Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / Bitcoin, Ethereum, Polkadot: record di scambi – superati i 1.000 miliardi

Bitcoin, Ethereum, Polkadot: record di scambi – superati i 1.000 miliardi

È nuovo record. Per un mese partito benissimo e finito un po’ meno bene – almeno per le migliori criptovalute come Bitcoin – abbiamo comunque un nuovo incredibile record. Sui principali exchange sono stati scambiati, per il solo mese di febbraio, oltre 1.000 miliardi di dollari, ovvero quello che gli americani chiamano 1 trillion.

Record scambi
Record di scambi: superati i 1.000 miliardi solo a Febbraio

A volatilità forte, ma comunque in linea con i mesi precedenti, questo vuol dire che in realtà si sono avvicinate molte più persone, anche tra chi tipicamente rimane lontano da questo tipo di mercati, alle criptovalute.

Le criptovalute più scambiate

Oltre a Bitcoin, che continua ad occupare il ruolo di re del comparto, sono state molto scambiate ovviamente EthereumBinance Coin (la migliore performance di tutto il comparto) – e anche inaspettate sorprese come Polkadot. Non che l’ultima che abbiamo citato sia una sorpresa per nessuno, ma vederla battersi con le altre, anche in termini di volumi scambiati, segnala davvero l’enorme importanza ottenuta da questa criptovaluta sui mercati anche di investimento.

Cosa vuol dire un monte di investimenti di questo tipo?

Vuol dire che sono sempre di più le persone, sia tra i piccoli risparmiatori sia tra i partecipanti ai fondi. Soltanto questa mattina abbiamo evidenziato come i pur sparuti fondi che si occupano anche di criptovalute stiano aumentando la loro esposizione, cosa che ha sicuramente contribuito a rendere le cripto maggiormente trafficate sui mercati.

Anche l’intervento sul mercato di aziende come Tesla, Square ed altre (pensiamo a MicroStrategy) ha sicuramente aiutato i movimenti. Ma c’è da dire che davanti a 1.000 miliardi di scambi, i piccoli devono pur aver fatto la loro parte.

Segno anche di grande volatilità? Certo

Questa enorme quantità di scambi da un lato ha visto affluire grandi quantità di capitale sui mercati – e il market cap del settore ne è la riprova, mese su mese – dall’altro è segnale anche di una volatilità, soprattutto di brevissimo periodo, che ha colpito un po’ tutte le criptovalute. In moltissimi hanno provato a vendere e comprare anche con orizzonti temporali molto brevi, cercando di sfruttare trend di brevissimo periodo.

Lo stesso che si può fare con eToro (qui per aprire un conto demo gratuito) – prendendo posizione di brevissimo periodo sia al rialzo che al ribasso, con la vendita allo scoperto. Perché la volatilità, almeno avendo gli strumenti giusti, si può sicuramente cavalcare.

Cosa ci aspetta a Marzo

Continuiamo ad aggiornare costantemente le nostre previsioni sulle criptovalute, che tengono conto di tutti gli ultimi aggiornamenti di mercato. Per ora, sulla stragrande maggioranza dei token, sono rialziste e prevedono un marzo di soddisfazioni per chi vorrà prendere posizione sul mercato, soprattutto se long.

Per un mercato che però continuerà ad essere volatile e piuttosto rischioso. Investire sulle criptovalute sta diventando qualcosa per tutti, ma non è detto che sia effettivamente la migliore opzione sul tavolo per qualunque tipo di investitore o risparmiatore. E non tutte le criptovalute sono adatte a tutti i portafogli di investimento: un conto è puntare su Bitcoin, che continua a comportarsi mediamente come una riserva di valore in tempo di crisi. Un conto puntare su qualche criptovaluta emergente, che potrebbe sì portare a grandi guadagni, ma anche ad enormi rischi.

A volatilità forte, ma comunque in linea con i mesi precedenti, questo vuol dire che in realtà si sono avvicinate molte più persone, anche tra chi tipicamente rimane lontano da questo tipo di mercati, alle criptovalute.

Le criptovalute più scambiate

Oltre a Bitcoin, che continua ad occupare il ruolo di re del comparto, sono state molto scambiate ovviamente EthereumBinance Coin (la migliore performance di tutto il comparto) – e anche inaspettate sorprese come Polkadot. Non che l’ultima che abbiamo citato sia una sorpresa per nessuno, ma vederla battersi con le altre, anche in termini di volumi scambiati, segnala davvero l’enorme importanza ottenuta da questa criptovaluta sui mercati anche di investimento.

Cosa vuol dire un monte di investimenti di questo tipo?

Vuol dire che sono sempre di più le persone, sia tra i piccoli risparmiatori sia tra i partecipanti ai fondi. Soltanto questa mattina abbiamo evidenziato come i pur sparuti fondi che si occupano anche di criptovalute stiano aumentando la loro esposizione, cosa che ha sicuramente contribuito a rendere le cripto maggiormente trafficate sui mercati.

Anche l’intervento sul mercato di aziende come Tesla, Square ed altre (pensiamo a MicroStrategy) ha sicuramente aiutato i movimenti. Ma c’è da dire che davanti a 1.000 miliardi di scambi, i piccoli devono pur aver fatto la loro parte.

Segno anche di grande volatilità? Certo

Questa enorme quantità di scambi da un lato ha visto affluire grandi quantità di capitale sui mercati – e il market cap del settore ne è la riprova, mese su mese – dall’altro è segnale anche di una volatilità, soprattutto di brevissimo periodo, che ha colpito un po’ tutte le criptovalute. In moltissimi hanno provato a vendere e comprare anche con orizzonti temporali molto brevi, cercando di sfruttare trend di brevissimo periodo.

Lo stesso che si può fare con eToro (qui per aprire un conto demo gratuito) – prendendo posizione di brevissimo periodo sia al rialzo che al ribasso, con la vendita allo scoperto. Perché la volatilità, almeno avendo gli strumenti giusti, si può sicuramente cavalcare.

Cosa ci aspetta a Marzo

Continuiamo ad aggiornare costantemente le nostre previsioni sulle criptovalute, che tengono conto di tutti gli ultimi aggiornamenti di mercato. Per ora, sulla stragrande maggioranza dei token, sono rialziste e prevedono un marzo di soddisfazioni per chi vorrà prendere posizione sul mercato, soprattutto se long.

Per un mercato che però continuerà ad essere volatile e piuttosto rischioso. Investire sulle criptovalute sta diventando qualcosa per tutti, ma non è detto che sia effettivamente la migliore opzione sul tavolo per qualunque tipo di investitore o risparmiatore. E non tutte le criptovalute sono adatte a tutti i portafogli di investimento: un conto è puntare su Bitcoin, che continua a comportarsi mediamente come una riserva di valore in tempo di crisi. Un conto puntare su qualche criptovaluta emergente, che potrebbe sì portare a grandi guadagni, ma anche ad enormi rischi.

Info su Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza, è esperto di investimenti in criptovalute. Ha già investito in passato in BitCoin, DogeCoin, Ethereum e XRP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *