Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / VeChain, hard fork supportato anche da Binance: ecco i dettagli

VeChain, hard fork supportato anche da Binance: ecco i dettagli

Buone notizie per il prossimo hard fork di VeChain, che sarà necessario per la compatibilità con la virtual machine di Ethereum post Istanbul upgrade. L’exchange Binance ha infatti annunciato che offrirà il pieno supporto tecnico per tutti coloro i quali detengono VET sui wallet dell’exchange.

Una mossa dovuta, ma che comunque contribuisce a rendere più chiaro il passaggio al “nuovo sistema” tutti coloro i quali hanno scelto la piattaforma per fare trading o investimenti di lungo periodo su questo specifico token.

L’hardfork sarà supportato anche da Binance

Chi vuole può pertanto iniziare ad investire su VeChain anche adesso. Binance (qui per un conto gratuito) garantirà infatti un passaggio indolore e senza soluzione di continuità. Ma non sono soltanto questi i lati positivi di questo exchange, tra i più utilizzati al mondo grazie a listini che contengono centinaia di token, da quelli più famosi a quelli invece più emergenti, con la possibilità di accedere anche al DEX per gli scambi rapidi, con commissioni basse e alta velocità di esecuzione.

Aggiornamento di VeChain: cosa dobbiamo aspettarci?

In realtà si tratta di un aggiornamento, per VeChain programmato da tempo e che entrerà in vigore con il blocco n. 9.254.300. Nome in codice VeChain thor v1.5.0, che introdurrà aggiornamenti necessari per il funzionamento del network.

dettagli dell’aggiornamento sono disponibili su GitHub di VeChain – e sono già attivi a partire dal blocco 9.146.700 sulla testnet, a partire dal 20 maggio scorso. Per quanto riguarda l’introduzione sulla mainnet, dovremo invece aspettare il prossimo lunedì 7 giugno, alle ore 09:00 italiane.

L’aggiornamento era inoltre già stato annunciato dall’account Twitter ufficiale degli sviluppatori di VeChain, segnalando la necessità dell’aggiornamento al fine di ottenere compatibilità con la EVM di Ethereum successiva all’upgrade Istanbul, che è live sulla mainnet del progetto dallo scorso 7 dicembre, ovvero a partire dal blocco 9.069.000.

Cosa vuol dire questo aggiornamento per VeChain?

Compatibilità con la EVM di Ethereum – ma anche segnale che il progetto è attivamente sviluppato e che può contare su una rete di sviluppatori di primissima fascia, che riescono a chiudere progetti e hard fork anche nel giro di poche settimane.

Qualcosa che tanti progetti, magari anche più blasonati, non possono invece vantare – continuando ad accumulare ritardi sia per quanto riguarda gli aggiornamenti necessari, sia invece per quanto riguarda le migliorie che effettivamente possono essere rimandate senza grandi problematiche connesse.

VeChain rimane uno dei progetti più interessanti nell’universo Blockchain

E questo non solo in relazione a quest’ultimo aggiornamento. VeChain continua a conquistare ampi spazi in comparto commerciali e anche in progetti statali di ampio respiro. Per noi rimane uno dei progetti più validi non solo sul breve periodo, ma anche sul medio e sul lungo.

Lo dimostriamo, d’altronde, con i fatti. VeChain fa parte del nostro portafoglio per quantità comparativamente importanti, segno della grande fiducia che il nostro staff nutre sul futuro di questo progetto.

Ottimismo che poi confermiamo anche con le nostre previsioni VeChain, che confermano un prezzo atteso sul breve, medio e lungo periodo di gran lunga superiore a quello attuale. CHi è alla ricerca di un buon progetto per fare investimenti, anche di lungo periodo, dovrebbe a nostro avviso tenere la guardia alta anche su VET.

Info su Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza, è esperto di investimenti in criptovalute. Ha già investito in passato in BitCoin, DogeCoin, Ethereum e XRP.

One comment

  1. Salve.
    Da quello che ho capito, l’hard fork di Vechain, è un’operazione automatica che effettuerà anche Binance.
    Basterà quindi detenere e lasciare vechain su binance o su trust wallet?

    Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *