Home / Politica Italiana e Bitcoin contro Bukele e Lugano | Ne abbiamo parlato con Paolo Ardoino

Italia Bitcoin Cripto Ardoino

Politica Italiana e Bitcoin contro Bukele e Lugano | Ne abbiamo parlato con Paolo Ardoino

L’intervista con Paolo Ardoino del 2 maggio sul nostro Canale YouTube è stata fonte di tante ispirazioni e di tanti potenziali dibattiti che, con ogni probabilità, continueremo a nutrire nei prossimi giorni e nei prossimi mesi.

Dopo aver parlato del FUD su Tether è il caso di tornare su qualche punto che riguarda la situazione politica, tanto in Italia quanto altrove, con un ospite che è ancora una volta d’eccezione perché coinvolto direttamente nel Plan B di Lugano.

BItcoin, cripto, Italia con Paolo Ardoino
È la politica ad ostacolare Bitcoin in Italia?

Poche speranze per il nostro Paese? Probabilmente sì, anche se fortunatamente altrove, e le esperienze di Lugano ed El Salvador lo dimostrano, c’è molto a muoversi. E potremo investire su questa scia con eTorovai qui per ottenere un conto virtuale gratuito con il TOP degli STRUMENTI DI TRADING – intermediario che offre il top per quanto riguarda analisi e operatività.

Abbiamo inoltre a disposizione strumenti potenti per il trading automatico, come ad esempio il CopyTrader che propone una copia automatica delle posizioni dei migliori trader. Con il WebTrader interno possiamo poi condurre le nostre analisi e impiegare anche strategie molto avanzate. Con 50$ possiamo passare al conto reale con i tempi che preferiremo.

Politica e Bitcoin: dal livello globale a quello italiano

La situazione è sotto gli occhi di tutti. Prima è stato il turno di El Salvador, che ha reso Bitcoin valuta avente corso legale ormai quasi un anno fa. Poi è stato il turno di Lugano con il suo Plan B, entrambe realtà nelle quali Tether è coinvolta in modo diretto, sebbene con modalità decisamente diverse.

Diverse quanto la configurazione da una parte di una repubblica povera del Centro America e dall’altro una città di uno dei paesi più ricchi del mondo, con atteggiamenti, attitudini e necessità che non potrebbero essere più distanti. Con una costante però: Bitcoin può funzionare in qualunque di questi luoghi e servire anche a scopi molto diversi.

  • Cosa sta succedendo a Lugano

Molto di più di Bitcoin a corso legale de facto. Perché l’occasione che coinvolge Bitcoin insieme a Tether e Luga (lo stablecoin legato al Franco Svizzero) avrà anche un apparato di aziende, start up e professionisti – in parte già trasferitisi nella città elvetica. E questo creerà un ecosistema molto importante anche di tipo economico, facendo da base, come ci ha ricordato sempre Paolo Ardoino durante la nostra intervista, a future adozioni simili da parte di altre città. Alle quali potrà essere offerto un modello già funzionante e vincente.

La situazione italiana

Abbiamo avuto modo – en passant – di discutere anche della situazione italiana, dove oltre l’interesse fiscale dell’Erario si è visto in realtà fare molto poco, se non addirittura ostacolare tramite campagne di FUD che hanno visto coinvolti anche i massimi vertici delle istituzioni.

Concordiamo sicuramente con Paolo Ardoino che ci ha fatto notare come a mancare non sia soltanto l’aspetto economico della vicenda, ma quello regolatorio e di volontà politica. Al tempo stesso, ottimisti per natura, segnaliamo le nostre interviste con due onorevoli della Repubblica che, magari nel loro piccolo, stanno conducendo una battaglia a nostro avviso meritoria.

Questa è la nostra intervista con l’On. Zanichelli, che ha creato anche un gruppo interparlamentare su blockchain e cripto e che forse il principale promotore politico del settore in Italia. Accompagnato da un compagno di partito, l’On. Carabetta, che è stato anche lui ospite sui nostri schermi.

Qualcosa si muove dunque anche a Roma, sebbene forse a ritmi più lenti di quelli che ci piacerebbe vedere. Nella speranza, che è sempre l’ultima a morire, che l’esperienza di Lugano possa fare scuola anche dalle nostre parti.

Info su Gianluca Grossi

Analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

Iscriviti alla newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *