Home / Bitcoin: ALLERTA dagli exchange! | Stanno uscendo tantissimi BTC…

FUGA EXCHANGE BITCOIN

Bitcoin: ALLERTA dagli exchange! | Stanno uscendo tantissimi BTC…

Una lezione forse a caro prezzo, ma che a quanto pare è stata appresa. Aumenta la self custody, ovvero l’auto-custodia dei propri Bitcoin, con un crollo generalizzato delle detenzioni presso gli exchange, almeno secondo i dati che sono stati diffusi da Coinglass. Crollo verticale, con qualche minima eccezione, per tutti gli exchange.

La paura fa 90, è proprio il caso di dirlo, dopo lo spettacolare e funambolico crack di FTX che avrebbe lasciato a piedi oltre 1 milione di creditori e che sarà forse la forza più importante nel portare in moltissimi a detenere per l’appunto i propri Bitcoin per conto proprio e senza alcun tipo di intermediazione.

Il tutto mentre Bitcoin continua a vivere una fase laterale. Chi volesse comprarlo per poi metterlo in autocustodia può trovarlo anche su Coinbasevai qui per ottenere un conto gratuito, per un intermediario che offre comunque accesso all’acquisto diretto di $BTC, che poi possiamo spostare in pochi minuti.

Anche all’interno del caos degli ultimi giorni Coinbase si è dimostrato essere un intermediario affidabile e sicuro, con conti in regola e che sono periodicamente verificati in quanto società quotata in borsa. Dopo l’acquisto potremo rapidamente trasferire i nostri $BTC o satoshi acquistati.

2022: fuga dagli exchange – Tutti portano fuori i propri Bitcoin

I dati sono inequivocabili. E lo sono anche da un rapidissimo sguardo al grafico che alleghiamo. Dati che sono stati diffusi da Coinglass ma che sono grossomodo confermati da tutte le società che operano nella raccolta dati. In moltissimi stanno portando fuori dagli exchange i propri Bitcoin, cercando così di evitare di rimanere incappati nello stesso problema vissuto da centinaia di migliaia di clienti di FTX in seguito alla sua debacle.

Fuga exchange Bitcoin
Il grafico della fuga dagli exchange

Il tutto all’interno di un trend in realtà di lungo periodo, che ormai da mesi vede le dotazioni detenute presso gli exchange in calo. Trend però che è stato esacerbato appunto dagli ultimi disastrosi eventi che hanno coinvolto l’exchange di SBF.

Eventi che hanno riportato al centro l’importanza della gestione diretta dei propri Bitcoin (cosa che vale anche per le criptovalute alt), nella speranza che questa attenzione non venga meno una volta che la debacle di FTX non sarà altro che un lontano, anzi lontanissimo ricordo.

  • Qualche dato

I numeri secchi dei Bitcoin che hanno lasciato gli exchange sono per proporzione molto diversi da exchange a exchange. Questo può essere spiegato con l’enorme differenza che esiste nelle dotazioni di ciascuno, con Binance, Coinbase e Kraken che si confermano tra quelli più gettonati (e dunque tra quelli che hanno subito di più questa fuga).

EXCHANGESALDO
Coinbase Pro-30.234,65
Binance-50.499
Bitfinex+2.967,59
Gemini-17.781
Kraken-28.766
Situazione sui principali exchange. Dati Coinglass

Non abbiamo dati precisi su Crypto.com, anche se un’analisi superficiale delle ultime dotazioni indica una riduzione di circa 1/7 a livello globale, non sappiamo però quanta direttamente su $BTC.

Un buon segnale?

Sì. Sarà una pubblicità enorme all’autocustodia e dunque all’autoconservazione delle proprie chiavi. Questione che dovrebbe essere affrontata più seriamente da tutti e che rimane cruciale in particolare per chi comincia ad avere dotazioni importanti che intende trattenere sul lungo periodo.

Lungo periodo Bitcoin wallet
Che la lezione valga però anche sul lungo periodo

E per chi vuole invece avere comportamenti più reattivi, bisogna ricordare che versare i Bitcoin – o le criptovalute – da vendere verso gli exchange è questione di pochi minuti. Di ragioni, per lasciare i propri sudati Bitcoin sugli exchange, ce ne sono oggettivamente poche. E il caso di FTX non ha fatto altro che ricordarci questa verità.

Info su Gianluca Grossi

Capo-redazione ed analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

Iscriviti alla newsletter

3 commenti

  1. Salve eToro per comprare crypto , Bitcoin, ETH ecc…è sicura?
    grazie

  2. Buongiorno a tutto il gruppo. Come riportato in un precedente commento i detentori di Bitcoin negli exchange li stanno trasferendo a portafogli privati accettando di capitalizzare le perdite e questo è dovuto al fatto che ci troviamo in una situazione di far west e non ci si fida più di nessuno tanto da chiedersi se gli exchange abbiano ragione di esistere a questo punto. Il valore di Bitcoin è sprofondato a causa di fattori esterni al suo progetto ma molto gravi tanto da riportare il panico su tutto il mercato. Questa volta però il sangue che sta scorrendo per le strade non è solo dei retail ma in misura molto ampia anche dei fondi istituzionali. Siamo dunque all’inizio di un mercato che è già a livello embrionale di per se e in più incasinato da truffe e poca sicurezza. Possiamo paragonare questa situazione al momento in cui Warren Buffett iniziò la sua attività per cui dobbiamo mantenere la calma e aspettare cosa decideranno i regolatori in merito a tutte queste vicende e sicuramente questa volta useranno il pugno di ferro. E’ comunque importante precisare che Bitcoin e le cripto non centrano nulla dietro a queste vicende. Buona giornata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *