Siamo su:

Yahoo FinanceMilano FinanzaAffari italianiAdnkronosilSole24 oreIl Tempo.itAskanews

Home / IoTex su Travala e NowPayments | Prima analisi del token

Iotex bull run

IoTex su Travala e NowPayments | Prima analisi del token

Nel mondo delle criptovalute dedicate a Internet of Things non esiste soltanto IOTA, che è pure il protocollo più popolare in questo senso, storicamente parlando. IoTeX sta finalmente cominciando a far parlare di se, grazie ad un raddoppio in breve termine del suo prezzo.

Non è però soltanto questo che dovrebbe interessarci mentre ci avviciniamo a questa criptovaluta e al relativo protocollo, che può già vantare su oltre 200.000 membri attivi in termini di community, oltre 35.000 staker e quasi 9.000 dispositivi collegati. Dispositivi che, come vedremo, sono parte integrante del protocollo.

IoTeX vola sul mercato - l'analisi di Criptovaluta.it
La migliore della giornata nella top 100 crypto

IoTex è disponibile come $IOTX anche all’interno del listino di Crypto.com – vai qui per aprire un conto gratuito che da diritto a 25$ di bonus esclusivo, quotazione che ne conferma bontà e prospettiva.

Presso Crypto.com possiamo acquistarla sia con carta che con bonifico, oppure pagando con stablecoin che abbiamo trasferito su wallet esterno. Possiamo investire qualunque tipo di somma, anche la più modesta.

IoTeX volta grazie all’arrivo su due importanti piattaforme di pagamento

A spingere in alto nelle ultime ore il valore di IoTeX è stato, senza dubbio alcuno, l’annuncio dell’ingresso del suo token $IOTX tra quelli disponibili su due importantissime piattaforme di investimento. Parliamo infatti di NowPayments, che avevamo già visto all’attivo recentemente anche con Shiba Inu Token e di Travala, che già supporta un enorme numero di criptovalute. Inserimento che è testimonianza dell’attenzione enorme che – finalmente – si sta creando intorno ad un progetto che ha già dei fondamentali estremamente interessanti.

IoTeX è un progetto che – e qui potremo vedere qualche somiglianza con IOTA – nasce per integrarsi con gli IoT, dispositivi connessi ad internet che tramite blockchain possono comunicare tra loro in modo sicuro e anche scambiarsi valori. Il protocollo in questione promette sicurezzastabilità e bassissimi costi e commissioni – cercando così di superare qualche protocollo più vetusto che ha difficoltà ad operare lungo queste tre direzioni.

Enorme anche la crescita in termini di utenti, di quasi il 5.000% nel giro di un mese – legata anche all’arrivo di nuove periferiche che possono utilizzarsi con il network, come Pebble. Dispositivo che va ad aggiungersi a Ucam, telecamera di videosorveglianza che si appoggia appunto alla relativa blockchain.

Ultimo – ma non meno importante per comprendere il potenziale di questo progetto – è l’enorme incubatore che permette a nuovi progetti di essere inglobati nell’ecosistema – e che ha già regalato diversi protocolli interessanti, come mimo, che opera come AMM con gestione della liquidità decentralizzata – o Minttoken, che permette di sviluppare NFT proprio sulla rete di IoTeX seguendo lo standard proprio XRC 20.

Prospettive per IoTeX: riuscirà a differenziarsi da MIOTA?

A nostro avviso sì, anche se almeno sulla carta i punti di contatto tra questi due protocolli erano almeno in principio diversi. Il nostro consiglio, per chi è sempre a caccia di nuove criptovalute alternative da inserire in portafoglio, è di continuare a monitorare la crescita dell’intero progetto non solo in termini di prezzo, ma anche di adesione di nuovi utenti e di dispositivi integrabili.

Sul piano tecnologico nulla di cui dibattere – ma siamo comunque di fronte ad un ecosistema che prova ad espandersi toccando anche aspetti che originariamente nessuno vi avrebbe visto come collegati. E qui li scontro sarà con protocolli decisamente più diffusi, come anche Ethereum. Di potenziale di crescita potrà essercerne – sempre però avvicinandosi con estrema attenzione ad un mercato che ora è sulle ali di una bull run che potrebbe anche dare il via ad una breve correzione.

Info su Gianluca Grossi

Analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

4 commenti

  1. GIUSEPPE MASCAGNA

    perchè su Coinbase viene visualizzato un prezzo quasi doppio (0,25€) con conseguente market cap di circa 2,2b, invece su CMC prezzo di riferimento 0,13€ e 1,2mcap

  2. Appunto perché questa differenza di prezzo e andamento?

  3. GIUSEPPE MASCAGNA

    adesso sta a 0,38 su coinbase ma come prezzo massimo storico mostra 0,16 , è impossibile che sia a 0,38 serve un mcap di oltre 3bn , ho scritto anche a coinbase, ho scritto al supporto tecnico ho avuto una perdita su una transazione a causa di quel picco registrato su Coinbase ieri sera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *