Home / Bored Ape venduta per 115$ | Errore o trucco per il fisco?

Bored Ape Yacht Club 115 dollari

Bored Ape venduta per 115$ | Errore o trucco per il fisco?

Giallo sulla vendita di una Bored Ape e di una Mutant Ape nel corso della giornata di ieri, giornata che per i nostri lettori è stata anche quella dell’esordio dello shop ufficiale del gruppo, riservato però ai fortunati possessori di questi specifici NFT

NFT che ieri sono passati di mano per somme ridicole rispetto ai valori di mercato. Esattamente 115$ per un NFT che ne valeva probabilmente 3.000 volte tanto, in una transazione OpenSea che ha sollevato più di qualche sopracciglio. 

Transazione strana Bored Ape Yacht CLub
Transazione shock: ma cosa c’è dietro?

Le Bored Ape continuano a dominare l’immaginario collettivo e possiamo anche investirci collateralmente con eToro – vai qui per ottenere un conto gratuito di prova con i SERVIZI PROFESSIONALI unici di questo broker – che offre per l’appunto, primo a livello mondiale, anche il trading di $APE

Abbiamo a disposizione strumenti evoluti come il CopyTrader, che offre la possibilità di investire copiando il top degli investitori. Abbiamo poi gli Smart Portfolios, che includono diverse cripto in paniere come negli ETF, ma senza alcuna commissione aggiuntiva. Con 50$ possiamo passare poi ad un conto reale.

Cosa è successo ieri nella transazione più pazza della storia di Bored Ape

Andiamo con ordine. Si tratta della Bored Ape 835, che era stata acquistata per circa 50.000$ questa estate e che è stata misteriosamente venduta per 115 DAIstablecoin che è invece legato al dollaro. 

Il tutto sarebbe partito da un wallet OpenSea dal nick cchan e che dietro non ha identità conosciute, che ha spostato poi anche la Mutant Ape 11670 per 25 DAI, anche qui per un valore di migliaia di volte più basso di quello effettivo di mercato. 

Qualcuno, a nostro avviso a torto, ha pensato ad un errore, ovvero che il venditore abbia scambiato DAI per Ethereum facendo pertanto uno sbaglio che gli è costato più di 300.000$ soltanto per la prima transazione. Ipotesi suggestiva, ma che probabilmente non è quella giusta, dato che comunque il marketplace di NFT OpenSea accompagna ad ogni offerta anche il controvalore in dollari. E dato anche il fatto che vedere lo stesso wallet compiere due volte nel giro di poco lo stesso errore sembra essere davvero incredibile. 

Quanto è più probabile è che si tratti di un’operazione relativa alla possibilità di evitare una tassazione molto pesante delle plusvalenze, trasferendo asset così importanti verso wallet non immediatamente riconducibili al proprietario. Anche questa però sarebbe una mossa decisamente poco intelligente, una mossa davanti agli occhi di tutti è che è già rimbalzata a livello mondiale e dato che il trasferimento non può essere occultato. 

Le Bored Ape, d’altronde, sono merce che scotta e i cui trasferimenti sono ovviamente seguiti da moltissime persone. Se l’intento era quello di occultare qualcosa, diciamo che la cosa non è riuscita granché. IRS, che è poi l’equivalente della nostra Agenzia delle Entrate, non avrà problemi a seguire la vicenda. 

Dove si fermeranno le Bored Ape?

Difficile dirlo, anzi, sembrerebbe essere quasi soltanto all’inizio della vicenda, nonostante un singolo NFT di questo protocollo comandi già dei prezzi molto importanti, che quasi in ogni città d’Italia ci consentirebbero di acquistare un appartamento in centro. 

La spinta che stanno cercando di dare ad $APE, anche con l’arrivo del metaverse ad aprile è testimonianza del fatto che continueremo a sentirne delle belle per quanto riguarda l’intero ecosistema.

Info su Gianluca Grossi

Analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

Iscriviti alla newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *