Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / È il momento di WINkLink, l’oracolo che punta a GameFi

È il momento di WINkLink, l’oracolo che punta a GameFi

L’ecosistema di Tron si muove in termini di capitalizzazione anche per quanto riguarda i progetti che gli sono interni. WINkLink è uno dei gainer principali della giornata, spinto sia dal progetto GameFi di Tron del quale sarà uno dei finanziatori, sia da un ritrovato entusiasmo per il protocollo guidato da Justin Sun

WINKLINK intro di Criptovaluta.it con analisi
WINkLink tra i migliori, nonostante la correzione. Ecco perché

WINkLink, già molto popolare tra chi segue da vicino le evoluzioni dell’universo Tron, è un progetto relativamente misterioso e sconosciuto, meritevole però di un approfondimento sostanziale, dato che potrebbe fare davvero la differenza per quanto riguarda il futuro di TRX e del suo percorso nel mondo della finanza decentralizzata

Un protocollo che sta facendo sognare gli investitori, nonostante la correzione odierna che sta coinvolgendo tutto il settore cripto, compresi i pezzi pregiati del mercato.

Ogni ecosistema ha bisogno di un oracolo

E quando parliamo di oracoli parliamo di protocolli che sono in grado di offire, all’interno della blockchain dati che arrivano dall’esterno e che siano verificati. L’esempio più importante di questo comparto è costituito da Chainlink, che all’interno dell’ecosistema Ethereum fornisce dati di cruciale importanza per tutto il mondo della DeFi

Nel mondo di Tron a svolgere questo ruolo è invece WINkLink che offre dati eterogenei che vengono dalla finanza, ma anche ad esempio dal meteo. Tutti integrabili negli smart contract di Tron, in un ecosistema che oggi ha un output più veloce, voluminoso ed economico del concorrente Ethereum. 

A spingere, come abbiamo già detto in apertura, il prezzo di $WIN – questo il ticker del progetto – è stato però l’annuncio di un fondo da 300 milioni di dollari insieme alla fondazione che gestisce Tron per la creazione di progetti GameFi, in stile Axies ma non solo. 

Sono videogiochi che integrano un sistema play to earn, ovvero che permette ai partecipanti di guadagnare NFT e token giocando – e quindi di guadagnare denaro. Cosa che abbiamo già visto con moltissimi progetti NFT come ad esempio Axies e anche come Decentraland. 

Sistemi dinamici che oltre che attirare giocatori, svolgono un indubbio ruolo divulgativo delle tecnologie sottostanti, insegnando agli utenti l’utilizzo dei sistemi su Blockchain e su NFT, nonché di gestione dei protocolli di finanza decentralizzata. Un annuncio che è stato accolto con un grande entusiasmo dal mercato, nonostante, come vedremo tra pochissimo, una forte correzione nelle ultime ore. 

Dopo una crescita esponenziale del valore del token WIN, oggi i mercati stanno punendo tutto il comparto con una correzione importante, che però non deve essere affatto fonte di preoccupazione. I fondamentali finanziari, tecnici e di utilizzo del protocollo ci sono – e tutto lascia pensare che si potrà pensare in futuro ad una ripresa verso i massimi storici

I sistemi di oracoli, in particolare quando integrati in ecosistemi utilizzati e di successo come Tron, ma anche come Ethereum, hanno il potenziale di diventare quintessenziali e centrali nello sviluppo del futuro dei servizi su Blockchain. E puntarci oggi, quando una parte rilevante del mercato non si è ancora accorta della loro prestanza, potrebbe essere un’ottima idea per tutti coloro i quali vogliono diversificare il loro portafoglio.

Info su Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza, è esperto di investimenti in criptovalute. Ha già investito in passato in BitCoin, DogeCoin, Ethereum e XRP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *