Home / KEB Bank arriva su The Sandbox! | Un’altra banca nel metaverse

Anche KEB su THe Sandbox

KEB Bank arriva su The Sandbox! | Un’altra banca nel metaverse

KEB Hana Bank sta progettando la sua evoluzione in chiave Web3: il colosso bancario sudcoreano avrà un suo spazio nel metaverso di The Sandbox per attrarre le nuove generazioni ed espandere il suo già enorme bacino di utenti.

Nei piani dell’istituto c’è anche la presenza in k-verse, popolare piattaforma coreana con la quale si punterà a rafforzare i rapporti con i clienti locali. Un piano di sviluppo on chain a tutto tondo, e che vede ancora una volta protagonista The Sandbox.

Un altro successo per $SAND, sul quale possiamo investire anche con la Piattaforma Sicura Capital.comvai qui per richiedere un conto virtuale gratuito e illimitato – un intermediario che ci permette di investire su 476+ cripto asset con una selezione che include anche il token principale legato al mondo di The Sandbox

Oltre al ricco listino abbiamo anche strumenti di trading avanzati: MetaTrader 4 è disponibile gratuitamente, così come è disponibile anche quanto viene offerto da TradingView. E per chi volesse usare il WebTrader, abbiamo anche l’intelligenza artificiale a supporto delle analisi di portafoglio. Con 20€ passiamo al conto reale.

Ancora una banca su The Sandbox

Fondata in Corea nel 1967, KEB Hana Bank è uno degli istituti creditizi più importanti del Paese. Dopo l’acquisizione nel 2012 di Korea Exchange Bank, a cui ha fatto seguito la fusione nel 2015, KEB Hana Bank ha assunto la posizione di leader tra le banche commerciali della Corea del Sud, forte di un patrimonio quantificabile in 255 miliardi di dollari.

KEB The Sandbox
KEB vola sul metaverse, così come altre banche

Possiede anche buona parte del tesoro locale ed è il principale istituto per quanto concerne le valute estere. Ad oggi conta 134 filiali estere sparse in America, Europa e Medio Oriente, con concentrazione massima nell’Asia Pacifica.

Un processo di espansione che oggi prosegue in chiave Web3: la banca avrà un suo spazio nel metaverso di The Sandbox per offrire consulenza e servizi alla sua clientela.

Il metaverso è la porta di accesso agli innumerevoli servizi offerti dal Web3. Come banca vogliamo esplorare le opportunità che questa tecnologia può offrire a noi e ai nostri clienti. La partnership con The Sandbox ci apre le porte a un’ampia gamma di servizi innovativi, e ci permetterà di entrare in contatto più stretto soprattutto con le nuove generazioni.

Così si espresso a riguardo Il vicepresidente di KEB Hana Bank, So Jung Kim, il quale vede nella partnership con The Sandbox più di un’opportunità. L’obiettivo è duplice: allargare il bacino di utenze e potenziare l’immagine di marca soprattutto nei confronti di un pubblico già alfabetizzato al linguaggio di blockchain e tecnologie derivate.

Raggiungere nuovi clienti vorrà dire allargare il proprio business senza dover ricorrere necessariamente a nuove strutture fisiche, rafforzando così la propria capillarità nelle diverse aree geografiche. Per potenziare invece la presenza digitale in loco, KEB Hana Bank entrerà in K-verse, progetto decentralizzato coreano molto popolare in zona.

Banche e crypto: link di approfondimento

Con questa notizia ci troviamo a registrare l’ennesimo colpo grosso a firma The Sandbox, che continua ad attrarre partner internazionali di elevata caratura forte anche di un’infrastruttura sempre più sicura e performante.

Lo stesso attore, lo scrivevamo poche settimane fa, si era guadagnato la fiducia di Warba Bank, colosso finanziario islamico che di recente ha annunciato l’apertura di sue $LAND su The Sandbox e Decentraland.

Anche in casa nostra si muove qualcosa, anche se in chiave regolamentazione, con la Banca d’Italia impegnata a fare chiarezza su Bitcoin e mercati cripto. Più positivo e avanzato l’atteggiamento di Itaú Unibanco, banca brasiliana che entra nella DeFi proponendo servizi di custodia di Bitcoin e criptovalute.

Stesso piglio per Towerbank, che si dichiara Bitcoin friendly in un momento delicato per la stabilità politica ed economica di Panama.

E se quella dell’America Latina è una situazione contingente, dove le criptovalute sono viste sempre più come via d’uscita a giogo internazionale e pericolosi fenomeni inflativi, in Asia si registra tutt’altro clima. Il caso di KEB Hana Bank è un chiaro esempio di come i modelli di business attuali non possono fare a meno di abbracciare finanza decentralizzata e criptovalute, indipendentemente dall’andamento dei mercati.

Info su Paolo Sorgi

Appassionato di NFT, metaverse e cripto legate ai motori, Paolo segue per criptovaluta.it anche il settore del gaming e della musica legata alla blockchain.

Iscriviti alla newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *