Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / Criptovalute, scambi alle stelle | Contrattati 1.000 miliardi e…

Criptovalute, scambi alle stelle | Contrattati 1.000 miliardi e…

E non è finita qui! 1.000 miliardi per ora… ma che secondo le nostre analisi potrebbero crescere ancora di più, con il momento clou per il mercato che si materializzerà tra ottobre e novembre, che per la maggior parte degli analisti sarà il vero punto di svolta per tutto il mercato cripto.

Un mercato cripto che sta comunque attraversando un momento di ottima salute – con una quantità di negoziazioni che non si vedevano ormai da maggio – momento di picco per tutto il comparto. Ottimo segno, che lascia presagire un presto ritorno sugli ATH che avevamo abbandonato prima dell’estate.

Grande performance per i volumi di scambio spot –

Un volume creato soltanto da acquisti spot e che non tiene conto dei volumi sulle opzioni, anch’essi in crescita. La tempesta perfetta per investire. Possiamo farlo con la cripto-piattaforma eToro (qui per ottenere un conto dimostrativo gratuito e illimitato), che offre le migliori 30+ criptovalute a listino, che troviamo anche all’interno dei CopyPortfolios, che ne raggruppano diverse all’interno di specifici pacchetti.

In alternativa abbiamo anche il CopyTrader – per copiare gli investimenti dei migliori o spiarli in dettaglio. Chiude il quadro l’analisi tecnica a grafico, che possiamo utilizzare per anticipare i trend di breve periodo.

Si torna sopra i 1.000 miliardi di scambi – e parliamo soltanto di mercato spot

Il numero è di quelli importanti, anche perché non si vedeva sui mercati da maggio 2021, mese che passerà alla storia come quello della più grande correzione mai vista per l’intero comparto, con Bitcoin – che ha finito per trascinarsi dietro tutto il comparto – perdendo oltre il 50% dai massimi storici.

La crescita dei volumi, che è stata spinta per una parte rilevante anche da parte di Ethereum – in particolare in connessione con il mondo dei token non fungibili – è inoltre arrivata durante agosto, un mese storicamente contraddistinto da volumi di scambio molto bassi, con una parte rilevante del mondo che è in vacanza e che poco bada ai mercati finanziari.

  • Acquisti e vendite spot: ma che vuol dire?

Vuol dire direttamente a mercato, senza intermediazioni dei contratti derivati di opzione. Ed è un numero particolarmente importante se dovessimo tenere conto del fatto che a luglio eravamo sul 30% in meno. Una quantità di scambi che è stata accompagnata, come quasi sempre accade, da un ritorno di fiamma di tutto il comparto.

Con Bitcoin che si gioca i 50.000$ e Ethereum che oggi è scambiato in quota 3.800$ sono ottimi segni per un ottobre e un novembre che molti, inclusi i nostri analisti, anticipano come scoppiettanti.

I volumi continueranno a crescere per i prossimi mesi

Se questi sono i dati di agosto – mese che ripetiamo essere periodo morto per tutti i mercati finanziari – è più che lecito aspettarsi, a meno di clamorosi stravolgimenti nel comparto delle criptovalute – ulteriori crescite per i prossimi mesi. Settembre dovrebbe confermare il trend, con il periodo che poi ci accompagnerà verso la fine dell’anno che sarà la consacrazione definitiva per il mondo cripto.

Numeri impressionanti che sono confermati anche dai principali exchange, e anche dai quei broker che possono offrire anche altro ai propri clienti. E che vedono nelle criptovalute il mercato più rilevante anche rispetto all’azionario e al Forex. Qualcosa è cambiato, probabilmente per sempre, e potremmo trovarci soltanto all’inizio della rvoluzione made in cripto.

Info su Gianluca Grossi

Analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *