Home / Cardano cresce per volumi | Superata anche Ethereum – Analisi $ADA

Cardano supera ETH

Cardano cresce per volumi | Superata anche Ethereum – Analisi $ADA

Buone notizie per Cardano, nonostante il token di riferimento $ADA non se la passi benissimo, almeno in termini di prezzo. Problemi che sono condivisi con il resto del comparto, ma con qualche motivazione per del sano ottimismo, con i dati che arrivano direttamente dalla chain.

Secondo quanto riportato da Messari infatti i volumi sulla rete di Cardano sul 24 sarebbero stati i secondi di tutto il comparto, subito dietro a Bitcoin e superando anche Litecoin ed Ethereum.

Dati Cardano 24 ore
Secondo i dati diffusi da Messari Cardano è seconda dietro BTC

Ottima notizia, in contrasto con la narrativa che vorrebbe Cardano come network poco utilizzato. Possiamo investirci con eToro – vai qui per richiedere una demo gratuita con servizi PREMIUM inclusi – intermediario che ci offre anche lo staking automatico su qualunque tipo di posizione su $ADA.

Oltre allo staking abbiamo a disposizione anche il CopyTrading, sistema ideale per il trading automatico perché ci permette di investire in un solo click copiando i migliori investitori della piattaforma. In aggiunta abbiamo anche gli Smart Porfolios, per chi invece preferisce gli investimenti ben diversificati. Con 50$ possiamo investire poi con un conto reale, dopo aver testato il conto demo gratuito.

Cardano seconda per volumi sulle 24 ore: cosa vuol dire

Cardano avrebbe fatto registrare, secondo i dati che sono raccolti in tempo reale da Messari.io, il secondo posto per volumi di transazione nelle ultime 24 ore. Un dato molto importante, dato che a precedere $ADA ci sarebbe soltanto Bitcoin, che rimane re del settore incontrastato e che lo rimarrà probabilmente ancora per diversi anni.

Sulle 24 ore abbiamo avuto il sorpasso di $ADA nei confronti di Ethereum, che pure ha una quantità di applicativi e servizi ancora superiore e anche di Litecoin, rete che tradizionalmente fa registrare dei livelli piuttosto alti. Tutto questo all’interno di una giornata dove comunque $ADA si è comportata in linea con il resto del mercato, facendo registrare un segno negativo importante, a causa dell’evoluzione della situazione tra Russia ed Ucraina, che va ad inserirsi in un periodo già piuttosto complicato per i mercati.

Una nota positiva, che smentisce chi ritiene Cardano nel complesso un network morente, nonostante $ADA si trovi effettivamente piuttosto lontana dai suoi massimi storici, anche qui però in ottima e folta compagnia.

Una rondine non fa primavera, ma è comunque il caso di…

Far rientrare gli atteggiamenti troppo negativi che circondano il progetto di Charles Hoskinson, che forse viene eccessivamente punito per la sua particolarissima stance nei confronti del resto del mondo cripto e per una personalità decisamente ruvida.

Anche se gli sviluppi di Cardano, anche in termini di DeFi procedono a ritmi non così serrati, è il caso di ridimensionare i funerali anticipati che in molti continuano a celebrare.

Il token continua a conservare un ottimo valore e nel complesso una capitalizzazione tra le più alte di mercato. Se è vero inoltre che la flessione di Cardano dai massimi è stata tra le più importanti, è altrettanto vero che arrivava da un 2021 decisamente sui generis e che forse di valore da tosare se ne trovava in maggiore quantità.

Staremo a vedere se Cardano riuscirà effettivamente ad affermarsi come alternativa ad Ethereum e agli altri network generalisti. Il segnale che arriva oggi è comunque di grande incoraggiamento.

Info su Gianluca Grossi

Analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

Iscriviti alla newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *