Home / Binance, CZ: CHAT SCANDALO con SAM di FTX | Gli diceva di fermarsi

CHAT MONDO CRYPTO

Binance, CZ: CHAT SCANDALO con SAM di FTX | Gli diceva di fermarsi

Una chat su Signal con il gotha del mondo cripto, ovvero Paolo Ardoino di Tether, CZ di Binance, Jesse Powell di Kraken e Sam Bankman-Fried di FTX. Una riunione d’urgenza lo scorso 10 novembre, almeno secondo quanto è stato riportato dal The Wall Street Journal in uno scoop che cercheremo di confermare.

Motivo del contendere? Il tentativo di SBF di destabilizzare alcuni stablecoin (sospettiamo principalmente Tether) e preoccupazioni diffuse sullo stato del mercato cripto. Una situazione che, se confermata, potrebbe sollevare anche qualche questione per quanto riguarda eventuali interventi dell’Antitrust.

Problema comunque del passato, con il mercato cripto e Bitcoin che sono riusciti ad assorbire finalmente l’onda anomala innescata dal crack di FTX. Possiamo investire sul mercato anche con quanto viene offerto da eTorovai qui per ottenere un conto virtuale gratuito con il meglio del mercato – intermediario che ci permette di investire su tutte le migliori criptovalute, con un listino che ne include già 78+.

Sempre grazie a eToro abbiamo accesso a strumenti quali il CopyTrader, sistema che permette di investire sul meglio del mercato in termini di trader, copiandoli in un solo click. E potremo anche investire con gli Smart Portfolios, strumenti articolati che ci permettono di operare su panieri cripto già articolati e diversificati. Con 50$ possiamo passare al conto reale di trading.

La chat Signal: gli stati generali del mondo cripto

La data è quella del 10 novembre scorso. Per avere una collocazione temporale più precisa, il giorno dopo FTX avrebbe richiesto la procedura ex Chapter 11 per il fallimento controllato. Siamo su Signal, ancora una volta secondo quanto riporta WSJ e in chat ci sono i personaggi più influenti del mondo cripto e Bitcoin, almeno in termini di quote di mercato controllate.

All’interno della chat di Signal, dall’evocativo nome Exchange coordination, si sarebbero ritrovati infatti CZ di Binance, insieme a Sam Bankman-Fried, insieme a Paolo Ardoino, CTO di Tether, Justin Sun di Tron e anche il CEO in carica di Kraken, ovvero Jesse Powell. Quanto riportato dal WJS riguarderebbe una chat molto accesa tra CZ e SBF, che avrebbe riportato le preoccupazioni di Tether su eventuali mosse di SBF per destabilizzare i principali stablecoin sul mercato. Condizionale d’obbligo, perché mancano le conferme dei soggetti presenti alla chat.

Smettila di provare a far depeggare gli stablecoin. E fermati e basta. Adesso. Non causare più danni.

Questo sarebbe il contenuto del messaggio, con le accuse contenute nel messaggio che sarebbero state però smentite da SBF, sempre secondo il The Wall Street Journal, con SBF che avrebbe in aggiunta commentato:

Scambi e trade di quella taglia non possono avere un impatto sul prezzo di Tteher, e almeno secondo quello che so né io né Alameda abbiamo cercato intenzionalmente il depeg di Tether o degli altri stablecoin. Ho fatto diversi errori durante l’ultimo anno, ma questo no.

Tornando agli spezzoni di chat che sono stati riportati da The Wall Street Journal, ci sarebbe stato poi un altro scambio, sempre da parte di CZ:

Il mio onesto consiglio: fermati. Mettiti un abito, torna a Washington e comincia a rispondere alle domande.

Chat SBF
La chat Signal

Messaggio al quale SBF avrebbe risposto:

Grazie per il consiglio! Hai provato ad accusarmi di aver cercato di depeggare uno stablecoin con un trade da 250.000$?

E sempre secondo quanto riporta WJS, avrebbe fatto parte della chat poi anche Paolo Ardoino, che avrebbe commentato:

Tanto per essere chiari: convertiremo qualunque quantità di denaro dovesse arrivarci. Siamo solidi.

Riferendosi al fatto che il gruppo sarebbe stato di assorbire qualunque quantità di Tether per i quali sarebbe stata chiesta la conversione.

Binance ha affermato al WJS che non sarebbe appropriato per l’exchange commentare la chat. Abbiamo contattato Paolo Ardoino e nel caso in cui volesse rilasciare un commento, non mancheremo di riportarlo con la dovuta visibilità sulle pagine del nostro sito.

Un breve recap sul 10 novembre

Servirà un brevissimo riassunto per capire dove ci si trovava temporalmente quando questa chat sarebbe avvenuta.

È il 10 novembre, il giorno prima di quell’11 novembre durante il quale poi SBF getterà la spugna e firmerà per il Chapter 11 per FTX. L’accordo con Binance, annunciato l’8 novembre è saltato da poco e non sembrano rimaste molte alternative per il gruppo.

Lo scambio da 250.000$ al quale si riferiscono in chat, o meglio, al quale si riferisce SBF è questo, che tutti possono verificare su Etherscan, uno scambio su Curve di Tether contro USD Coin, del quale si era parlato con una certa agitazione su Twitter pressoché in diretta.

Vedremo se ci saranno ulteriori particolari che verranno aggiunti a questa storia, che racconta retroscena che forse in diversi tra i nostri lettori sarebbero stati in grado di immaginare.

NB: riteniamo che la chat sia stata probabilmente diffusa da SBF, ritenendo almeno con gli elementi che abbiamo adesso a disposizione piuttosto difficile che siano stati gli altri partecipanti a farlo. Non abbiamo ancora conferma della veridicità di quanto riportato. Binance non ha voluto commentare e siamo in attesa degli eventuali commenti di Jess Powell, di Kraken, di Paolo Ardoino di Tether e di Justin Sun di Tron.

Info su Gianluca Grossi

Capo-redazione ed analista per Criptovaluta.it - divulgatore per blockchain, Bitcoin e criptovalute in generale. Solida formazione tecnica, si occupa del comparto dal 2015. Segue da vicino gli ecosistemi di Ethereum, Solana e Fantom.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti
Notificami
guest

2 Commenti
Più votati
Più nuovi Più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Kimo
Kimo
1 mese fa

Ci mancava solo il club bildeberg delle crypto…

Riccardo
Riccardo
1 mese fa

WSJ non WJS