Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / Dogecoin uscirà dalla TOP 10? | Bugie… ecco il perchè! Analisi

Dogecoin uscirà dalla TOP 10? | Bugie… ecco il perchè! Analisi

È disfatta per Dogecoin? Dovrà – per la gioia dei suoi detrattori – abbandonare la top 10 delle criptovalute più capitalizzate sul mercato? La nostra risposta breve è che no$DOGE potrà facilmente difendere la sua posizione – e anche attaccare quella di USDC, sempre in termini di market cap.

Perché se è vero che DOGE arriva da un momento piuttosto complicato, con il prezzo di 0,20$ che è barricata contro gli orsi ribassisti, è altrettanto vero che ci sono dati incoraggianti, in particolare per chi vuole investire su un periodo non brevissimo.

Dogecoin punta alla rimonta - l'analisi di Criptovaluta.it

I prezzi attuali di $DOGE possono essere considerati come di sconto da chi vuole entrare adesso sul mercato – cosa che possiamo fare con la piattaforma eToro (qui per ottenere un conto demo gratuito e illimitato), intermediario che è stato tra i primi a dare credito alla criptovaluta meme per eccellenza.

È lo stesso intermediario che offre soluzioni uniche fintech come i CopyPortfolios – per investire su diverse criptovalute in un solo titolo – e il CopyTrading – per copiare gli investitori più bravi o semplicemente spiare i loro movimenti. Per passare poi ad un conto reale basteranno 50$ di investimento minimo.

Dogecoin paga uno dei prezzi più alti nel crollo: ecco perché

Quando si parla di Dogecoin si sta comunque parlando di una criptovaluta che presenta delle caratteristiche profondamente diverse da quelle di Bitcoin – e non soltanto sul versante tecnico.

Un protocollo che è capofila delle criptovalute meme e che è legato in modo molto più diretto agli umori di mercato, agendo come una sorta di termometro sul sentiment prevalente tra gli investitori. Per questo, dal crollo di maggio, Dogecoin si è trovato in acque relativamente cattive, pagando un prezzo molto alto in termini di contrazione – seguendo un po’ in parallelo il cursus di Shiba Token, che almeno nei fondamentali memetici è quanto di più simile possiamo trovare rispetto a $DOGE.

Perché Doge NON perderà la decima posizione

In primo luogo perché il monte di capitalizzazione che la separa da Avalanche, che è la seconda in classifica, è tale da scongiurare una cosa di questo tipo. Stiamo parlando di una differenza, nel momento in cui sciviamo, di circa 13 miliardi di dollari, somma che rispetto alla capitalizzazione totale del mercato potrà sembrare poca cosa, ma che in realtà è una distanza di sicurezza più che sufficiente per far dormire sonni tranquilli.

In secondo luogo perché crediamo che quello intorno ai 0,20$ per singolo token sia un bottom che sarà difficilissimo da superare per gli orsi, anche se dovesse permanere questa sorta di bear market, intervallato da vendite e acquisti per volumi importanti. Analisi che, come vedremo, sono corroborate anche da medie mobili e indicatori tecnici.

Analisi tecnica ad 1 mese di Dogecoin: il grafico indica il sereno

In un momento così di difficile lettura per il mondo di Dogecoin – ricorrere all’analisi tecnica ad 1 mese può aiutarci ad avere una prospettiva più interessante e utile, in particolare per chi vuole intervenire adesso sul mercato.

MEDIA MOBILE102050100200
SEMPLICEVENDI 🔴COMPRA 🟢COMPRA 🟢COMPRA 🟢COMPRA 🟢
ESPONENZIALEVENDI 🔴COMPRA 🟢COMPRA 🟢COMPRA 🟢COMPRA 🟢
Medie mobili su $DOGE a 1 mese

Le medie mobili sono quasi unanimi nel segnalare un movimento rialzista su questo orizzonte temporale. Movimento rialzista che dovremo però cercare di confermare anche tramite gli indicatori, storicamente e statisticamente più timidi.

INDICATORESEGNALE
RSICOMPRA 🟢
CCICOMPRA 🟢
ADXNEUTRO
MOMENTUMCOMPRA 🟢
MACDCOMPRA 🟢
ROCCOMPRA 🟢
STOCHVENDI 🔴
Indicatori su $DOGE a 1 mese

Anche in questo caso il quadro è piuttosto positivo, cosa che lascerebbe ben sperare per quanto riguarda il fondo di prezzo che sarebbe costituito dai 0,20$. Certo, l’analisi tecnica non ha capacità predittive per quanto riguarda gli shock esogeni – come quello innescato da Evergrande ieri. Ma se il mercato dovesse recuperare una sorta di normalità, potremmo essere relativamente certi di quanto ci segnalano gli strumenti dell’analisi tecnica.

Per rispondere alla domanda che ci siamo fatti in apertura di questo approfondimento, possiamo dire che no, non ci sarà un sorpasso ai danni di $DOGE, almeno per il prossimo mese.

Info su Gianluca Grossi

Laureato in Giurisprudenza, è esperto di investimenti in criptovalute. Ha già investito in passato in BitCoin, DogeCoin, Ethereum e XRP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *