Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / Fee Ethereum salite ad agosto | I tori si preparano ad attaccare?

Fee Ethereum salite ad agosto | I tori si preparano ad attaccare?

Le commissioni su Ethereum tornano su livelli relativamente alti ad agosto, livelli che non si vedevano dal passaggio al London Upgrade, nato anche per risolvere questo tipo di problemi.

Un aumento dei costi che è diretta conseguenza dell’aumento dei volumi, quest’ultimo spinto dal grande successo che sta riscuotendo il mondo dei NFT – che nonostante molte e interessanti alternative – trova ancora in Ethereum il suo network principale.

Fee ethereum in aumento - l'analisi di Criptovaluta.it

Possiamo investire su Ethereum con la piattaforma eToro (qui per ottenere un conto demo gratuito e illimitato nei servizi), che permette di operare direttamente con Ethereum appoggiandosi anche a servizi come il CopyTrading per copiare in un click le posizioni dei migliori investitori e con i CopyPortfolios che includono ETH insieme ad altre ottime criptovalute. Per gli investitori più tecnici sono disponibili anche strumenti di analisi direttamente a grafico. Con soli 50 USD possiamo aprire un conto reale per gli investimenti.

Grandi volumi sulla blockchain di Ethereum – c’entrano gli ETF, che potrebbero…

I grandi movimenti sulla rete di Ethereum, che hanno spinto le commissioni a crescere in modo altalenante ma importante durante tutto agosto sono il risultato della dominance di un relativamente nuovo comparto all’interno del mondo della blockchain.

Parliamo ovviamente dei NFT, che stanno dominando in lungo e largo gli investimenti digitali di queste ultime settimane, ingolfando la rete di Ethereum per ovvi motivi: gli standard di questo protocollo continuano ad essere i più utilizzati dai marketplace, dai creatori di NFT e anche da praticamente qualunque progetto commerciale nel campo dei token non fungibili. Una dominance che potrebbe essere scalfita dai progressi di Solana in questo comparto – anche se in molti fanno notare che è stata già in grado di resistere all’assalto di Tezos e di altri protocolli che hanno incluso tecnologie simili sulle loro blockchain.

Un altro problema per Ethereum in PoW?

Chi ricorda le discussioni durante lo scorso maggio sa bene di cosa parliamo: le alte commissioni di Ethereum derivano dalla sua incapacità, in quanto network PoW in stile Bitcoin, di scalare e di processare una quantità maggiore di transazioni senza impattare sui costi.

Una situazione che verrà superata soltanto quando Ethereum sarà pronto a passare alla versione 2.0, cosa che dovrebbe prendere forma tra poco più di qualche mese. Una volta passati a PoS – sebbene in molti lo trovino un sistema di validazione meno sicuro- il problema delle commissioni di Ethereum dovrebbe essere ampiamente ridimensionato.

Bullish su Ethereum?

Una situazione del genere renderà Ethereum più richiesto sui mercati – e questo è un fatto inoppugnabile. Tutto questo in una situazione del protocollo che, dopo l’aggiornamento a London, ha già bruciato oltre 100.000 ETH. Sembrerebbe la tempesta perfetta per il coin sui mercati, anche se questi non stanno rispondendo, per ora, nel mondo in cui ci si aspettava.

Complice di questo è un momento relativamente problematico dei mercati – con una serie di movimenti laterali per tutti i principali coin, che cercano di recuperare i valori della scorsa settimana dopo una correzione generalizzata. Dobbiamo però guardare alle previsioni Ethereum dei nostri specialisti, che continuano a segnalare un trend generalmente rialzista per il network.

Le condizioni bullish attuali potrebbero trovare sfogo all’interno dei mercati in qualunque momento, complici anche i volumi di trading relativamente bassi su tutte le principali piattaforme.

Info su Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza, è esperto di investimenti in criptovalute. Ha già investito in passato in BitCoin, DogeCoin, Ethereum e XRP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *