Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / Persistence: è boom per la blockchain della finanza integrata!

Persistence: è boom per la blockchain della finanza integrata!

Il radar del buon investitore deve guardare anche ai progetti che non sono tra i primissimi in termini di capitalizzazione. PersistenceXPRT – è tra i big gainer del comparto delle ultime 24 ore, per un progetto che continua ad accumulare valore e che potrebbe essere, nelle prossime settimane, uno dei più interessanti da seguire.

Siamo ancora all’interno del comparto DeFi e quindi in una nicchia che continua a cavalcare un onda lunga fatta di investimenti corposi, anche da parte di fondi già affermati.

Persistence Bull run - analisi di Criptovaluta.it
Con la roadmap che diventa più chiara, il token cresce di valore

Cerchiamo di capire cos’è questo progetto, come funziona e perché potrebbe essere una delle più importanti novità del momento. Segnalando da subito che tra i finanziatori del progetto c’è anche quel Terra Luna che ha già fatto sognare tantissimi investitori. Purtroppo non è ancora possibile scambiare questo token presso i principali intermediari – cosa che, se dovesse seguitare questa progressione, sarà inevitabile nelle prossime settimane. Noi, nel frattempo, possiamo iniziare a studiare il token e a valutare le sue potenzialità.

Che cos’è Persistence e qual è il suo obiettivo

Siamo davanti ad un progetto di grande spessore, che prova ad offrire un’elaborazione originale dei grandi temi del momento nell’universo blockchain. In primo luogo abbiamo una chain con validazione PoS in un ambiente multichain. In secondo luogo un protocollo che punta ad integrare sia i principali aspetti del mondo DeFi, sia quelli del mondo dei NFT, pensando però questa volta non solo ai collezionabili, ma anche agli asset digitali, nonché ai documenti economico/fiscali delle aziende, senza dimenticare l’arte.

Diversi anche i servizi integrati: da uno scambio decentralizzato per titoli finanziari, con un focus sulle commodities, allo staking liquido, passando per framework utilizzabili per i marketplace di NFT. Ciliegina sulla torta un sistema pLend, che è nato per il credito e il debito sempre su blockchain.

Tanta innovazione sul piano tecnologico e commerciale, che potrebbe rendere questa blockchain, almeno su alcuni aspetti, una delle rivali di AVAX. La streamline è verticale: tokenizzare gli asset del mondo reale tramite NFT, permetterne lo scambio, utilizzare questi asset come collaterali per prestiti in stablecoin e successivamente anche un mercato del credito.

Una sorta di sistema bancario completo su blockchain – che potrebbe effettivamente sostituire tutto quanto oggi il sistema finanziario è in grado di offrire. Il tutto a costi enormemente più bassi e in ambienti decisamente sicuri.

Tra i finanziatori del progetto nomi importanti del mondo cripto, tra i quali la già citatat TerraLuna, Interchain, Spark, Incrypt e NGCVentures.

Conviene investire adesso in XPRT?

Il prezzo continua a crescere, nonostante una parte importante dei servizi che il protocollo vorrebbe offrire sono ancora in fase di demo. L’interesse – giustamente aggiungiamo noi – continua a crescere.

Segno che il mondo è già pronto per una DeFi così estrema? Forse no. Ma siamo ormai lontani dalle soluzioni pioneristiche. Blockchain e protocolli di questo tipo dimostrano che il codice può prendersi cura di servizi bancari classici ed avanzati anche senza intermediazione. Con un livello di profondità tale da poter integrare, in un flow continuo, il mondo degli asset reali con la tokenizzazione su blockchain.

Info su Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza, è esperto di investimenti in criptovalute. Ha già investito in passato in BitCoin, DogeCoin, Ethereum e XRP.

2 commenti

  1. Bartolini Giovanni

    Complimenti per l’analisi, quali sono le Crypto Trading Platforms che consentono la negoziazione su XPRT.

    Grazie, La Seguo sempre con attenzione.

    Bartolini Giovanni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *