Home / Elrond Gold compra società e licenze | Ok a pagamenti, stablecoin e DeFi

Elrond Gold licenza

Elrond Gold compra società e licenze | Ok a pagamenti, stablecoin e DeFi

È letteralmente guerra tra i protocolli per emettere Stablecoin e per farlo in un ambiente regolamentato, che favorirebbe il loro utilizzo come strumenti di pagamento anche per il commercio “ufficiale”.

Ieri abbiamo parlato di VeChain e di VeUSD, oggi è il turno di una mossa strategica molto importante per Elrond, che potrà emettere a seguito di un’importante acquisizione moneta digitale valida in tutto il territorio europeo.

Elrond gold acquisizione licenze
Elrond Gold punta sui servizi di pagamento e stablecoin

Una notizia ottima per tutto il protocollo, che possiamo sfruttare investendo sul token di riferimento $EGLD anche con la piattaforma sicura Capital.comvai qui per ottenere un conto virtuale che offre anche INTELLIGENZA ARTIFICIALE – intermediario che offre il top in termini di strumenti per fare trading e anche investimenti di lungo periodo.

Abbiamo infatti anche MetaTrader 4 e TradingView, le piattaforme principali utilizzate dai professionisti del trading per muoversi sui mercati. In alternativa possiamo comunque utilizzare quanto viene offerto dal WebTrader interno, con strumenti avanzati anche per l’analisi tecnica. Ci bastano 20€ soltanto per passare ad un conto reale.

Elrond fa acquisti e si prepara per uno stablecoin in tutta l’UE

Elrond ha appena ricevuto semaforo verde dalla Banca Nazionale della Romania, in merito all’acquisto del servizio Twispay. Perché si tratta di un acquisto così importante? Perché permetterà al network di operare come sistema di pagamento e anche di “emettere” valuta digitale.

Il riferimento non può che essere agli stablecoin che il protocollo e il gruppo potranno emettere anche su tutto il territorio europeo, dato che per l’appunto una licenza del genere è valida in tutto lo spazio EEA, che include UE insieme a Islanda e Norvegia. Un passo in avanti enorme per il gruppo, che è stato immortalato anche nelle parole di Beniamin Mincu, che è leader del protocollo.

Si tratta di una decisione epocale da parte della Banca Centrale, che aprirà le porte ai cittadini UE e presto a tutti in qualunque posto del mondo a servizi con settlement quasi istantaneo, con costi di 100 volte inferiori, più trasparenti e più affidabili.

Una mossa intelligente (ma non scontata) di Elrond, che ora che ha ricevuto l’ok dalla banca centrale della Romania potrà perfezionare l’acquisto e operare con le licenze che erano in possesso di Twispay.

Perché è un passo di enorme importanza per Elrond

Perché la società che verrà acquistata è in possesso appunto delle due licenze di cui sopra. Cosa che permetterà al protocollo di trasformarsi nel territorio europeo in provider di pagamenti e dunque di sfruttare il proprio network in diversi casi d’uso reale.

Secondo quanto è stato riportato da Elrond, questo permetterà al gruppo anche di emettere carte con bilancio in cripto, nonché di sfruttare determinati canali anche per la finanza decentralizzata. In un’Europa che si sta muovendo per la regolamentazione del settore, si tratta di un vantaggio competitivo non da poco.

Una corsa che potrebbe riportare in corsa le nostre Previsioni su Elrond Gold come token di riferimento del network suddetto. La notizia, d’altronde, ha già fatto salire il prezzo di $EGLD di più del 10%. Il tutto all’interno di un mercato particolarmente flat.

Info su Gianluca Grossi

Capo-redazione ed analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

Iscriviti alla newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *