Home / Porsche lancia i suoi NFT | Presentazione token per la 911 GT3 RS

PORSCHE NFT

Porsche lancia i suoi NFT | Presentazione token per la 911 GT3 RS

Porsche ricorre ai NFT per accompagnare il lancio della nuovissima 911 GT3 RS, rielaborata in una versione speciale per celebrare i fasti della leggendaria Carrera RS 2.7. L’auto sarà disponibile per il solo mercato americano, e costerà quasi 100.000 dollari in più rispetto alla già esclusiva e velocissima GT3 RS standard.

Per circa 314.000 dollari pochi fortunati clienti potranno mettere in garage la versione elaborata della Porsche stradale più veloce di sempre, e nel wallet dei Non Fungible Token commemorativi degli eventi in pista, organizzati dal costruttore stesso.

Altri impegni da parte dei marchi più leggendari del settore nel comparto dei NFT. Un altro ottimo segnale per lo stato di salute di un comparto che sta diventando il campo da gioco del branding a livello internazionale. Possiamo investirci anche con eTorovai qui per ottenere un conto virtuale gratuito – per un intermediario che ci permette di investire su 78+ cripto asset, molti dei quali legati proprio al mondo degli investimenti NFT.

Possiamo investire anche con il CopyTrader, sistema che ci permette di copiare i trader più in gamba e con risultati verificati. E con gli Smart Portfolios la scelta può essere fatta ricadere anche su strumenti di investimento diversificati in paniere tematico. Con 50$ possiamo passare al conto reale.

NFT per la Porsche più veloce di sempre

A dirla tutta l’aspettavamo al varco: dopo aver scritto di Lamborghini, McLaren e altri mostri sacri del settore automotive, mancava solo Porsche all’appello. E così la casa di Stoccarda si è finalmente palesata tra le nostre news con un programma NFT neanche troppo articolato, ma chiamato ad assolvere un compito di una certa responsabilità.

Porsche NFT lancio auto
Porsche è l’ultima (ma non la meno importante)

I Non Fungible Token fanno parte di un pacchetto con cui Porsche arricchisce ulteriormente la nuova 911 GT3 RS, per dare vita a un’edizione limitata della vettura, che sarà disponibile solo sul mercato americano. Si chiama Tribute to Carrera RS Package e porta in dote alcune interessanti novità. Vediamo quali sono quelle proposte su blockchain, per passare poi agli aggiornamenti fisici dell’auto.

Col pacchetto NFT i clienti metteranno al sicuro nel proprio wallet dei badge digitali che attestano la loro partecipazione agli eventi organizzati da Porsche in pista. Da Stoccarda non sono arrivati ancora tutti i dettagli in merito, ma immaginiamo che si tratti di token-ricordo di raduni o di trackday a bordo della propria GT3 RS.

Niente male per chi può permetterselo, anche perché questa versione in particolare rende ancora più esclusiva la Porsche stradale più veloce di sempre. Acquistare la versione per così dire standard vuol dire poter guidare l’auto che ha girato al Nurburgring in 6:49.328 minuti, polverizzando il record della sorella GT3 di circa 10 secondi.

La versione Carrera RS Package porta in dote degli accessori esclusivi e un kit estetico che impreziosisce l’auto sia all’esterno che negli interni, e fa largo impiego di fibra di carbonio sia per gli elementi dell’abitacolo a vista, che nel telaio. Ancora non sappiamo se questa e altre modifiche produrranno un ulteriore incremento delle prestazioni, d’altronde da Porsche possiamo aspettarci di tutto.

Porsche è in buona compagnia

Possiamo aspettarci ad esempio che l’auto costerà circa 100.000 dollari in più rispetto alla versione per così dire normale. Chi, negli States, riuscirà a ordinarla in concessionaria si porterà a casa un pacchetto niente male. Un pacchetto da oltre 300.000 dollari, ma per un appassionato sono soldi spesi bene, anche per le iniziative collaterali proposte dal costruttore. I token commemorativi con cui Porsche intende omaggiare i suoi clienti impegnati in occasione degli eventi in pista non sono affatto una novità, come ci dimostra l’iniziativa promossa da Lexus del tutto simile a quanto scriviamo oggi, se le indiscrezioni rilasciate dal costruttore stesso dovessero trovare conferma nel prossimo futuro.

La casa di Stoccarda inoltre non è affatto nuova a drop NFT, ne parlavamo quando annunciavamo un’iniziativa simile a firma Lamborghini, il costruttore di supercar più attivo in assoluto in quest’ambito. A Sant’Agata Bolognese sono impegnati con una collezione NFT che prevede un drop al mese, e che terminerà a marzo 2023.

Tanta carne al fuoco, segno che quelli dei Non Fungible Token è un settore particolarmente vivace, e più in generale il Web3 sembra essere l’ultima frontiera commerciale per i produttori di auto supersportive. Non potendo elencare tutti i casi che abbiamo affrontato ad oggi, in un solo articolo, ci limitiamo a citare McLaren che si è lanciata nella stessa direzione per promuovere le sue vetture stradali.

Info su Paolo Sorgi

Appassionato di NFT, metaverse e cripto legate ai motori, Paolo segue per criptovaluta.it anche il settore del gaming e della musica legata alla blockchain.

Iscriviti alla newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *