di presentazioni, perlomeno all’interno del nostro pubblico, data la sua assidua presenza in home page. Non era un pesce d’aprile la notizia che lo vedeva entrare in Clay Nation per un evento su protocollo Cardano, da noi riportata il primo aprile scorso.

Esattamente un anno prima vi avevano annunciato l’asta indetta dallo stesso rapper, sempre per NFT, con parte dei proventi devoluti in beneficienza. Tra le tante altre occasioni in cui abbiamo scomodato la star americana, degna di nota quella relativa al suo ingresso in The Sandbox, e qui ci fermiamo con le citazioni musicali perché avevamo aperto parlando di AHopkins.eth.

Se anche Hannibal entra nell’ecosistema…

Ed è proprio all’attore, indimenticabile nei panni di Hannibal Lecter, che vogliamo tornare. Anthony Hopkins ha annunciato proprio ieri la svolta cripto del suo account Twitter, che da quel momento rimanda al suo wallet personale grazie all’estensione ENS.

Il due volte Oscar da seguito così alle sue incursioni nel mondo della blockchain, dopo aver distribuito il suo longometraggio di fantascienza Zero Contact sotto forma di NFT, saltando a piè pari i passaggi tradizionali con cui l’industria di Hollywood porta i film sul grande schermo. Si tratta di una prima assoluta, nel cinema a questi livelli, e ci auguriamo che non sia l’ultima. La pellicola ha bisogno delle criptovalute, e i tempi sono abbondantemente maturi, come sosteniamo con piacere da tempo.

Info su Paolo Sorgi

Appassionato di NFT, metaverse e cripto legate ai motori, Paolo segue per criptovaluta.it anche il settore del gaming e della musica legata alla blockchain.

Iscriviti alla newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *