Home / WAGMI e Crawford scelgono con i NFT | Ancora calcio e blockchain!

ANCORA NFT CALCIO

WAGMI e Crawford scelgono con i NFT | Ancora calcio e blockchain!

We’re All Gonna Make It, o per meglio dire WAGMI, come proprietaria del Crawley Town ha chiamato i tifosi a esprimersi in fatto di calciomercato. Grazie a una consultazione NFT, oltre 1.000 tifosi hanno scelto Jayden Davis per rinforzare la squadra a centrocampo.

Una decisione epocale e che assume tutti i contorni di una vera e propria rivoluzione nel mondo del calcio, ormai sempre più legato alle criptovalute. Campanello d’allarme o esempio facilmente replicabile per Socios, Binance e soci?

Un altro segnale della grande forza del settore, che ci permette di essere ottimisti per il futuro di questo mercato, sul quale possiamo investire anche con la piattaforma sicura eTorovai qui per richiedere un conto virtuale gratuito con 100.000$ di Capitale di Prova – intermediario che ci permette di investire su 75+ cripto anche del mondo NFT e più legate allo sport.

Abbiamo anche strumenti quali il CopyTrader per copiare i migliori investitori o spiare come andare ad investire. E possiamo anche operare con gli Smart Portfolios per operare all’interno del mondo cripto con panieri in stile ETF, ma senza costi aggiuntivi di gestione. Bastano poi 50$ per passare ad un conto reale.

WAGMI continua ad investire

Il tema dell’azionariato popolare nel calcio torna sulle nostre pagine, dopo tempo, e lo fa grazie all’iniziativa di una nostra vecchia conoscenza: quel gruppo WAGMI che dall’altra parte dell’oceano sta dimostrando interessi sempre crescenti nel calcio inglese. Per inquadrare la notizia che vi diamo oggi, è necessario fare qualche passo indietro.

Frontiera del calcio voti - analisi
Voto tramite NFT – prossima frontiera del calcio?

We’re All Gonna Make It (WAGMI) ha acquistato il club in aprile per circa 20 milioni di dollari. A giugno la proprietà lancia una prima collezione NFT, con i token che oltre alla maglietta portano in dote anche diritto di voto su calciomercato.

Subito dopo il Crawley Town, che dalla League Two ha l’obiettivo di salire in Premier League, ha dato seguito concreto alle intenzioni rivoluzionarie della proprietà statunitense. Oltre 1.000 tifosi hanno partecipato alla votazione societaria che ha portato in squadra Jayden Davis, centrocampista ventenne preso a parametro zero da FC Millwall.

L’intera operazione nasce da un primo drop di 10.000 Non Fungible Token, venduti a un costo di 0,35 Ethereum e andati rapidamente a ruba tra i supporter del club inglese. Ad oggi ne rimangono meno di duemila, dimostrando il forte attaccamento alla maglia e al progetto, che effettivamente farebbe gola a tutti i tifosi di calcio sparsi nel mondo.

Crawley Town, ma presto anche…

Ed è proprio qui che insiste Preston Johnson, che si vanta (e non possiamo dargli torto) di aver spostato un po’ più in alto l’asticella del coinvolgimento dei tifosi nelle decisioni societarie, quelle che contano.

Gran parte dei progetti NFT legati al calcio sono pura speculazione, senza un vero ritorno per i tifosi, che invece dimostrano un attaccamento fortissimo ai propri colori e alla propria maglia del cuore. Stiamo facendo qualcosa di grande, e se riusciremo a salire in Premier League avremmo realizzato qualcosa di ancor più grande.

Preston Johnson, proprietario del club Crawley Town ed ex analista di gioco d’azzardo per la rete ESPN, esprime con un orgoglio che sarebbe un peccato nascondere, il suo impegno affinché i tifosi possano trovare effettiva spendibilità delle criptovalute nelle vicende della loro squadra.

Una decisione coraggiosa, ma visto anche il parametro zero siamo certi ne sarà valsa la pena, non fosse altro perché in questo modo Johnson ha legato ancor di più i suoi ultras con una blockchain che mai come in questo caso sarà sembrata così vera e utile agli occhi dei tifosi.

Gran colpo: il caso Crawley Town finirà certamente sotto la lente di ingrandimento di exchange e altri grandi operatori del comparto che già da tempo fanno affari d’oro con calcio giocato e tifato. Si, perché sono proprio i tifosi al centro dei programmi di attori quali Socios, che ha messo le mani sulla Major League Soccer, e Binance, le cui incursioni nelle curve più infuocate d’Italia non si contano più. Di CZ per esempio siamo tornati a parlare di recente, quando abbiamo saputo dei biglietti NFT riservati ai tifosi della Lazio.

Corsi e ricorsi storici anche per il gruppo WAGMI, di cui abbiamo scritto già mesi addietro. In quelle settimane era in trattativa per rilevare il Bradford, che si sarebbe candidato così ad essere il primo club NFT al mondo. Adesso Preston Johnson si ripresenta a gamba tesa e con la prima votazione popolare di calciomercato prende tutti in contropiede, con i tifosi di tutto il mondo che ora guarderanno i loro omologhi del Crawley Town con una certa invidia.

Info su Paolo Sorgi

Appassionato di NFT, metaverse e cripto legate ai motori, Paolo segue per criptovaluta.it anche il settore del gaming e della musica legata alla blockchain.

Iscriviti alla newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *