Home / NFT ufficiali dell’ATP | C’è anche un po’ di Italia

TENNIS NFT ANALISI

NFT ufficiali dell’ATP | C’è anche un po’ di Italia

La Association of Tennis Professionals ha annunciato il lancio di una collezione di 300 NFT prevista per il 6 dicembre. I fan che acquisteranno questi NFT non sapranno subito quale sarà l’opera di cui entreranno in possesso, ma lo scopriranno solo in seguito al sold-out di tutti e 300 i token non fungibili, quando le immagini specifiche saranno rivelate.

Il grande tennis aveva già bagnato i piedi nella piscina digitale del Web3 con la diretta degli Australian Open su Decentraland, il metaverso di $MANA. La ATP continua il proprio lavoro su blockchain annunciando il lancio di 300 NFT, previsto per il 6 dicembre. I 300 token saranno basati sui dati offerti dalla Tennis Data Innovations e rappresenteranno i momenti più memorabili dell’ATP Tournament 2022 che hanno avuto luogo a Torino.

Altro passo in avanti per il connubio sport e NFT, che ci permette di avere un outlook forse meno negativo di quanto potrebbe sembrare dai dati che ci arrivano dal mercato. Possiamo investire su questa categoria di strumenti e sulle loro infrastrutture con eTorovai qui per ottenere un conto virtuale gratuito con il TOP degli strumenti e delle funzionalità – intermediario che ci permette di investire su 78+ cripto asset, tra i migliori anche del settore NFT.

Con eToro possiamo passare anche al trading automatico con il CopyTrader, sistema che permette di investire copiando i trader con i migliori risultati. E possiamo anche scegliere gli Smart Portfolios inclusi nel servizio, con panieri cripto già diversificati e tematici. Con 50$ possiamo passare ad un conto reale.

300 NFT che ritraggono le giocate vincenti delle Nitto ATP Finals

Una collezione di 300 NFT prevista per il 6 dicembre ritrarrà gli scambi chiave delle Nitto ATP Finals, il torneo tennistico più importante dopo il Grande Slam. I token ritrarranno gli scambi vincenti del torneo vinto da Novak Djokovic il 20 novembre e avranno l’aspetto di una pallina da tennis che colpisce il campo colorato. Le immagini saranno basate sui dati forniti da Tennis Data Innovations considerando posizione, velocità e direzione del colpo al momento dell’impatto con il campo.

Sport e NFT: analisi
Ancora grande sport e NFT

In vera chiave NFT, le immagini saranno acquistate a “scatola chiusa” e rivelate solo al termine delle vendite. Dopo il processo del mint, sarà possibile ordinare delle stampe fisiche in alta qualità di immagine. Questa collezione prenderà il nome di Love Digital Artwork dal termine tennistico che indica lo 0 e sarà rivendibile dopo l’acquisto con una royalty dell’1% destinata in beneficienza al Block Mental Health Impact Fund.

La collezione sarà creata grazie alla collaborazione di Art Blocks Engine e l’artista Martin Grasser, ponendo l’ATP all’avanguardia nell’intersezione tra sport e web3 citando il CTO della Association of Tennis Professionals, Daniele Sanò. Questo è il primo passo dell’ATP nel mondo della tecnologia blockchain, ma non il primo del tennis. Risale infatti a luglio la collaborazione tra l’International Tennis Hall of Fame e InfoSys per la creazione di un museo del tennis nel metaverso.

Sport e NFT, un trend che non si ferma

Lo sport e i NFT continuano ad intrecciarsi negli ultimi mesi, cercando di sfruttare la tecnologia blockchain per avvicinare ancora di più i fan alle proprie passioni. A luglio faceva notizia l’annuncio del Comitato Olimpico di Parigi 2024 secondo il quale Il più grande evento sportivo al mondo avrebbe venduto i biglietti per l’ingresso in formato token non fungibile.

Una iniziativa simile a quella dell’ATP è stata presa dal grande golf con una serie di collezioni NFT del PGA Tour. Una partnership stretta con Autograph ha portato al rilascio di collezioni digitali per i fan del grande golf che vogliono avvicinarsi ancora di più alla loro passione. La stessa mossa è stata portata avanti in Formula 1 dal team americano Haas, che per la propria collezione di token non fungibili ha aperto una collaborazione con OpenSea, leader dei marketplace di NFT per volumi e nomea.

Per chi ama il fantacalcio e gli altri fantasy sport games, il proprietario dei Golden State Warriors Nick Swinmurn ha proposto un “fantasy game multi-sport” condito con NFT e gaming on-chain. Il gioco che ne è nato si chiama Play Hellebore e si concentra su una più ampia varietà di sport rispetto ad altri giochi di fantasy sport su blockchain.

Info su Alessio Sibiriu

Scrittore freelance appassionato di crypto, da aprile 2021 dedicato interamente al Web3 e attivamente occupato nella ricerca e divulgazione degli sviluppi del settore DeFi.

Iscriviti alla newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *