Home / Bitcoin ed Ethereum al punto di svolta? | Ci sono indicatori che…

Bitcoin Ethereum situazione

Bitcoin ed Ethereum al punto di svolta? | Ci sono indicatori che…

Settimana importante quella che si sta chiudendo per Bitcoin e per Ethereum, con i due coin principali per capitalizzazione di mercato che hanno fatto registrare una crescita importante in termini di prezzo. Crescita che però andrà analizzata non solo in prospettiva di un weekend sempre avido di volumi, ma anche per capire a che punto ci troviamo nel tentativo di ripresa del mercato cripto.

Saranno re e principe del mercato a continuare a guidare la ripresa? Oppure dovremmo aspettarci una ritirata? E mentre siamo ancora in bear market, come si sta procedendo in termini di adozione e dunque di reach?

Anticipiamo dicendo che in realtà ne sono successe molte negli ultimi 7 giorni e che chi vorrà cercare di posizionarsi sul mercato tenendo conto di questo potrà farlo con eTorovai qui per ottenere un conto gratuito di prova con capitale virtuale illimitato – intermediario che oltre che sui principali asset del mercato ci permette di operare su 75+ cripto token scelti tra i migliori anche per l’eventuale fase di ripresa.

Abbiamo a disposizione il CopyTrader per fare trading automatico, copiando i migliori investitori sul mercato e anche spiando le loro posizioni. Abbiamo poi gli Smart Portfolios per investire su panieri cripto ben assortiti e che non presentano costi di commissione aggiuntivi. Con 20€ possiamo passare ad un conto reale.

Bitcoin ed Ethereum: la settimana più intensa

Non è stata una settimana intensa soltanto sotto il profilo del prezzo, con Bitcoinche è tornato a viaggiare intorno a quota 24.000$ e Ethereum abbondantemente sopra quota 1.700$. È stata una settimana intensa anche sotto il profilo delle notizie, tanto interne quanto esterne alla blockchain.

E questa è una buona notizia, per quanto in realtà riteniamo che Bitcoin non abbia necessità di El Salvador ma viceversa. Il Ministro delle Finanze del paese ha infatti confermato l’impegno del piccolo paese del Centro America nel senso di continuare a spingere per l’adozione di $BTC e nei diversi progetti che sono stati già messi in cantiere.

Ci sono diversi segnali interessanti per Bitcoin ed Ethereum

Interessante anche il fatto che in realtà è stato fatto intuire l’arrivo di novità a breve, che verranno rivelate nel corso dell’anno.

Principalmente ad offrire servizi di trading e custodia. La più rilevante nel corso dell’ultima settimana a fare un annuncio di questo tipo è stata Santander con la sua divisione brasiliana, ma anche l’impegno di Charles Swab per un indice dedicato a cripto e Bitcoin è stato più che interessante per chi guarda al lungo e al lunghissimo periodo di questo asset.

Ethereum dominato dal merge

O meglio, dalle discussioni che riguardano il passaggio a Proof of Stake, che rimane uno degli appuntamenti più importanti della storia per questo ecosistema. Si è arrivati ad una data semi-definitiva con il passaggio che dovrà attendere per un ulteriore test prima di essere definitivo.

Rimane questa la questione più importante che ruota intorno ad Ethereum, che comunque in termini di valore di mercato si è attestato ad una crescita importante rispetto ai minimi toccati durante il bottom per il mercato, innescato anche da diverse situazioni derivanti dal contagio partito da Terra Luna e che ha colpito anche diversi grandi operatori del settore fondi e prestiti.

Nel frattempo cresce anche l’attività on chain, così come cresce il numero di wallet che hanno almeno una porzione di $ETH al loro interno. Con una data storica che ormai attende l’intero ecosistema, questi sono dei segnali molto interessanti per chi vuole investire, tenendo sempre conto di quelle che sono le condizioni generali del mercato, condizioni che non ci permettono di essere troppo tranquilli e che ci impongono la massima cautela nell’aprire posizioni.

Forse il bottom è in?

Questa è la domanda del momento, con una larga parte degli specialisti che sembrano essersi orientati verso il . Noi abbiamo avuto modo di parlarne all’interno di una nostra live con Luigi Travaglini.

Bottom in o meno, siamo davanti a quello che potrebbe essere un momento di svolta – e ancora una buona occasione per molti di accumulare a prezzi decisamente più bassi rispetto a quelli di picco.

Info su Gianluca Grossi

Analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

Iscriviti alla newsletter

16 commenti

  1. Ragazzi posso fare una mia personalissima previsione di prezzo di btc ed eth entro la fine di quest’anno?
    Grafico con TF a una settimana alla mano, btc in barra laterale tra i 28 e i 30k e eth in barra laterale tra gli 1,3 1,7k.
    Due resistenze che per sfondarle ci vuole un’ iniezione di capitale impressionante.
    E aggiungo ovviamente che spero di avere torto marcio ma io la vedo così.

  2. se il merge va a buon fine senza grossi intoppi (SE), ripeto, io vedo un eth che flippa btc.
    btc diciamo che finisce a 30k, quindi market cap 570 miliardi, dunque eth > 4.7k.
    Nemmeno così futuristico poi 😀

  3. Mi spiace amico, ma non sarà così e ti dico il perché.
    Perché se andrà tutto bene il mercato dirà ok, nulla di nuovo, anche perché a eth cambierà poco o niente, commissioni velocità ecc ecc.
    Se dovesse andare male lo shortano come mai visto prima.
    Guarda cosa fanno i grandi gruppi!

    • io invece la vedo così: se il merge va bene e il PoS si dimostra solido non vedo una sola ragione al mondo (UNA) per cui dovrei preferire BTC ad eth. non è più veloce, non è più utile, non è più sicuro.
      e allora cos’è?

  4. Eth passa al PoS per due motivi, abbassare le gas fee, cosa che non avverrà a settembre e rispettare i criteri ESG.
    btc è la blockchain più sicura al mondo ti consiglio di guardarti qualche video di esperti un nome su tutti Zucco.
    Bitcoin sta per diventare una commodity negli USA, commodity, come oro, cotone, arance, petrolio……..
    Poi in questo momento, solo in questo momento eth è un rischio sotto l’aspetto finanziario, ti consiglio di vedere cosa dicono i gruppi di gestione un nome su tutti Benetazzo.
    Per quanto riguarda l’analisi tecnica eth è a ridosso di una resistenza fortissima pari a quella che incontrerà btc a 30k e io non credo che per ora entri tutti questi capitali sulle cripto, btc a 24k in passato non aveva nemmeno resistenze ora credo abbia un’area di vendita tra i 24,5 e i 26k che non riesce a sfondare, figurati a 30k…….eth uguale.
    Vedremo entro la fine dell’anno.

    • Concordo 👍

    • Ok, hai ragione, btc era il meglio 10 anni fa, è il meglio oggi e rimarrà il meglio tutta la vita.
      Fra 1 mese diventa una commodity, Fed e Sec stanno per firmare. La questione consumo energetico è irrilevante e se Benetazzo dice che eth è un rischio allora è un rischio.

      Voi massimalisti siete veramente fantastici, i discorsi che iniziano coi “se” non vi appartengono, voi avete solo certezze… quanto vi invidio!

  5. Se abbiamo gli occhi laser ci sarà un motivo😉
    Comunque Benetazzo non è un massimalista anzi per i criteri ESG è preoccupato anche per btc……

    • questa era la previsione di antonio su bitcoin… https://postimg.cc/Jsq0RxPh
      scusami ma ho dovuto fare un oscreen anche delle tue certezze: vedremo a ottobre come sono invecchiate, chi lo sa!

      • Non ho capito in realtà, però tu stai paragonando antonio a me?
        Allora ricordo qualche tempo fa quando ho detto crolli in arrivo e tu mi hai detto che i pattern non funzionano, è crollato tutto, qualcuno su linkedin diceva a intorno ai 30k di accumulura gli ho detto va che se continua a picchiare sui 32k e non sfonda nella situazione in cui siamo va giù a 20k.
        Sono tutti convinti che l’analisi tecnica non funziona, allora ho buttato i miei soldi facendo i corsi!!
        Io dico che btc sotto i 20k ha fatto fatica ad andarci quindi resistenza fortissima, nasdaq 100 se supera i 13600 punti ha ufficialmente invertito il trend di breve, per me btc spingerà ma sopra i 30k a meno che entrino grandissime somme di denaro non ci andrà.
        Ne sono certo?
        No!
        Ma la statistica e le probabilità sono dalla mia parte, anzi, io le ho comprese.
        Non mi risulta che Antonio dicesse queste cose.
        Ciao Jacopo, non nominarmi mai più il tuo ex figlio per favore.
        Ciao amico

        • Ma siamo pazzi che lo paragono a te? Era solo per farci una risata ed esorcizzare quella gufata die 10k 😀
          Cmq le “resistenze” vanno e vengono in base alle condizioni macro. Se domani gli usa dicono “ok btc é commodity e via libera agli etf fisici” vedi come scompare il muro dei sell 😛

          • Ok scusa, solo a sentire il nome mi picchiavano i pistoni in testa.
            Certo, a fronte di grossissimi acquisti o vendite supporti e resistenze vengono violati con facilità, gli stop loss vengono spazzati via ma le resistenze e supporti rimangono, Certo più invecchiano e più perdono di valore ma rimangono per molto tempo…….

  6. Buongiorno e scusate l’ignoranza ma fra tutti questi esperti ce ne sarebbe uno in grado di darmi una mano a creare un nft talmente originale che ci farà guadagnare un sacco di valuta fiat o crypto(come preferite)?grazie x la collaborazione ed esclusi perditempo
    P.s.se volete rispondere in privato la mail e : [email protected]l.it

    • ciao Danilo, permettimi un consiglio: non dare mai dati personali in internet, nemmeno la tua mail, soprattutto nel mondo crypto. E’ un universo in piena evoluzione, e purtroppo si aggirano molti malintenzionati. Se qualcuno ti scrive presta molta attenzione!

      In merito alla tua richiesta, creare un NFT è molto facile: quello che è difficile è avere chi lo compra…

  7. Da parte mia niente filatelia solo numismatica!
    Ciao caro…….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *