Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / Come comprare Chiliz

Come comprare Chiliz

Come possiamo comprare token Chiliz e metterli nel nostro portafoglio? La criptovaluta più amata dagli appassionati di calcio purtroppo non è tra le più comuni, anche se con l’aiuto dei nostri specialisti abbiamo individuato i migliori exchange di criptovalute che permettono di acquistarla.

Chiliz è forte di un progetto commerciale in rapida espansione e che già integra al suo interno tutte le migliori squadre calcistiche europee. Un progetto che potrebbe essere destinato a crescere – cosa che sta spingendo in molti a fare incetta di token.

Approfondimento di Criptovaluta.it per l'acquisto di Chiliz (CHZ) - completo con infografiche
La guida di Criptovaluta.it per comprare Chiliz (CHZ) – con guida passo per passo e selezione dei migliori intermediari

Offriremo un’analisi approfondita di tutti i migliori intermediari che ci permettono di operare su Chiliz – scegliendo soltanto tra quelli più sicuri e che offrono le migliori condizioni. Gli stessi exchange che comunemente utilizziamo per le nostre operazioni. Con una guida passo per passo per chi è meno esperto ma non vuole rinunciare all’acquisto del token stesso.

Come acquistare Chiliz (CHZ) – Principali caratteristiche:

💰Quanto costa:Commissioni secondo volume – 0,1% per l’acquisto – comissioni a 1,8% per carta di credito o di pagamento
🤔È sicuro:Si, utilizzando exchange legali e consigliati
🥇Migliori piattaforme:Migliori exchange per acquistare CHZ
👶Livello difficoltà:Medio/Basso
Come comprare Chiliz

Comprare Chiliz (CHZ): Cosa serve per iniziare?

Negli ultimi anni il mondo delle criptovalute si è evoluto ed è diventato molto più semplice da navigare. Anche se quello di Chiliz dovesse essere il nostro primo acquisto, non avremo difficoltà ad arrivare in fondo all’operazione. Tutto quello di cui avremo bisogno è un buon intermediario o exchange, una connessione internet e un metodo di pagamento. Per tutti questi requisiti noi di Criptovaluta.it vi aiuteremo nella scelta.

  • L’exchange offre il massimo delle garanzie

Le criptovalute sono comprate e vendute anche senza la necessità di un’autorità centrale. Possiamo pertanto metterci d’accordo con chiunque e decidere di scambiare token CHZ contro Euro o Dollari. Tuttavia, gli exchange forniscono un ambiente estremamente più sicuro e confortevole, occupandosi di portare a buon fine l’acquisto e garantendo i pagamenti.

Comprare Chiliz - cosa serve - di Criptovaluta.it
Per iniziare a comprare Chiliz abbiamo bisogno di pochi elementi

Azzeriamo così il rischio di truffe, azzeriamo il rischio di ottenere una quantità di token minore e possiamo anche investire in modo più efficiente, perché l’exchange si preoccuperà di tenere ancorati i prezzi al mercato. Non tutti gli exchange sono di eguale qualità – cosa che emergerà con maggiore chiarezza dal nostro approfondimento successivo. Rimane però necessario, almeno a nostro avviso, affidarsi sempre ad un intermediario che possa offrire il top delle garanzie ed evitare di fare di testa propria, in particolare se siamo alle primissime esperienze.

  • Computer o smartphone: non fa differenza

Anche per quanto riguarda il mondo dei dispositivi, non fa differenza se avremo a disposizione un PC, oppure uno smartphone, o ancora un dispositivo in stile tablet. Gli intermediari offrono accesso sia tramite App che tramite sito web. Qualunque dispositivo sia in grado di connettersi ad internet andrà più che bene.

Non serve neanche avere a disposizione un dispositivo di ultimissima generazione. Tutt’altro: anche dei computer che ormai hanno qualche anno alle spalle e che non sono più nuovissimi possono essere utilizzati senza problemi per comprare Chiliz.

  • Pagare: ma come?

Dovremo scambiare i nostri euro contro Chiliz per comprare token. Come possiamo pagare? Gli exchange accettano oggi tutti i sistemi di pagamento che sono più comodi per noi. Dalla carta prepagata o di credito, ma anche di debito, fino ai bonifici bancari.

Sistemi di pagamento per acquistare Chiliz - di Criptovaluta.it
La scelta tra diversi sistemi di pagamento non è banale

Più avanti ci occuperemo dei vantaggi e degli svantaggi di ciascuna soluzione di questo tipo. Per ora ci basti sapere che il metodo di pagamento che decideremo di utilizzare non è parte del problema. Tutt’altro: avremo la massima comodità di scegliere quanto possa esserci di comodo per il nostro acquisto.

  • Navigare un sito web

La maggioranza degli exchange che proponiamo sulle pagine di questo sito offrono un sito web attraverso il quale possiamo acquistare la criptovaluta che ci interessa, in questo caso Chiliz. Navigarli potrebbe sembrare difficile, ma per questo motivo abbiamo preparato una guida passo passo, che proporremo più avanti, che ci permetterà di muoverci senza problemi all’interno di questi exchange.

Come comprare Chiliz (CHZ)

Il processo di acquisto è in realtà diviso in tre parti. Dovremo partire dalla scelta di un buon intermediario – e potremo anche seguire i consigli di Criptovaluta.it a riguardo – per poi pagare e ricevere i nostri token. Un processo che anche se non lo avessimo mai fatto prima è in realtà semplice e non ci porterà via che pochissimi minuti. Avremo anche bisogno, come vedremo più avanti, di un documento di riconoscimento – cosa che potrà sembrare una seccatura, ma che in realtà sarà garanzia per noi che compriamo Chiliz della regolarità dell’operazione.

  • I requisiti di un buon exchange: come scegliere per evitare truffe e rischi

Ci sono decine di exchange che offrono i loro servizi anche su Chiliz, anche se non tutti sono della medesima qualità. Noi più avanti proporremo la nostra selezione, anche se conoscere i criteri che possono portarci alla scelta dell’uno o dell’altro può comunque aiutarci ad evitare problemi anche in futuro.

Migliore intermediario per comprare CHILIZ - di Criptovaluta.it
Gli exchange sono l’intermediario migliore per comprare CHZ

Gli exchange devono essere solidi, conosciuti e devono avere una storia di affidabilità praticamente intonsa. E cogliamo questa occasione anche per mettere tutti in guardia rispetto a quanto potrebbe costarci il saltare la seccatura del documento. Un buon exchange che ci offre accesso a Chiliz oggi deve impegnarsi a verificare la nostra identità.

Questo perché si tratta di una procedura prevista dalla legge, nell’ambito delle politiche KYC. Quando abbiamo davanti un exchange che non si preoccupa di verificare la nostra identità, significa che con ogni probabilità è un exchange nei fatti illegale. Qualcosa di molto pericoloso per tutti coloro i quali vi stanno destinando il proprio denaro. Per verificare la nostra identità, potremo utilizzare qualunque tipo di documento, senza che ci siano dei limiti di sorta a riguardo.

  • Versare: ovvero scegliere tra rapidità e costi

Come abbiamo visto poco sopra, in realtà abbiamo due alternative davanti per quanto riguarda il pagamento. Possiamo procedere infatti con la carta, che offre un pagamento istantaneo – oppure muoverci con un bonifico bancario. Ci sono differenze sostanziali tra i due metodi di pagamento.

CARTA: è istantanea e avremo i nostri fondi immediatamente disponibili. Tuttavia, nella maggioranza dei casi, la carta prevede dei costi aggiuntivi, che possono superare anche il 2% della nostra operazione. Pertanto stiamo decidendo di barattare la rapidità con costi più alti, che andranno ad abbattersi sul nostro ritorno. Non dipende dal tipo di carta che andremo a scegliere. In realtà tutte le carte sono sottoposte a commissioni che non dipendono dall’exchange.

BONIFICO: è in genere a costo zero. Permette di non pagare assolutamente nulla per quanto riguarda le Commission, ma spesso dovremo aspettare che venga accreditato. Anche su questo tipo di problematiche in realtà l’exchange ha davvero poco a che fare. La scelta sarà tra velocità e costi. Se il nostro investimento è di lungo periodo, probabilmente sarà molto più conveniente utilizzare il bonifico per acquistare Chiliz.

  • Registrazione e acquisto sulla piattaforma: è semplice, anche se non lo abbiamo mai fatto

Per quanto riguarda la registrazione sulla piattaforma, siamo davanti a qualcosa di assolutamente semplice. Dovremo avere a disposizione un indirizzo e-mail, le nostre generalità e un documento di riconoscimento. Non servirà altro per accedere alla registrazione e dopo la verifica saremo liberi di iniziare a comprare e vendere Chiliz.

Le piattaforme oggi sono molto semplici da utilizzare. Basterà selezionare il token che ci interessa, decidere quanto spendere e poi completare l’acquisto. Anche per quanto riguarda questa procedura, che analizzeremo più avanti in un esempio passo passo, non ci sarà granché da fare.

Wallet: i token digitali che andremo a scegliere dovranno pur essere custoditi da qualche parte. Tecnicamente si chiama wallet, ma per investimenti inferiori alle decine di migliaia di euro sono un problema secondario, che non deve in alcun modo preoccuparci.

L’exchange che avremo scelto infatti ci permetterà di detenere i token senza troppi problemi. Una soluzione che per molti non è la più sicura, ma che per il primo acquisto può andare più che bene. Per chi invece dovesse investire somme più importanti, riteniamo che un wallet hardware possa essere una soluzione migliore.

Esempio pratico d’acquisto Chiliz – simulazione ordine

Come abbiamo promesso poco sopra, abbiamo preparato una guida passo passo che permetterà anche a chi non ha grande esperienza con questo settore, di poter comprare i propri CHZ senza problemi. Anche per l’esempio abbiamo scelto l’exchange Binance (qui per aprire un conto sempre gratuito), tramite il quale potremo accedere al mercato sia in acquisto diretto – sia invece utilizzando il DEX interno che permette di fare scambi rapidi contro altre criptovalute o contro stable coin come Tether USDT.

La procedura non è difficile e con l’aiuto di qualche infografica tutti, anche i meno esperti, potranno portare a termine l’acquisto. Di cosa avremo bisogno? Di quello che abbiamo visto poco sopra: un qualunque dispositivo, una connessione internet, un documento e un metodo di pagamento.

  • Primo passo: apriamo il nostro conto con Binance

Prima di fare qualunque cosa dovremo aprire un conto con Binance, procedura sarà propedeutica all’accesso della piattaforma. Seguiamo il link per arrivare direttamente alla schermata di registrazione, all’interno della quale dovremo inserire un indirizzo di posta elettronica valido e scegliere una password.

Qualche avvertenza su questi due semplici dati: inseriamo un indirizzo e-mail al quale abbiamo effettivamente accesso, perché è tramite questo indirizzo che riceveremo conferma del conto e le comunicazioni del broker. Per quanto riguarda la password, scegliamone una che sia difficile da indovinare per gli altri.

Il primo passo dell’iscrizione è molto semplice

Quando avremo inserito tutti i dati, potremo cliccare su Crea Conto. Ci verrà inviata una mail che confermerà l’avvenuto inoltro delle nostre prime generalità. Clicchiamo sul link di attivazione e potremo accedere alla seconda parte di questa guida. Siamo già più vicini all’acquisto di token CHZ.

  • Secondo passo: la verifica della nostra identità

Come avevamo preannunciato, tutti gli exchange legali e sicuri si vorranno sincerare della nostra identità. Un passaggio che può essere una seccatura, ma che è fondamentale per la nostra sicurezza. Partiamo pertanto seguendo il link ricevuto via mail. Scegliamo sulla pagina principale ACQUISTA. Prima di poter procedere all’acquisto, dovremo appunto verificarci. IL sistema ci rimanda direttamente alla schermata tramite la quale possiamo inserire le nostre generalità e anche una foto dei nostri documenti.

Verifica documenti Binance - a cura di Criptovaluta.it
Possiamo scegliere diversi documenti per verificarci su Binance

Per quanto riguarda i documenti, con l’intermediario Binance abbiamo a disposizione un’ampia gamma di scelte. Possiamo infatti scegliere di usare la carta di identità, il passaporto, oppure ancora la patente di guida. Non ci sono limitazioni e non ci sono differenze a seconda del tipo di documento che andremo a scegliere.

C’è la possibilità che per confermare ulteriormente la nostra identità, Binance ci chieda una foto scattata con il nostro smartphone. Un selfie semplicissimo, che potremo scattare seguendo le indicazioni a schermo dell’intermediario. Una volta completata questa procedura, non ci resterà che aspettare qualche minuto per la verifica. Riceveremo una conferma del tutto anche via mail.

  • Terzo passo: siamo finalmente pronti per procedere all’acquisto

Torneremo, seguendo il link ricevuto dopo l’attivazione, alla homepage del sito internet di Binance. Scegliamo Compra ORA, che ci permetterà di accedere alla schermata di selezione del token. Dal menù a tendina potremo scegliere tra decine di progetti cripto. Scegliamo CHZ e EUR come valuta di acquisto. Per il metodo di pagamento è questo il momento di intervenire. Potremo abilitare la nostra carta, oppure depositare prima euro tramite il bonifico bancario. In questo caso dovremo però attendere che il denaro venga accreditato. Scegliamo adesso la quantità di denaro che vogliamo investire e clicchiamo su Compra CHZ.

Comprare Chiliz - ultimo passo - di Criptovaluta.it
Piazzare l’ordine è l’ultimo passo per comprare Chiliz

Una volta che avremo cliccato il nostro ordine sarà portato a termine e potremo trovare i token che abbiamo appena acquistato all’interno del nostro wallet. Non dovremo fare nient’altro. Quando poi vorremo vendere i token, ci basterà procedere al contrario, cliccando su VENDI, oppure ancora passando dal DEX, dove potremo vendere Chiliz contro diverse altre criptovalute.

La procedura è semplice ed è effettivamente aperta a tutti. E chiunque dovesse avere problemi, potrà farsi aiutare dai nostri specialisti semplicemente commentando sotto questa guida.

Dove comprare Chiliz? 🥇 Migliori piattaforme consigliate

MIGLIORI EXCHANGES CRIPTOVALUTE

Gli exchange che offrono Chiliz sono purtroppo ancora molto pochi. La buona notizia è che in realtà abbiamo comunque una scelta tra intermediari di grande qualità, che possono offrire tutti i requisiti che abbiamo individuato poco sopra per permetterci un acquisto di token CHZ sicuro, affidabile e a basso costo.

Rinnoviamo il nostro invito ad evitare di acquistare Chiliz da exchange che non siamo in grado di verificare. Ci troveremmo infatti davanti al rischio di inviare denaro a operatori poco limpidi e che non ci permettono di dormire sonni tranquilli con il capitale che abbiamo versato. Consigliamo a tutti, soprattutto a coloro i quali sono alla prima esperienza, di seguire le nostre indicazioni in merito. Parliamo comunque degli stessi intermediari che utilizziamo in redazione per l’acquisto e la vendita dei nostri token.

Quando parliamo di Binance siamo davanti ad un intermediario che è tra i più conosciuti al mondo e che può offrire molto in termini di sicurezza, accesso a token anche secondari e di operatività una volta che vorremo cedere quanto acquistato. Chiliz è supportato ormai da tempo all’interno di questo exchange, anche in acquisto diretto e pertanto senza passare dal cosiddetto DEX, magari più complesso per chi è alla prima esperienza.

DEX che però può essere molto interessante per chiunque voglia avvicinarsi anche al mondo degli scambi rapidi e magare comprare e vendere CHZ anche su archi temporali molto ristretti. Una soluzione che offre tutto quanto è necessario per muoversi in un Clock e con costi di commissione molto bassi.

Qui possiamo aprire un conto gratis con Binance, seguendo la procedura che abbiamo descritto poco sopra e che ci permette di fare acquisti in pochi minuti, anche tenendo conto della necessaria verifica dei nostri documenti.

Conviene comprare Chiliz ora?

Ci sono diversi aspetti che andranno valutati di Chiliz, per decidere se questo possa essere un buon momento o meno per muoversi sul mercato e per procedere con un acquisto. Chiliz CHZ è la criptovaluta di una blockchain molto particolare, che fa da base per tutto il comparto calcistico, con squadre del calibro di Atletico Madrid, Paris Saint Germain e Barcellona che già utilizzano i servizi collegati.

  • Blockchain sì, ma a vocazione fortemente commerciale

Siamo magari abituati a valutare il mondo della blockchain soltanto in senso finanziario. Chiliz invece si pone all’intersezione tra il mondo commerciale e quello dello sport. Controlla infatti anche il progetto Socios.com, che offre un framework completo per i team sportivi per la creazione di token e anche di attività che possano coinvolgere i propri tifosi.

Caratteristiche Chiliz - a cura di Criptovaluta.it
Chiliz ha tante caratteristiche uniche, che fanno propendere gli investitori per un sì

Al momento possiamo trovare già token della A.S. Roma, nonché di Juventus e Milan, soltanto per rimanere nell’ambito italiano. Tantissimi altri club di livello mondiale hanno già fatto il loro ingresso nel progetto. La forza commerciale di Chiliz è pertanto indubbia e non dovrebbero esserci dubbi a riguardo, anche per il futuro.

  • Manca una concorrenza forte e che sia in grado di contrastare l’ascesa di CHZ

La concorrenza nel campo è pressoché nulla. E anche chi dovesse mettersi in mente di creare un progetto simile, avrebbe vita difficile a sottrarre i clienti che Chiliz ha già portato a casa. Certo, ci sono ancora praterie da conquistare, come spesso accade nel mondo della blockchain e delle criptovalute.

Ma la posizione di Chiliz è per il momento invidiabile e soprattutto inattaccabile. Questo è motivo di grande fiducia tra chi investe, dato che si potranno vivere le prossime fasi di questo progetto con una grandissima tranquillità.

  • Il progetto è molto solido anche sul piano tecnologico

Chiliz è in realtà al centro di un ecosistema che si preoccupa di fornire gli strumenti e i framework tecnologici per lo sviluppo di token secondo il proprio standard. Token che vengono forgiati per i tifosi di ciascuna squadra. Le squadre poi hanno la possibilità di utilizzare questo tipo di token anche per opportunità di voto.

Questo porta ad un coinvoglimento anche della blockchain su buoni numeri. E con il token che è direttamente correlato all’utilizzo della sua blockchain, questa non può che essere un’ottima notizia per tutti i soggetti coinvolti nell’acquisto oggi.

  • Per Chiliz questo è soltanto l’inizio

E con questo intendiamo dire che ci son ancora ampi margini per la conquista di nuovi segmenti di mercato. Si è partiti con il calcio e con tutti i migliori club d’Europa. Ce ne sono altri che potrebbero aggiungersi, così come ci sono altri sport che potrebbero essere conquistati.

Negli ultimi mesi si sono aggiunte diverse leghe nel mondo delle arti marziali miste, così come si vocifera di prossimi allargamenti anche al basket europeo. Il progetto è forte e potrebbe essere soltanto agli inizi, cosa che rende molto interessante il futuro del progetto anche per chi compra oggi token.

Considerazioni finali

Chiliz è uno dei token più hot del momento – ovvero uno di quelli che si sta guadagnando i palcoscenici più importanti all’interno dei mercati. Per questo motivo riteniamo che possa essere tra le criptovalute da attenzionare e possibilmente da acquistare, anche per piccole somme e soprattutto con un orizzonte temporale di lungo e lunghissimo periodo.

Per quanto riguarda i metodi di acquisto, abbiamo un ventaglio di scelte tanto ampio quanto semplice, cosa che permetterà a tutti i soggetti che vogliono interessarsi di questo specifico token, anche senza precedente esperienza, di poter entrare sul mercato con relativa semplicità.

Per il resto valgono sempre le stesse avvertenze che siamo abituati a vedere all’interno del mondo delle criptovalute minori: la volatilità di breve periodo può essere molto alta e sarà necessario dotarsi di un po’ di pazienza prima di intervenire sul mercato, in particolare se non siamo pronti a gestire perdite e rialzi anche in breve successione. Il nostro consiglio rimane quello di comprare oggi guardando al futuro di lungo periodo. Cosa confermata anche dalle nostre previsioni Chiliz di lungo periodo.

FAQ come comprare Chiliz: domande frequenti

  1. Quali sono i migliori exchange per comprare Chiliz?

    Lo staff di Criptovaluta.it ha scelto come miglior exchange per compare Chiliz il noto Binance (qui per il sito ufficiale), intermediario che offre solidità, sicurezza e pieno rispetto delle regole per lo scambio di criptovalute. A nostro avviso sicuramente il migliore, sia in via diretta sia tramite DEX, per acquistare CHZ.

  2. Quanto si paga in commissioni per acquistare CHZ?

    In realtà con gli exchange che abbiamo consigliato si paga molto poco. Dovremo infatti pagare circa lo 0,1%, nel caso in cui dovessimo avere un conto base, con questo tipo di commissioni che si possono abbattere al salire dei volumi. Potrebbe esserci inoltre una commissione aggiuntiva per chi paga via carta, che nel caso di Binance è dell'1,8%. Chi paga con bonifico invece non avrà alcun tipo di commissione aggiuntiva.

  3. Ci sono rischi nel comprare CHZ?

    Per quanto riguarda l'aspetto operativo, in realtà non ci sono rischi, a patto ovviamente di seguire le indicazioni del nostro staff per quanto riguarda la scelta dei migliori exchange. Per quanto riguarda il rischio diretto per l'investimento, questo è sempre presente, in particolare quando compriamo dei token alternativi. Il modo migliore per modulare questo tipo di rischi è di inserire CHZ all'interno di un portafoglio maggiormente articolato e diversificato.

  4. È difficile comprare Chiliz?

    No. Non è difficile, neanche per chi è alla primissima esperienza e potrebbe essere ragionevolmente intimorito da un territorio che non conosce. A questo scopo abbiamo inserito all'interno del nostro approfondimento una guida passo passo, che ci permette di partire da zero, aprire un account su un exchange consigliato per comprare CHZ e arrivare fino alla fase finale dell'acquisto.

  5. Conviene comprare Chiliz adesso?

    Sì. Come confermiamo anche nelle nostre previsioni su CHZ di medio e lungo periodo. Per quanto possa essere altalenante l'andamento di un token di questo tipo, il nostro consiglio è quello di guardare sempre al lungo periodo. Qualcosa che per CHZ è, almeno per il momento, particolarmente roseo.

Info su Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza, è esperto di investimenti in criptovalute. Ha già investito in passato in BitCoin, DogeCoin, Ethereum e XRP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *