Home / Uniswap supera la soglia dei 1.000 miliardi | $UNI continua a dominare il mercato AMM

Record transazioni Uniswap

Uniswap supera la soglia dei 1.000 miliardi | $UNI continua a dominare il mercato AMM

Se ce lo avessero detto un paio di anni fa, avremmo stentato a crederci. Parliamo del fatto che Uniswap, il più popolare e utilizzato AMM in modalità exchange automatico del mondo ha superato quota 1.000 miliardi di transazioni. Un numero che, va sottolineato a scanso di equivoci, è in realtà cumulativo, ovvero somma il controvalore di tutti gli scambi avvenuti dall’esordio del protocollo a partire dal 2018.

Numero comunque impressionante, con volumi giornalieri tra le altre cose in forte crescita, cosa che conferma non solo la bontà del progetto, ma anche il fatto che gli AMM sono molto richiesti da determinate categorie di trader e di investitori e che possono sicuramente coesistere con i più efficienti (ma anche più centralizzati) exchange classici.

Possiamo seguire la traiettoria di $UNI, token del progetto che si trova tra le altre cose a prezzi molto convenienti, anche tramite eTorovai qui per ottenere un conto di prova con 100.000$ di capitale virtuale – intermediario che ci offre il top in termini di analisi e di operatività su 63+ cripto.

Abbiamo a disposizione il top del top anche per quanto riguarda il mondo del trading automatico: con il CopyTrader infatti possiamo investire copiando il meglio dei trader, quelli che hanno conseguito i migliori risultati. E possiamo anche investire con gli Smart Portfolios, che offrono accesso al mercato tramite panieri cripto in stile ETF. Con 50$ possiamo passare poi ad un conto reale.

Uniswap supera la soglia psicologica dei 1.000 miliardi

O un trilione, come dicono gli americani, somma che è stata raggiunta in modo cumulativo, ovvero che indica la quantità totale di scambi da quando il protocollo ha fatto il suo esordio nel 2018, aprendo poi la strada a tutta una serie di emuli, anche su network e standard diversi da quelli di Ethereum.

Uniswap - 1.000 miliardi di soglia
Uniswap continua ad essere il più utilizzato degli AMM

Un passo in avanti, un simbolo molto importante che segnala come in realtà gli AMM, in particolare quelli solidi come Uniswap siano in realtà molto utilizzati, sia da chi deve fare piccole transazioni sia da chi muove capitali importanti e che la loro esistenza non è affatto minacciata dal predominio dei grandi exchange, molti dei quali possono talvolta offrire condizioni di liquidità migliori.

Uniswap che secondo i dati diffusi recentemente è anche di gran lunga il migliore della sua categoria, dato che quasi il 43% delle transazioni su AMM sono passate da qui, contro il 17% di PancakeSwap e il 5,47% di SushiSwap, con Astroport e Curve ancora piuttosto distanti.

Un ottimo momento per Uniswap, tra le altre cose a prezzi molto interessanti sul mercato

Siamo sicuramente molto lontani sia dagli ATH, ovvero dai prezzi massimi raggiunti storicamente, sia dai target price Uniswap che abbiamo indicato nelle nostre previsioni. Tuttavia almeno a nostro avviso è più frutto del crollo del mercato e delle pessime condizioni macro che di una perdita di interesse verso Uniswap.

Tant’è che abbiamo recentemente aumentato la nostra posizione proprio su $UNI, cosa che è possibile verificare anche nel nostro portafoglio cripto pubblico, all’interno del quale Uniswap riveste un ruolo sicuramente di grande importanza. Un ruolo che nessuno tra gli AMM potrà conquistare a stretto giro di posta.

L’arrivo tra le altre cose della V3 e del sostegno per altri protocolli lo ha reso ancora più centrale e a nostro avviso capace di conservare la sua posizione predominante. Per capirci, il bello per $UNI potrebbe essere soltanto agli inizi.

Info su Gianluca Grossi

Analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

Iscriviti alla newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *