Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / Ripple: la causa si allunga – e in molti investono sulla paura

Ripple: la causa si allunga – e in molti investono sulla paura

La causa tra Ripple e SEC, l’authority che vigila sui mercati USA, con ogni probabilità andrà per le lunghe. Sono ormai in pochissimi a credere che la soluzione, per via giudiziale o tramite accordo, possa essere raggiunta prima della fine del 2021

Una cattiva notizia per Ripple? Non necessariamente. Siamo di fronte ad una situazione che in termini giudiziari è molto complessa – sulla quale faremo il punto in questo approfondimento. 

Ripple contro SEC - causa infinita - di Criptovaluta.it
Tempi ancora incerti per la causa, ma in molti investono sul

XRP di Ripple sta inoltre soffrendo, come tutto il mercato, ed è relativamente lontano da quel valore di 1$ che ormai tutti o quasi ritengono sia il floor di prezzo della criptovaluta. Un buon momento per investire? Prezzo fortemente scontato? Cerchiamo di capire cosa potrebbe accadere nelle prossime ore e nei prossimi giorni. 

Chi vuole esporsi all’interno del mercato di XRP trova la criptovaluta sulla piattaforma eToro (qui per un conto demo gratuito), intermediario clou del mondo delle crypto, con 23+ delle migliori a listino, corredate da strumenti fintech importanti ed esclusivi. Il CopyTrading ci permette di copiare gli investitori più bravi (e anche di spiare i loro portafogli e le loro operazioni), mentre i CopyPortfolios ci permettono di investire su panieri cripto diversificati e bilanciati. 

L’accordo è fuori discussione, anche se i giudici…

Ormai l’accordo tra Ripple e SEC sembra essere fuori discussione. La finestra durante la quale questo tipo di operazione avrebbe avuto dei vantaggi per XRP è ormai chiusa. Ripple Labs, che è legalmente responsabile del network, si trova adesso in una posizione di sicuro vantaggio nei confronti dell’authority – e non sembrerebbe essere affatto intenzionata ad accordarsi per una multa minore

Tuttavia le ultime notizie che sono arrivate dal tribunale sembrerebbero rendere chiara una situazione: il dibattimento andrà avanti ancora per mesi, dato che il giudice Torres ha accordato nuove tempistiche per le indagini di SEC, le cui risultanze dovranno poi essere di nuovo dibattute. 

Una dilatazione dei tempi che per molti è ovvia, ma che lascia insoddisfatto chi credeva che la questione fosse ormai in procinto di chiudersi. Tuttavia ci sono delle questioni positive che andrebbero ugualmente soppesate, prima di decidere se e quando intervenire sul mercato. 

  • No, SEC non avrà pieni poteri di indagine

E ad esempio non potrà accedere alla documentazione interna che riguarda Ripple e le consulenze esterne in fase di quotazione. Questo era uno dei vettori di attacco più importanti per SEC. 

In poche parole, sì ad una dilatazione dei tempi (che favorisce SEC), ma no a pieni poteri all’authority (cosa che invece favorisce Ripple). A queste ultime evoluzioni va aggiunto un altro tassello: SEC non ha interesse a chiudere la causa adesso, se non con un accordo che gli permetta di portare a casa almeno una parte della multa che vorrebbe comminare a Ripple Labs

Intanto iniziano le prime defezioni alla SEC

Ha fatto particolarmente scalpore la dichiarazione del membro di SEC Hester Pierce, che era già nota per la sua posizione estremamente accomodante verso il mondo delle criptovalute, che ha difeso Ripple e il diritto delle criptovalute a non essere considerate asset finanziari – e dunque a non essere sottoposte alle stringenti regole che le riguarderebbero.

Una presa di posizione che potrebbe non essere maggioritaria all’interno di SEC, ma che denota comunque che qualcosa si sta muovendo e che il fronte della multa sta cominciando a sgretolarsi. E il seguito della causa a tutti costi potrebbe essere la tipica ostinazione di chi non ha nulla da perdere (perché pur sempre di denaro dei contribuenti si tratta).

Investire sull’incertezza: qualche considerazione

Il prezzo attuale di Ripple, che è più basso della media che abbiamo avuto sui mercati nelle ultime settimane, è segnale di diversi fattori, su tutti l’incertezza e l’incapacità del mercato di leggere una situazione oggettivamente complessa.

L’incertezza, nonostante Ripple Labs sia ancora in netto vantaggio nella causa, sta frenando gli investimenti, nonostante il gruppo abbia dimostrato di poter continuare ad operare senza troppi problemi sui mercati asiatici, stringendo collaborazioni molto importanti

Potrebbe essere un buon momento per investire sulla paura degli altri. XRP è a buon mercato e molto indietro rispetto alle previsioni Ripple intorno alle quali si è creato il maggior consenso da parte degli specialisti.  Come dicono i grandi investitori, è quando c’è paura e sangue per le strade, metaforicamente parlando, che si possono fare i migliori affari. E questo sembrerebbe essere uno dei casi possibili anche con Ripple. 

Info su Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza, è esperto di investimenti in criptovalute. Ha già investito in passato in BitCoin, DogeCoin, Ethereum e XRP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *