Home / Notizie Bomba per Cardano: la criptovaluta può volare!

Notizie Bomba per Cardano: la criptovaluta può volare!

Importanti le news delle ultime ore su Cardano ADA, progetto che continua ad essere quello accompagnato da più hype negli ultimi mesi, cosa riflessa anche dall’incredibile aumento di prezzo dal gennaio 2021 ad oggi.

Cardano notizie boom etiopia lovada
Sono diverse le notizie che fanno brindare i mercati

Ci sono accordi con paesi del continente africano nel futuro di ADA e anche il primo marketplace che si occuperà di organizzare la compravendita di NFT creati su questa blockchain. Due novità molto importanti, che andremo ad analizzare nel nostro recap settimanale sulla criptovaluta che è tornata a ruggire sui mercati dopo una settimana di correzioni per l’intero settore.

Chi vuole investire su Cardano ADA può farlo anche subito. Capital.com (qui per iscriversi al conto demo gratuito) offre ADA a listino e ci permette di investire utilizzando strumenti finanziari professionali, compresa l’analisi con l’intelligenza artificiale. E potremmo anche puntare al ribasso con la vendita allo scoperto, nel caso in cui non dovessimo ritenere come potenzialmente rialziste le news di cui parleremo oggi.

Timeline chiara per gli aggiornamenti

Siamo stati i primi in Italia a raccontarvi di quanto emerso dal Cardano 360, anche in termini di futuri aggiornamenti del network. Saranno tra poco disponibili gli smart contract e di conseguenza anche il supporto per i token non fungibili, ovvero i NFT che stanno facendo impazzire il mercato dell’arte e dei collectibles. Una notizia che da sola potrebbe valere il rialzo di Cardano degli ultimi giorni, ma che non è l’unica.

Nel giro di poche settimane Cardano sarà in grado di competere ad armi pari contro Ethereum e contro le blockchain che già permettono l’implementazione di questi importanti strumenti.

Accordo con l’Etiopia?

Anche se mancano ancora i dettagli specifici, sarebbe stata apposta una firma importante lo scorso 25 Marzo, che confermerebbe il prossimo accordo tra ADA e il governo etiope, per l’utilizzo di Cardano all’interno del paese africano.

Nel corso delle prossime settimane dovrebbero emergere dettagli più chiari dell’accordo, che potrebbe portare ADA nelle tasche dei cittadini del paese dell’Africa Orientale, facendo potenzialmente da apripista ad ulteriore diffusione del protocollo nel continente. L’interesse degli investitori è ovviamente affinché si crei maggiore domanda per il token, cosa che contribuirebbe ad aumentare il prezzo.

L’accordo sembrerebbe essere ormai finalizzato e mancherebbe una ratifica da parte del competente ministro, successivamente alla quale si potranno conoscere i dettagli dell’implementazione di ADA all’interno dell’economia etiope.

Nasce Lovada, il futuro marketplace degli NFT made in Cardano

Altra notizia molto importante per l’ecosistema ADA. Nasce infatti Lovada, progetto ancora in fieri, che organizzerà un marketplace di NFT basati su Cardano e la sua futura blockchain.

Il servizio sarà attivo, per ammissione stessa degli organizzatori, in una fase di testing preliminare intorno alla metà di aprile. Successivamente si seguirà una timeline piuttosto fitta per l’implementazione di nuove funzionalità, che dovrebbero portare Lovada ad un livello simile a quello dei marketplace già presenti oggi sul mercato e che si basano su blockchain Ethereum.

Un’altra buona notizia – che testimonia l’estrema vivacità e vitalità dell’intero ecosistema che ruota intorno a Cardano. Parlare ancora di hype, tra poche settimane, non avrà più alcun tipo di senso. Perché Cardano avrà davvero tutti gli strumenti per combattere con i grandi del settore.

Info su Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza, è esperto di investimenti in criptovalute. Ha già investito in passato in BitCoin, DogeCoin, Ethereum e XRP.

5 commenti

  1. Ma smettetela cardano è un pacco bello confezionato

  2. Cardano, è uno dei migliori progetti in ambito crypto, seguono da sempre la filosofia “chi va piano va sano e va lontano” e i frutti del loro si vedranno molto presto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *