Home / Crypto.com sposa il calcio australiano | Accordo di 5 anni con la lega AU

Accordo quinquennale crypto.com

Crypto.com sposa il calcio australiano | Accordo di 5 anni con la lega AU

L’impegno di Crypto.com nel mondo dello sport sembra volersi addirittura moltiplicare nel 2022, dopo che il 2021 ha visto il gruppo sponsor della Supercoppa Italiana, nonché dell’arena dei Lakers.

L’exchange ha infatti siglato un accordo con la AFL, la Australian Football League – che durerà 5 anni e che vedrà Crypto.com come partner cripto delle competizioni più importanti di quel paese. Qualcosa che avrà degli importanti risvolti sia sulla visibilità che sull’effettivo utilizzo dei suoi servizi.

Crypto.com punta sull’Australia – accordo quinquennale con la lega

Qualcosa al quale sarà collegato anche il valore di $CRO. Token che possiamo trovare ovviamente su Crypto.com – vai qui per aprire un conto gratis con 25$ di BONUS gratuito. Un exchange che offre inoltre decine di ottime cripto, anche emergenti – e che è tra quelli consigliati da Criptovaluta.it per accedere al mondo delle criptovalute.

Troviamo anche iniziative molto interessanti come il Supercharger e lo staking che ci permettono di ottenere rendite passive tramite le cripto che abbiamo acquistato.

Crypto.com exchange ufficiale della lega calcio australiana

Un accordo che sarà valido per 5 anni e che renderà Crypto.com il primo exchange di criptovalute ufficiale della AFL, che è l’omologa della Lega Calcio in Australia. Campionato che non sarà di prima fascia in termini sportivi, ma che ha comunque un seguito importante e che offrirà una grande visibilità al gruppo.

L’accordo prevede anche la sponsorizzazione della relativa lega femminile, qualcosa che abbiamo visto già fare negli USA e che sarà uno dei grandi temi del 2022, anche in termini di visibilità.

Le criptovalute e la blockchain sono un’industria dinamica ed emergente. AFL è entusiasta della partnership con Crypto.com – che è al centro della crescita del settore in Australia.

Questo il commento di Gillon McLachlan, che è CEO della lega calcio australiana, al quale ha risposto anche Kris Marszalek, che i nostri lettori conosceranno già come CEO di Crypto.com.

Abbiamo deciso di puntare sull’Australia, un mercato chiave nell’adozione delle criptovalute, che ha contribuito alla nostra crescita – che ci ha portato ad oltre 10 milioni di utenti su scala globale. La AFL e la AFWL [la lega femminile, NDR] sono piattaforme perfette da associare alla nostra impresa. È lo sport più popolare nel paese ed è stato giocato per più di 150. Una storia ricca, che unisce gli australiani.

Parole che condividiamo, anche in qualità di investitori su $CRO – una delle criptovalute che fa parte del nostro portafoglio di investimento cripto.

Un altro grande successo per Crypto.com

Un altro grande successo commerciale per Crypto.com, una piattaforma che oltre ad una gestione impeccabile continua ad offrire servizi molto competitivi sul mercato. Servizi che abbiamo raccolto anche in una nostra video-recensione, che invitiamo tutti a guardare fino all’ultimo minuto, per conoscere gli aspetti anche più reconditi di questa piattaforma.

La nostra videorecensione di Crypto.com

Da Crypto.com, anche per il 2022, potremo aspettarci nuove iniziative di questo tipo. Iniziative che da un lato aiuteranno ad imbarcare clienti, dall’altro a rendere più popolare anche la criptovaluta che anima tutti i servizi del gruppo, ovvero Crypto.com Coin. Un 2022 che si preannuncia come frizzante, con l’obiettivo dell’industria di arrivare, quanto prima, al primo miliardo di utenti nello spazio cripto.

Info su Gianluca Grossi

Analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

Iscriviti alla newsletter

One comment

  1. Potevano aprire un’agenzia pubblicitaria invece di un exchange! dovrebbero abbassate le commissioni…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *