Home / Ancora Formula 1 in NFT | Ora è il turno di…

NFT FORMULA 1

Ancora Formula 1 in NFT | Ora è il turno di…

Il team americano di Formula 1 Haas firma una partnership con OpenSea per la creazione di una collezione di NFT brandizzati con lo scopo di migliorare e portare a un livello superiore l’interazione con i fan del team e avvicinarsi a questi ultimi attraverso il potenziale dei token non fungibili.

L’unico team americano in corsa nel FIA Formula 1 World Championship Haas stringe una partnership con OpenSea, il marketplace di NFT leader del settore, allo scopo di creare una collezione di token non fungibili firmati Haas. Il team spera con questa iniziativa di potersi avvicinare maggiormente ai propri fan e di dar loro nuovi modi per godere delle proprie passioni insieme agli altri appassionati delle corse. La Formula 1 non è nuova al mondo crypto e NFT, come dimostra la registrazione di ben 8 marchi a ottobre.

Ancora NFT, ancora grandi gruppi del settore corse e intrattenimento, ancora grandi personaggi. E chi pensava che la storia dei NFT fosse prossima alla fine dovrà ricredersi. Possiamo investire su tutto il settore NFT anche con Capital.comvai qui per ottenere un conto gratuito di prova con CAPITALE VIRTUALE NO LIMITS – un intermediario che ci permette di investire su 476+ cripto asset di primissima fascia. E abbiamo anche strumenti di trading avanzati che non possiamo trovare altrove.

Possiamo infatti accedere a MetaTrader 4 e TradingView, nonché a strumenti quali l’intelligenza artificiale inclusa nel WebTrader. Ci bastano 20€ per passare ad un conto reale di trading senza limiti e con tutte le funzionalità già attive.

Haas F1 lavora con OpenSea per creare i propri NFT

OpenSea è diventato il Marketplace NFT partner ufficiale della squadra Haas F1. Haas e OpenSea lavoreranno a stretto contatto per la creazione di una collezione di NFT marchio brandizzati. Il focus della collezione sarà quello di riunire fans e di avvicinarli al team creando delle utilities negli NFT e portando agli appassionati delle corse automobilistiche la propria passione attraverso nuovi metodi e con nuove caratteristiche mai viste prima d’ora.

Anche Haas sale a bordo

In aggiunta alla collezione NFT, le auto del team Haas porteranno il logo di OpenSea come partner ufficiale della squadra a maggior riprova dell’accordo tra i due. Guenther Steiner a capo del team di Haas afferma che la squadra ha atteso di trovare il partner perfetto per compiere i propri primi passi nel mondo crypto. Partner perfetto che sarebbe stato ritrovato in OpenSea, in quanto leader del settore marketplace di NFT, con ampia esperienza in materia e una vasta community. OpenSea è infatti secondo Steiner la miglior guida possibile per portare a compimento le idee innovative sulla realizzazione di questi token non fungibili e su come meglio connettere i fan ai propri idoli.

OpenSea è l’ultimo grande nome ad entrare in partnership con un team di Formula 1, in una tradizione di sport e crypto portata all’apice da attori come Crypto.com, che nella stessa F1 aveva organizzato a febbraio una corsa del Gran Prix da tenersi a Miami in una delle piste più nuove realizzate fino ad allora, la Formula 1 Crypto.com Gran Prix 2022.

Formula 1 e web3, una corsa alle partnership

I continui accordi tra team di Formula 1 e grandi nomi del mondo crypto continua, nel tentativo di trovare da entrambi i lati il proprio partner ideale per entrare nel reciproco mondo. Ad esempio, La McLaren scelse come sponsor princicipale del McLaren Shadow esports Team l’exchange OKX, a maggio di quest’anno.

Ben più precedente era invece la presenza del logo dell’exchange FTX sulle vetture del team Mercedes-AMG Petronas, che risale al settembre del 2021 e con durata da iniziare col Gran Premio di Russia e da continuare almeno fino alla stagione di quest’anno. Il logo si sarebbe ritrovato tanto sulla vettura quanto sulle tute dei piloti Lewis Hamilton e Valtteri Bottas.

Nello stesso periodo, la storica casa di Red Bull aveva stretto accordi con Tezos XTZ, principalmente per un lancio di propri NFT a tema F1. Tezos si sarebbe aggiudicato l’importante partnership anche grazie alle proprie emissioni ridotte, tema fondamentale nel mondo blockchain da un anno a questa parte. Ma l’accordo con XTZ non era il primo di Red Bull nel connubio di crypto e corse automobilistiche: La succursale di Red Bull Alphatauri aveva infatti poco prima adottato Fantom come proprio sponsor e blockchain ufficiale.

Info su Alessio Sibiriu

Scrittore freelance appassionato di crypto, da aprile 2021 dedicato interamente al Web3 e attivamente occupato nella ricerca e divulgazione degli sviluppi del settore DeFi.

Iscriviti alla newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *