mercoledì , 28 Settembre 2022

Home / SK Telecom punta ancora sul metaverse! | Gaming con profitto per chi…

TELECOM METAVERSE

SK Telecom punta ancora sul metaverse! | Gaming con profitto per chi…

Ennesimo colpo grosso per SK Telecom, la più grande azienda sudcoreana nel settore delle telecomunicazioni. Il colosso guidato da Ryu Young-sang, nostra vecchia conoscenza e puntualmente foriera di interessanti news, aggiornerà il suo metaverse con funzionalità di un certo rilievo.

Via libera alla monetizzazione on site, con dinamiche riprese dal comparto gaming a tutto vantaggio degli utenti, che possono scambiare token, creare NFT e partecipare a un mercato secondario in totale autonomia. E sono in arrivo ulteriori sviluppi, con l’operatore mobile che non poteva trovare un posto migliore dove sviluppare il suo metaverso e il business ad esso collegato.

Altro segnale molto forte per il mondo dei metaverse, sul quale possiamo investire anche con eTorovai qui per ottenere un conto virtuale gratuito e con 100.000$ di capitale di prova – intermediario che ci permette di investire al meglio su tutte le migliori criptovalute del mondo, con un listino che ne contiene già 78+.

Intermediario che è l’unico ad offrire degli strumenti avanzati per il trading automatico, dato che propone il CopyTrader per chi vuole copiare i più bravi o spiare ogni loro mossa sul mercato. E per quanto riguarda i metaverse sono comunque a disposizione Smart Portfolios che raccolgono i token più importanti di questo comparto. Ci bastano 50$ per fare il passaggio ad un conto reale di trading.

SK Telecom punta ancora sul mondo dei metaverse

Storia di un successo annunciato, quella di SK Telecom. L’azienda nasce nel 1988 in Corea e qui opera sotto l’egida del gruppo SK, una holding che opera nel settore chimico, in quello energetico, e ovviamente nelle telecomunicazioni. Dale parti di Jung-gu hanno fretta, e tracciano la rotta per il successo procedendo a grandi passi. Ad oggi è la più grande azienda di telecomunicazioni in Corea del Sud, e tutt’altro che soddisfatta della conquistata leadership decide di attingere a piene mani dalla blockchain per sviluppare tutte le opportunità di business ad essa riconducibili.

SK TELEKOM METAVERSE
Novità importanti per SK Telekom nel metaverse

Per difendere e consolidare la propria posizione, gli uomini al soldo di Ryu Young-sang danno vita a un percorso di sviluppo on chain che porterà SK Telecom a dotarsi di un crypto wallet grazie alla collaborazione con AhnLab, per un progetto foriero di interessanti caratteristiche.

Tra queste, la possibilità di ricorrere a token per identificare gli utenti: ne abbiamo parlato in un precedente articolo, sottolineando come ID token e altre novità di rilievo non potevano che attecchire in una terra caratterizzata da una certa iperattività in quanto a progetti cripto.

Corea del Sud quindi a fare da incubatore istituzionale per un’azienda con gli utenti nel mirino, quegli utenti che ogni giorno affollano Ifland, il metaverse di SK Telecom ormai più che maturo e pronto a introdurre un pacchetto di novità sulle quali vale la pena spendere due righe.

Una svolta anche per le telco?

Gli utenti, tanto cari a SK Telecom quanto a tutte le aziende pronte a raccogliere i miliardi di dollari che girano intorno a questa tecnologia, potranno iniziare a guadagnare punti da convertire in token semplicemente accedendo in ore e date prestabilite, giocando sulla piattaforma e completando gli obiettivi assegnati, così come vogliono le ormai collaudate dinamiche dei progetti gaming di successo.

Una sorta di P2E che lascia un certo grado di libertà: i giocatori possono donare e scambiasi i punti acquisiti, e trovare host dove poter liquidare i propri asset. Siamo lontani dal concetto di bancomat nel metaverse, cosa che abbiamo visto nascere sul colosso Decentraland, ma SK Telecom ha indovinato la ricetta per aggredire un mercato tanto competitivo quanto remunerativo.

Seppur ancora lontano dall’impensierire mostri sacri come Decentraland e The Sandbox, l’operatore ha iniziato a introdurre features che fanno gola agli appassionati, come la possibilità di creare e utilizzare indossabili NFT direttamente nell’ambiente di gioco.

A tali novità ne faranno seguito altre, che non sono state ancora svelate ma annunciate come altrettanto significative. Ryu Young-sang e soci sono sulla buona strada per andarsi a guadagnare una consistente fetta del business miliardario promesso dal settore, come dimostrano i faraonici investimenti in quel di Dubai, favoriti anche da uno Stato fattivamente all’opera per rendere l’esperienza metaverso sicura e abbordabile da ampie fasce di popolazione.

E in aggiunta proprio ieri abbiamo parlato della grande passione degli utenti italiani per i token legati al mondo del metaverse.

Lo abbiamo fatto con Manuela Manor di eToro, che ci ha raccontato di come gli italiani abbiano investito con sempre maggiore convinzione proprio in questa categoria di asset. Segno che gli italiani, talvolta, ci vedono più lungo.

Info su Paolo Sorgi

Appassionato di NFT, metaverse e cripto legate ai motori, Paolo segue per criptovaluta.it anche il settore del gaming e della musica legata alla blockchain.
Criptovaluta.it è su Google News !
Resta aggiornato sulle ultime news elaborate dal centro studi di Criptovaluta.it per Google News - clicca su questo link e poi sulla stellina ⭐ in alto a destra.

Iscriviti alla newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *