Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / Kraken rimanda listing di $SHIB | Ma intanto le whales accumulano

Kraken SHIB

Kraken rimanda listing di $SHIB | Ma intanto le whales accumulano

Ci siamo di nuovo. Shib si mostra estremamente pimpante sul mercato – con qualche sorpresa anche a livello di acquisti, con diverse whales del mondo di Ethereum che si sono mosse con capitali importanti proprio per acquistare $SHIB.

Tutto questo mentre Kraken ha ritardato il listing di $SHIB – situazione che è in aperto conflitto con quanto si aspettavano gli appassionati del token – e che ha avuto un effetto sul prezzo, che oggi è tra i peggiori delle criptovalute a più alta capitalizzazione.

kraken rimanda $SHIB - ecco cosa sta succedendo
$SHIB rimandato su Kraken – ma non è una brutta notizia per chi aspettava un buon punto di ingresso

Se le whales stanno però accumulando, potrebbero esserci dei buoni motivi per entrare sul mercato di $SHIB. Possiamo farlo con eToro – vai qui per ottenere un conto virtuale con tutte le top funzionalità a disposizione (e anche con le funzionalità di trading automatico) – intermediario che è l’unico al mondo ad offrire soluzioni come il CopyTrader – che ci offre la possibilità di copiare i migliori investitori con un solo click, oppure di spiare come si stanno muovendo.

Abbiamo anche la possibilità di sfruttare i CopyPortfolios – panieri di crypto-asset che non hanno commissioni aggiuntive e che offrono diverse cripto in un solo titolo. Con 50$ possiamo passare ad un conto reale.

Grandi balene all’opera su Shib

Uno dei temi del momento riguarda sicuramente i movimenti su Shiba Inu Token da parte di grandi balene, con wallet nell’ecosistema Ethereum decisamente importanti. Il caso più eclatante è stato l’acquisto da parte del wallet con il nome in codice Gimli di altri 153 miliardi circa di token $SHIB, per un controvalore complessivo di oltre 10 milioni di dollari.

Un acquisto che rende questo portafoglio – che possiamo verificare qui – tra i primi 10 per holding di $SHIB sul mercato, tenendo anche conto della prima posizione che è invece occupata dall’account di burning. Una mossa a sorpresa, mentre in molti tra gli analisti che di Shiba Token hanno sempre capito pochissimo continuano ad insistere sul raggiungimento di un massimo di prezzo, che invece potrebbe essere ancora lontano dal verificarsi.

Kraken sta lavorando al listing: ma servirà del tempo

Una notizia che così su due piedi potrebbe apparire come negativa, ma che in realtà ci permette di avere un’ulteriore finestra di investimento su Shiba Token – dato il ribasso di prezzo delle ultime ore, in controtendenza sul mercato.

ShibArmy vi abbiamo ascoltato, chiaro e forte. La community è una parte importante delle considerazioni che facciamo per ogni listino. Avete chiaramente mostrato il vostro supporto. Abbiamo ancora del lavoro da fare mentre ci muoviamo attraverso il nostro processo di review per il listìni.

Kraken non ha listato, come in realtà aveva promesso$SHIB nella giornata di ieri. Alcuni dei tecnici del popolare exchange di criptovalute hanno comunicato per via privata la presenza di qualche lungaggine tecnologica, confermando però tra le righe il fatto che il token arriverà sul listino di Kraken. Cosa che poi è stata confermata anche dal tweet che riportiamo poco sopra – che fa riferimento al processo di review che Kraken applica a tutte le criptovalute prima del listing.

Non ci sono motivi per credere, almeno in questo momento, che Kraken si tirerà indietro – sarà una questione di tempo, come d’altronde siamo abituati a vedere anche dalle altre quotazioni passate di Shiba Token su altri exchange ed intermediari.

Situazione complicata sul prezzo – ma la volatilità è nell’ordine delle cose

La volatilità agisce sempre in due direzioni. È entusiasmante quando è al rialzo, perché permette di incamerare guadagni importanti. È al contrario molto deprimente quando permette ad una criptovaluta di perdere quote consistenti nel giro di poche ore.

Dovremo però – dopo la straordinaria performance degli ultimi giorni – cercare di guardare il bicchiere mezzo pieno. Se le whales stanno comprando (anche per somme molto importanti), qualcosa almeno nelle intenzioni comuni sarà destinato a muoversi. E con una piccola correzione l’eventuale quotazione a breve su Kraken potrebbe avere degli effetti ancora più interessanti.

Info su Gianluca Grossi

Analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

6 commenti

  1. se avessi shib mi augurerei proprio che quella whale non vendesse mai… o che prima di vendere me lo dicesse in anticipo 😀
    qualcuno non è che per caso è suo amico, vero? 😛

  2. ERNESTO FIORETTI

    Buongiorno
    Vorrei fare una domanda non riesco a capire perché prima shiba aveva un circolante di 394 trilioni ora è aumentato in maniera esponenziale a 550 trilioni circa. Il fanno burn gionalieri dovrebbe diminuire la supply.
    Potrei avere una delucidazione
    Grazie

    • È STATO fatto il burn dal buterin ! Per i fondi india.

    • Perchè era sbagliato. Qiuello di adesso è giusto. Ed infatti torna con i numeri storici. 1000 trilioni totali, metà dati a Buterin che ne ha bruciati un bel po’ ed il resto in beneficienza..L’altra metà sparsa tra exchange, privati, e sviluppatori.. I burn giornalieri sono ridicoli, tipo lo 0,002 %

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *