Home / Tezos finanzia l’istruzione | Accordo con il Turing College

TEZOS TURING SCHOOL

Tezos finanzia l’istruzione | Accordo con il Turing College


Il Turing College, istituzione lituana che può vantare il 100% di ex allievi che hanno trovato lavoro immediatamente dopo gli studi, ha stretto un accordo con Tezos Foundation per formare la prossima generazione di sviluppatori Web3.

L’organizzazione che fa capo alla blockchain dalla spiccata efficienza energetica sovvenzionerà corsi che permetteranno ai tecnici impegnati sulle attuali tecnologie della rete di specializzarsi in tutto ciò che riguarda il Web3, con focus sugli smart contract Tezos.

Una buona notizia per Tezos, che troviamo anche sulla piattaforma sicura eTorovai qui per ottenere un conto gratuito di prova con 100.000$ di capitale virtuale – intermediario che offre il top per quanto riguarda il mondo delle criptovalute e anche degli altri asset, con un approccio puramente finanziario.

Possiamo inoltre investire in modo automatico facendo affidamento sul CopyTrader, sistema che ci permette di copiare i migliori oppure di spiarli. E possiamo anche operare con gli Smart Portfolios, che ci garantiscono accesso a portafogli diversificati con il top degli strumenti cripto. Con 50$ possiamo passare ad un conto reale.

Tezos investe in istruzione

Turing College è una scuola con sedi in Lituania, Paesi Bassi e Stati Uniti specializzata in IT e nuove tecnologie, basata su un metodo di studio basato a dir poco efficiente, visti i risultati. Tutti i suoi iscritti hanno trovato lavoro in aziende pertinenti al piano di studi nonappena terminati gli stessi. Per rendere ancor meglio l’idea, si tratta della prima azienda lituana ad essere stata scelta da Y Combinator, uno dei più rinomati acceleratori di startup americani.

Perché investimento nel web3 di Tezos
Per Tezos è un investimento nel Web 3

Il prestigio dell’ente ha suscitato l’interesse di Tezos, che con l’omonima fondazione ha deciso di finanziare un programma di specializzazione destinato a sviluppatori Web3. I corsi avranno una durata variabile da uno a due mesi, e serviranno ai tecnici alle prese con le tecnologie del web tradizionale, a sviluppare skill adatte al nuovo paradigma basato su chain.

Turing College ha un approccio agli studi che permetterà la perfetta integrazione dei suoi talenti con l’ecosistema Tezos. Ci impegneremo al massimo per aiutare una scuola così importante a formare la prossima generazione di tecnici e sviluppatori

Questo in sintesi il commento di Roman Schnider, Presidente della Tezos Foundation, che insieme a Benas Sidlauskas, co-fondatore del Turing College individua nei numeri il primo parametro su cui intervenire. È opinione condivisa che, con appena 20.000 sviluppatori Web3 all’attivo, la necessità di colmare il divario con gli oltre 27 milioni di sviluppatori Web2 sia una necessità impellente. Il valore di un ecosistema così innovativo è direttamente proporzionale al numero di persone che prendono parte al suo sviluppo: nasce da qui l’idea dei corsi di formazione che partiranno nel terzo trimestre di quest’anno.

Ottima notizia anche per Tezos

Un accordo che fa del bene ai giovani talenti che si preparano ad affrontare dal punto di vista tecnico il vasto mondo di blockchain e NFT, ambito in cui Tezos è già molto popolare per via dei bassi costi di transazione.

Il soggetto in questione vanta una certa frequenza di apparizione tra le nostre news in diversi ambiti: ne abbiamo già parlato ad esempio in occasione della partnership col pilota Lando Norris, con Tezos che dimostra una certa ubiquità negli ambienti che contano.

Questa volta è il turno dell’istruzione, altro ambito in cui ci ritroviamo spesso a raccontare di sempre più stretti rapporti tra enti di formazione e criptovalute. È piuttosto recente la notizia che vede Jack Dorsey e Jay-Z aiutare una scuola di Brooklin, con Bitcoin come protagonista.

In quella occasione abbiamo sottolineato la portata sociale dell’operazione, oggi invece raccontiamo di una felice iniziativa di Tezos Foundation, che oltre al buono per gli studenti porterà sicuramente un vantaggio al suo ecosistema, visto che i giovani programmatori avranno modo di lavorare tanto proprio sugli smart contract della green chain.

Info su Paolo Sorgi

Appassionato di NFT, metaverse e cripto legate ai motori, Paolo segue per criptovaluta.it anche il settore del gaming e della musica legata alla blockchain.

Iscriviti alla newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *